Draghi chiude la manovra: ecco tutte le novità in arrivo - Live Sicilia

Draghi chiude la manovra: ecco tutte le novità in arrivo

Dalle pensioni al fisco, dal reddito di cittadinanza al superbonus: ecco cosa prevede
ROMA
di
1 Commenti Condividi

ROMA – Draghi chiude la manovra di bilancio da 23 miliardi che si appresta a sbarcare oggi in consiglio dei ministri. Le principali novità in arrivo riguardano la quota 102 per il 2002 per quanto riguarda le pensioni, prorogato per tutto il 2022 il Superbonus, anche per le case unifamiliari, ma con un tetto di reddito Isee a 25mila euro. La manovra firmata Draghi-Franco, prevede anche l’abolizione del cashback e una stretta sui controlli sui percettori del reddito di cittadinanza per i quali è previsto anche un decurtamento del sussidio in caso di rifiuto di due proposte di lavoro.

La manovra espansiva ammonta in totale a 23 miliardi e conferma la cornice inviata negli scorsi giorni a Bruxelles. Previste risorse per la scuola, per le riforme degli ammortizzatori e per il primo taglio delle tasse, in attesa della riforma vera e propria del sistema che arriverà con la delega fiscale. “Ora dobbiamo lavorare per rendere il nostro Paese ancora più equo e coeso”, dice Draghi.

Intanto, il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto con le misure urgenti per l’attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e la delega sulla disabilità, tra gli obiettivi del governo per fine anno. Aiuterà il turismo, il digitale e
l’istruzione e le spese saranno monitorate. Svolta normativa per le persone con disabilità. Oggi invece all’attenzione del
governo, oltre alla legge di bilancio, potrebbe esserci anche il ddl sulla concorrenza, ma senza accenni alle concessioni
balneari e a quelle idroelettriche nè agli ambulanti.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    potrebbe esserci anche il ddl sulla concorrenza “ma senza accenni alle concessioni
    balneari e a quelle idroelettriche nè agli ambulanti”……………non occorreva specificarlo in quanto sono da sempre condizionanti nonchè potentissime lobby elettorali…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.