L'incidente mortale in autostrada| A Petralia l'addio a Calogero - Live Sicilia

L’incidente mortale in autostrada| A Petralia l’addio a Calogero

Calogero Licata, il ragazzo che ha perso la vita nell'incidente

L'ultimo saluto al giovane autonoleggiatore. La moglie ancora ricoverata: si è svegliata dal coma.

La tragedia sulla Palermo-Catania
di
0 Commenti Condividi

PETRALIA SOTTANA – Un paese a lutto, una comunità sconvolta. Centinaia di persone hanno dato l’addio a Calogero Licata, il giovane autonoleggiatore che sabato ha perso la vita in un terribile incidente sull’autostrada A19. Per l’ultimo saluto, parenti, amici e semplici conoscenti, hanno affollato la piazza in cui si trova la chiesa madre di Petralia Sottana: un addio commosso in cui le preghiere sono state rivolte anche alla moglie del ragazzo, ricoverata all’ospedale Civico dal giorno dello schianto in moto.

L’impatto avvenuto all’altezza della stazione di servizio tra Scillato e Tremonzelli si è infatti rivelato violentissimo ed ha ucciso sul colpo il 33enne, mentre Valentina Nisi, 30 anni, ha riportato ferite gravissime alle gambe e alla colonna vertebrale. La giovane, rimasta in coma farmacologico per tre giorni, da oggi respira autonomamente. E’ vigile e domani sarà sottoposta ad un delicato intervento chirurgico. “Erano una coppia splendida – dice l’amico Salvatore – purtroppo il destino non è stato clemente con questi due meravigliosi ragazzi”.

Sono entrambi molto conosciuti nella zona delle Madonie, soprattutto in seguito alle loro attività lavorative. Calogero era infatti titolare di una ditta di autonoleggio, mentre Valentina lavora nell’autoscuola di famiglia ed ama la musica. “Calogero – dicono gli amici – lasciava il segno in ogni persona che incontrava: sempre allegro, sorridente. Era un appassionato di moto, ma non era mai stato imprudente, specie se a bordo c’era sua moglie. Non riusciamo a capire come possa essere successa una disgrazia simile, siamo ancora increduli e col cuore a pezzi”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *