Mancano i fondi, dopo 10 anni | Lampedusa senza O'Scià - Live Sicilia

Mancano i fondi, dopo 10 anni | Lampedusa senza O’Scià

Claudio Baglioni a Lampedusa

La fondazione si augura che "in futuro ci siano gli intenti e le risorse necessarie per svolgere nuovamente la manifestazione''.

L'annuncio della fondazione
di
8 Commenti Condividi

LAMPEDUSA (AGRIGENTO) – La notizia era già circolata diverse settimane fa, ma adesso è ufficiale: O’Scià, la manifestazione che da anni viene organizzata a Lampedusa da Claudio Baglioni, non si svolgerà. Lo annuncia un comunicato dell’omonima fondazione. ”Non abbiamo avuto alcun riscontro dall’amministrazione locale e regionale – si legge nella nota – circa l’impegno per l’edizione 2013, oltre al mancato incasso, ad oggi, del contributo erogato dall’assessorato al Territorio Regione per la scorsa edizione”.
‘Sperando di poter proseguire il lavoro svolto in questi 10 anni a Lampedusa, la Fondazione O’Scià – conclude il comunicato – si augura che in futuro ci siano gli intenti e le risorse necessarie per svolgere nuovamente la manifestazione”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

8 Commenti Condividi

Commenti

    I fondi sono stati utilizzati per gaypride, per adesso la moda è questa rassegnatevi.

    ma chi l’ha detto che le cose si debbano fare solo coi soldi pubblici? senza questi altro che lampedusa e alte e nobili frasi retoriche ! bella fondazione!
    soldi pure dall’ass.to territorio! che c’entrava? ma insomma beccava soldi da tutti gli assessorati e anche dai ministeri.
    e ora senza soldi non si canta messa!

    investimenti pubblici che avrebbero ingenerato ricchezza tra gli operatori turistici, le compagnie aeree, di navigazione, le attività di ristorazione, di noleggio etc. etc. … povera italia, povera sicilia, povera lampedusa, poveri noi!

    Dato che è una manifestazione di nicchia ma perchè nn se l’auto-sovvenzionano?

    Era ora……quanti soldi sprecati in passato…….ma perche’ i soldi pubblici??????LA GENTE MUORE LETTERALMENTE DI FAME….E NN PUO’ AVERE AIUTO XCHE’ IN QUEL CASO NN SI TROVANO I SOLDI!!!!!MA BASTA…..

    caro Cludio Baglioni, visto che “O’ Scia” porta tutta questa ricchezza a Lampedusa, sono certo che le associazioni degli albergatori, ristoratori etc. dell’isola (che dovrebbero esserne i primi beneficiari) saranno ben liete di finanziarti. Se non è così, vuol dire che rende meno di quello che costa; e allora perchè dovrebbe finanziarla la Regione “vuoto a perdere”, con i soldi miei e dei contribuenti tutti?

    Il solito magna magna, quella che sembrava una manifestazione organizzata per fare luce su alcuni seri problemi in realtà era fatta solo per acchiappare soldi dalla Regione e da altri Enti. Oltre agli operatori turistici del luogo, che avrebbero grandi vantaggi da questa manifestazione ( ci su prezzi a Lampedusa !!!!) non credo che Baglioni non possa investire qualcosa se ci tiene veramente a Lampedusa. Al caro Crocetta dico che invece di sovvenzionare le varie manifestazioni e minchiate varie, cerchi di pagare chi lavora seriamente e usi i soldi di TUTTI, per creare lavoro, e ridurre le tasse ai Siciliani, a partire dall’irpef, finora SOLO CHIACCHIERE E NIENTE FATTI, ANDATE TUTTI A CASA CROCETTA IN TESTA!!!!!

    @ il solito Simone, non hai capito ,qui e’ l’entourage di Baglioni , non siciliano, che ha drenato con l’appoggio dei suoi potenti amici politici nazionali, un botto di soldi dei siciliani ai quali non facevano neanche fare il service, servizi audio luci, tutto portato li’ dal nord , a Lampedusa solo l’alto onore di ospitare questi grandi furboni ed anche le spese di viaggio e alloggio erano coperte da denaro siciliano in quanto ai partecipanti si offriva solo questo. Movimento turistico pagato dalla regione, unico ritorno forse solo in pubbliciita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *