"Allora, ho due possibilità:| candidarmi a sindaco o a deputato" - Live Sicilia

“Allora, ho due possibilità:| candidarmi a sindaco o a deputato”

Pino Maniaci era attratto dai "guadagni" della politica.

 

LE INTERCETTAZIONI
di
1 Commenti Condividi

PALERMO – Pino Maniaci era attratto dalla politica, a giudicare dalle sue parole intercettate. O meglio, dai soldi che si potevano guadagnare.

La mattina del 5 febbraio dell’anno scorso, mentre si trovata alla Camera dei deputati, a Roma, telefonò alla donna con cui aveva una relazione. A lei manifestava l’intenzione di fare il parlamentare. Forse ne aveva discusso con qualche onorevole: “Ti dissi faccio il sindaco o faccio l’onorevole?… ci ri… onore… il sindaco è duemila euro al mese, l’onorevole è ventiduemila… allora io io ho due possibilità mi posso… candidare a sindaco o mi posso candidare a deputato… deputato significa che andiamo a stare a Roma… e gioia mia ventiduemila euro al mese… il sindaco invece a Partinico si rompe il culo e devi prenderti i cornuti dai cristiani…duemila… eh, salvo piglia duemila euro al mese, e qua ne prendono ventiduemila… ca certo, solo, solo che uno deve salire in auto blu, onorevole, la scorta, l’autista”.

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Ero attratto das questa persona…uno dei pochi operatori dell’informazione che mi piaceva…

    Ne esce un ritratto squallido, e anche se non ci fossero gli estremi penali nella vicenda, emerge un quadro a tinte sbiadite di un gretto calcolatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *