Laboratorio del crack allo Sperone| Sei arresti, c'è pure un minorenne - Live Sicilia

Laboratorio del crack allo Sperone| Sei arresti, c’è pure un minorenne

Nell'abitazione tutto l'occorrente per la produzione. La casa circondata da telecamere. FOTO ARRESTATI

PALERMO
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – Al primo piano di una palazzina popolare la droga si preparava in casa. Una vera e propria “crack house” è stata scoperta dai carabinieri in un’abitazione di Passaggio Bernardino Verro, nel quartiere Sperone, dove sono scattati sei arresti. Si trattava di una sorta di laboratorio in cui si trovava tutto l’occorrente per la produzione del crack, una delle droghe più diffuse nella periferia palermitana.

L’appartamento, come hanno accertato i carabinieri del nucleo operativo della compagnia di San Lorenzo, era circondata da un sofisticato impianto di videosorveglianza, composto da quattro telecamere collegate a una tv, utilizzate per verificare la strada e gli ingressi.

I militari sono riusciti ad entrare nell’abitazione e hanno trovato sei uomini, tra cui un minorenne, vicino a un tavolo sul quale era sistemato tutto l’occorrente per la preparazione del crack: 78 grammi di cocaina, un bilancino di precisione, una scatola di bicarbonato, un colino, 2 mestoli e un fornelletto a gas da campeggio, con la fiamma ancora accesa. I carabinieri hanno sequestrato anche una cospicua somma di denaro, 22 grammi di hashish e altre due bombole di gas, ancora imballate.

In manette per detenzione e produzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti sono finiti Antonio Nicosia di 23 anni, Roberto Serio di 44 anni, Gandolfo Emanuele Milazzo di 24 anni, Cosimo Lo Iacono di 46 anni e Fabrizio Nuccio di 26 anni e un minore di 17 anni. (CLICCA QUI PER GUARDARE LE FOTO DEGLI ARRESTATI) Al termine dell’udienza di convalida, il giudice ha disposto la custodia in carcere per i maggiorenni, mentre il minorenne è stato sottoposto alla misura della permanenza in casa.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.