Messina, case a luci rosse in pieno centro: tre arresti

Messina, case a luci rosse in pieno centro: tre arresti

Blitz nella notte
L'INDAGINE
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – Nelle notte appena trascorsa la Polizia di Stato ha arrestato tre persone, due uomini e una donna, per favoreggiamento della prostituzione, nell’ambito dell’operazione denominata “Seguimi”, coordinata dalla Procura di Messina e condotta dalla Squadra mobile. Su un sito per adulti era riportato un numero telefonico per concordare incontri a pagamento in un appartamento del centro città. I promotori, un colombiano, R. G. J. A., e un messinese C. G., reperivano giovani straniere e transessuali da far prostituire in tre appartamenti del centro.

I due si occupavano dei lavori di manutenzione degli immobili e stabilivano il canone di affitto da corrispondere. Il messinese si occupava anche di pubblicare annunci per conto delle donne, ricevendo un compenso; prendeva “in carico” le ragazze che giungevano a Messina e si occupava di ogni loro necessità. Gli indagati si avvalevano della collaborazione di una colombiana, C. G. M. Y., risultata, di fatto, la “tenutaria” degli appartamenti.
CONTINUA A LEGGERE SU LIVESICILIA


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI
0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.