L'omicidio al mercatino del Cep | Una testimone ritratta le accuse - Live Sicilia

L’omicidio al mercatino del Cep | Una testimone ritratta le accuse

Il luogo dell'agguato ai fratelli Quartararo al Cep di Palermo

La sorella dei fratelli Marra, imputati per il delitto Quartararo, ha cambiato versione al processo.

Palermo
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – Mariella Marra, una delle principali testimoni dell’accusa in un processo per omicidio, ha cambiato versione. La deposizione della donna è stata fermata dalla corte d’assise – che processa i suoi fratelli Marcello, Enrico e Salvatore Emanuele Marra per l’omicidio di Maurizio Quartararo – e la donna dovrà tornare il 30 novembre con il suo avvocato. L’omicidio avvenne il primo ottobre del 2014 al mercatino del Cep. Due uomini giunti a bordo di uno scooter spararono tra la folla contro i fratelli Umberto e Maurizio Quartararo, venditori ambulanti di frutta, ferendo lievemente anche una donna. Tre settimane dopo uno dei Quartararo, Maurizio, morì in ospedale.

Mariella Marra – moglie di uno dei fratelli Quartararo – sentita dai magistrati, aveva messo a verbale che l’ordine era partito dalla madre ed era stato eseguito dai suoi fratelli. Completamente diversa la versione data oggi alla Corte. “Non sono stati i miei fratelli – ha detto -. Li avevo accusati perché avevano un debito di 14mila euro nei miei confronti. Nemmeno la pistola ho mai visto”. (ANSA).


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *