Latina-Catania è la prova del nove | Trapani, con il Bari per il riscatto - Live Sicilia

Latina-Catania è la prova del nove | Trapani, con il Bari per il riscatto

Rossoazzurri attesi al "Francioni" per proseguire la marcia verso la salvezza, e sognare anche qualcosa di più. I granata che ospitano i galletti covano voglia di riscatto dopo la brutta prova nel secondo tempo del derby.

4 Commenti Condividi

PALERMO – È ormai tutto pronto per la trentaseiesima giornata del campionato cadetto, con Trapani e Catania pronte a dare il massimo, l’una per riscattare il pessimo esito del derby e l’altra per dare seguito ad un periodo di forma e di risultati decisamente favorevole. I granata scenderanno sul campo del “Provinciale” di Erice per ospitare il Bari, mentre i rossoazzurri saranno di scena al “Francioni” contro il Latina: analizziamo le due gare e il modo con cui le due siciliane vi si presentano.

QUI CATANIA – Un vecchio ma sempre efficace adagio del calcio dice che “squadra che vince non si cambia”, e Dario Marcolin sembra intenzionato a seguirlo alla lettera, in vista dell’insidiosa trasferta sul campo del Latina. L’ottimo secondo tempo del derby sembra aver convinto il tecnico bresciano a non modificare l’assetto e gli uomini scesi in campo al “Massimino” contro il Trapani, confermando così il 4-3-1-2 iper-offensivo, con Calaiò e Maniero a fare da torri al centro dell’attacco, sostenuti dal tandem composto da Rosina e Castro, apparso particolarmente affiatato soprattutto dopo l’intervallo. L’unica variante potrebbe essere rappresentata da Odjer, il quale rientra dopo il turno di squalifica ma al momento non sembra poter contendere il posto nè ai due fantasisti, nè ai componenti della cerniera della mediana, Sciaudone e Rinaudo. Appare invece più probabile l’utilizzo a gara in corso del giovane centrocampista ghanese qualora Marcolin decidesse di aggiungere sostanza in mezzo al campo. Nel frattempo si scalda anche Manuel Coppola, tornato in panchina contro i granata. Nessun dubbio nemmeno in difesa, con la porta di Gillet che troverà un’ulteriore riparo con la presenza di Del Prete, Ceccarelli, Schiavi e Mazzotta, mentre sembra dover essere ancora rinviato il ritorno in campo di Belmonte.

QUI TRAPANI – È stata una settimana particolare in casa granata, per via delle polemiche scaturite dopo la sconfitta nel derby con il Catania. La mancata esultanza di Abate per la rete del momentaneo vantaggio siglata da Terlizzi non è andata giù a buona parte dell’ambiente, tuttavia Cosmi in conferenza stampa ha smorzato i toni negando l’esistenza di un caso. Anche in campo non sono mancati i grattacapi, con diversi uomini costretti a lavorare a parte e recuperati in extremis. Convocato per il match con il Bari anche Nadarevic, che potrebbe fungere da seconda punta al fianco del rientrante Curiale, rimpiazzando proprio Abate. In difesa torna Rizzato, al fianco dell’inamovibile terzetto composto da Perticone sull’altro out e Terlizzi e Pagliarulo in mezzo. Sulla trequarti, invece, dovrebbe toccare nuovamente a Falco. Contro i galletti servono i tre punti, per avvicinare quota 50, dimostrare che il Trapani è ben altra cosa rispetto a quanto fatto vedere nella ripresa della sfida del “Massimino” e allentare le tensioni di un finale di stagione che si annuncia palpitante. Fischio d’inizio dell’arbitro Pinzani alle 15 di domani, il “Provinciale” dovrà fare la propria parte.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

4 Commenti Condividi

Commenti

    Annienteremo il Latina.

    Forza magico Latina!

    Forza magico Gianluca

    Visto che le altre non hanno fatto molto, ieri…cercate di perdere oggi, perché vi stanno andando troppo bene le cose per adesso…sarà la sciarpa magica di Sinisa o il nuovo rosario di Ninuzzu. Altrimenti veniamo e anziché rubarvi lo striscione vi rubiamo la sciarpa di Sinisa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *