L'assessore e la fontana-pene| La foto dello scandalo - Live Sicilia

L’assessore e la fontana-pene| La foto dello scandalo

L'assessore alla Cultura del comune di Casoria condivide su Facebook la foto di una fontana hard dalla forma fallica, scatenando un autentico polverone. C'è chi ne chiede le dimissioni.

LA CURIOSITA'
di
15 Commenti Condividi

La foto della fontana hard condivisa su Fb dall'assessore

“È moto bella, finalmente…ma maneggiare con cura”. Con questo commento Luisa Marro, assessore alla Cultura al Comune di Casoria, mostra al popolo di Facebook una fontana a forma di pene con tanto di zampillo. La donna, che oltre a ricoprire la carica di assessore è anche un’insegnante, ha scatenato un autentico polverone. Come riporta il “Corriere del Mezzogiorno“, Angelo Marino – presidente della Commissione Affari Istituzionali del Consiglio regionale – ne ha chiesto le dimissioni ed è sbottato: “Questo assessore alla ‘sottocultura’, che nella vita privata è certamente padrona di pensarla e di agire come crede ma che in pubblico avrebbe il dovere istituzionale del decoro, è anche e soprattutto un’insegnante e dunque costantemente a contatto con minorenni che hanno peraltro libero accesso al suo profilo Facebook , talché non posso non avvertire il dovere di interessare del caso il ministro Giannini e il direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale Bouché…Non sono certamente un bigotto ma non credo di sbagliarmi se ritengo di interpretare il sentire comune di quanti, comunque ispirati ai valori della dignità, della correttezza e della riservatezza, vorranno condividere questa che ritengo essere una piccola ma importante battaglia di civiltà“.

 

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

15 Commenti Condividi

Commenti

    Gli piace gli piace

    Mancano le p..le. Ah, Ah,Ah

    l’assessore è molto brava….

    Scusatemi , pur ritenendo il gesto e la foto poco usuali e sicuramente non consoni , devo constatare che la fontana e il suo “arredo” sono in una pubblica piazza !!!!!!
    Bene in vista a tutti i passanti sia grandi che piccini.

    mammamia che siamo bigotti ed ipocriti.

    Sarebbe ora di denunciare invece la sottocultura dei bigotti cattolici che invece di sforzarsi di capire cosa succede ai giovani attaccano i pochi coraggiosi che ironicamente parlano della natura umana. Brava e intelligente assessore!

    Proprio una fontana del ca…

    ma che articolo è, i simboli fallici esistono da sempre, il problema è il bigottismo popolare e su questo avrei da ridire su tutte le religioni rimaste mentalmente indietro coi tempi

    comunque da come lo stringe è evidente che ha molta dimistichezza. detto ciò non vedo nulla di male ne di amorale o immorale.

    E’ nel suo ambito, stringe l’ugello in modo corretto, non c’è’ nulla di male, anzi è’professionale.
    Poi se dobbiamo per forza intravedere qualcos’altro al posto del’ugello e vabbe’ pazienza!

    Sono incredulo!!!!! con tutti i politici arrestati con le mani nella “marmellata” vi stupite per un’assessore di paese che ama lo stile “fallico”………mah??? mi raccomando non fate passare i vostri figli davanti quella fontana……..potrebbero diventare ciechi!!!

    Giocare con un simbolo sessuale come ha fatto l’assessore di Casoria Luisa Marro non può che giovare alla cultura sessuale dei giovani che devono vivere il sesso come una gioia e non come una vergogna o peggio come un peccato. Il sig. Angelo Marino dovrebbe capire che proprio quel “dovere istituzionale al decoro” cui accenna è frutto del più oscuro retaggio cattolico-patriarcale ed è fonte di quella “sottocultura” che trasforma una simpatica caricatura in un disagio sociale.

    se le piace a lei x che non lo devi toccare, x che non lo porta a casa e cosi si diverte meglio

    E’ chiaro che la politica fa solo convenienza a modo propio…….

    Dovrebbero invece vergognarsi i politici che danno il brutto esempio di come si presentano in tv, però mi fermo quì perchè poi qualcuno dirà stai discriminando qualcuno che sessualmente dovrebbe essere accettato dalla società, per intenderci fanno pure show nei programmi televisivi.

    E’ questa la mentalità ottusa e chiusa del paese Italiano, dove tutto viene strumentalizzato e mentalizzato con tanta ma tanta dittatura.

    Si vergogni il politico che chiede le dimissioni di una donna coraggiosa che non mette malizia in un ‘ opera che fà anche cultura….
    che magari questo politico appartiene ad una casta di trans o froci che si mettono in bella mostra in tv, e fatemelo dire per piacere.

    E’ questa l’ ITALIA……….

    In Giappone ogni anno, celebrano come segno di fertilità il simbolo fallico. Culturalmente sono più avanti di noi, qui ancora se in tv, fanno vedere un paio di tette, alcune famiglie addirittura cambiano canale perchè si scandalizzano, perchè c’ è la malizia in ogni cosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *