Lombardo, il mistero della visita medica - Live Sicilia

Lombardo, il mistero della visita medica

La procura di Catania apre un'inchiesta
di
20 Commenti Condividi

“La Procura della Repubblica di Catania ha aperto un’inchiesta conoscitiva per verificare se esistano ipotesi di profili penali”. Lo ha affermato il procuratore capo di Catania Vincenzo D’Agata, commentando le indiscrezioni riportate dal free press “Sud” sull’esposto presentato dal primario dell’ospedale Cannizzaro Alberto Lomeo.

Secondo quanto pubblicato,  il medico si sarebbe rifiutato di firmare un referto di un collega di reparto che diagnosticava un aneurisma all’aorta al presidente della Regione Siciliana Raffaele Lombardo. Il leader del Mpa si sarebbe sottoposto ad accertamenti durante l’inchiesta aperta dalla procura etnea in cui è indagato per concorso esterno in associazione mafiosa. La visita sarebbe stata effettuata cinque giorni dopo l’indiscrezione, poi smentita lo stesso giorno dai magistrati, di una probabile richiesta di arresto del governatore.

Fonte Ansa


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

20 Commenti Condividi

Commenti

    cose cose ….
    da cuntacare au medico … !!

    Il grande magliaro non si smentisce.

    voleva mettere il lucchetto dietro la porta

    Se è vero, ma non lo voglio credere, dovrebbe dimettersi, e sparire.

    Vuoi vedere che è una delle patologie incompatibili con la detenzione in carcere?

    Ma l’Onnipotente non ha anora diffuso nessuna nota ufficiale di sdegno?
    L’assessore togato Massimo Russo che fa? Ha chiamato a D’Agata? Tra colleghi….

    Verificata l’autenticità della notizia, voglio vedere cosa farà l’assessore togato Russo

    Fuga di notizie? Pericolo di fuga e inquinamento delle prove? Lombardo sapeva già tutto?

    Furbo, veramente furbo. Non avevo dubbi al riguardo. Si vede che è rimasto traumatizzato dal carcere, poverino…

    Sapeva, sapeva….ha i suoi informatori…

    Parliamo di ipotesi. E’ giusto ricordarlo.

    altro caso di malasanità ? 😀

    l’aneurisma non e’ patologia di per se incompatibile col regime di detenzione

    ci sono malati gravissimi in carcere

    chiedete al giudice di sorveglianza

    ….ma un giudice di sorveglianza davanti a un detenuto illustre e con il suo bravo certificato medico in tasca che farebbe?

    Una domanda per la redazione: il medico che ha effettuato la diagnosi ha lo stesso cognome di una consigliera provinciale del Mpa, per altro intercettata nella famose indagine della Procura. Per caso il medico è il fratello?

    Ma dell’inchiesta che lo indagava tanti mesi fa possibile che nessuno abbia sentito il dovere di dare notizie? Dopo l’esame dei risultati Lombardo doveva seguire una sentenza di proscioglimento, di colpevolezza oppure la pratica si doveva archiviare.

    Mi chiedo se ha mai pensato di fare il regista, in caso che l’mpa va a……..rotoli. Una fantasia del genere va sfruttata, caspita!

    Signori siamo in presenza di una mente geniale e mefistofelica, ma chi è questo essere e paragonabile ad un demonio, siamo governati da un demoni che figata.

    ricorrere ad un artificio del genere per evitare le patrie galere la dice lunga sul carbone bagnato del nostro presidente….

    I commenti che ho fin qui letto sono volgari,da c……. e come direbbe il buon Silvio:da comunistiiiiiiii
    Voi tutti siete quelli che volete la morte fisica di Berlusconi e di Lombardo.
    Siate maledetti,pugno di vigliacci,avvoltoi e sciacalli.
    lunga vita a Berlusconi e Lombardo. W la Sicilia

    @ Esagono, sì potrebbe fare il regista del “Gattopardo”, anzi il protagonista.

    Scisate a proposito di Lombardo, vorrei sapere se corrisponde al vero quanto scritto ieri su Repubblica a proposito di bonifici bancari di Nicastri sui conti di Riccardo Savona e di Raffaele Lombardo , pare come “contributi elettorali”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.