Messina, De Luca: "L'ordinanza di Musumeci? Una cavolata" - Live Sicilia

Messina, De Luca: “L’ordinanza di Musumeci? Una cavolata”

"Io non mi muovo fino a quando non arriverà una modifica della norma dal governo nazionale"
LA PROTESTA
di
4 Commenti Condividi

È arrivata l’ordinanza regionale del Presidente Nello Musumeci. Dalle 14 di oggi è possibile attraversare lo Stretto anche con il Green Pass Base, dunque con un tampone negativo e la mascherina FFP2. Sulla questione si è espresso Cateno De Luca: “Il Presidente Musumeci ha partorito la stronzata – ha commentato De Luca – l’avesse fatto prima, gli avrei fatto i complimenti, ma adesso è andato di testa e si è sentito scavalcato da Cateno De Luca. Almeno avrebbe dovuto mettersi d’accordo con il Presidente della Calabria. I siciliani che dovranno tornare in Sicilia come faranno? Ha partorito oggi questa ordinanza, viva Musumeci sempre. Tanto lui sarà il numero 3. Io, comunque, non mi muovo da qui finché non arriverà una modifica della norma da parte del Presidente del Consiglio Mario Draghi e del Ministro della Salute Roberto Speranza. Dubito che l’ordinanza sia efficace”. E sull’argomento, è intervenuto anche Gianfranco Miccichè: “Ho i miei dubbi che l’ordinanza sia efficace senza che arrivi un provvedimento da parte dello Stato. Ma comunque è assurdo che da Messina si possa raggiungere Villa San Giovanni, ma non viceversa. Comunque, va detto che Musumeci già il 5 gennaio aveva scritto al Governo, e ieri aveva detto in 24 ore avrebbe agito. A questo punto aspetterò anche io per vedere cosa succederà pomeriggio. Secondo me l’ordinanza potrebbe non essere valida senza che arrivi una norma statale, dall’alto”.

“Troppe incongruenze”

Nel frattempo, è caos alla “Caronte & Tourist”. L’Amministratore Delegato Vincenzo Franza della C&T Spa ha infatti chiamato immediatamente il Prefetto Cosima Di Stani che dovrà esprimersi sull’ordinanza regionale. L’Assessore del Comune di Messina Dafne Musolino, avvocato, non ha dubbi: “Non può un’ordinanza regionale prendere il sopravvento su una norma governativa – ha detto – Ci sono tantissime incongruenze e sicuramente il Prefetto non riuscirà ad avere risposte entro le 14. L’ordinanza, inoltre, dice esplicitamente che i passeggeri pedonali sono costretti a restare negli spazi aperti comuni sui mezzi navali Ma come fanno a raggiungere i ponti dall’esterno? Ci sono troppe incongruenze”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

4 Commenti Condividi

Commenti

    vuole emulare il suo omonimo napoletano,altro fuori di testa

    Facciamo una dichiarazione di indipendenza dallo Stato italiano e la diatriba è risolta. Putin ci aspetta a braccia aperte e gas e luce a volontà.

    Cateno alle ore 14.00 Musumeci ha firmato un’ordinanza netta e chiara che da lustro ai siciliani rivendicandone i loro diritti. Adeguati. Viva la Sicilia.

    Parla Scateno che se ne intende, si è fatto impugnare più ordinanza farlocche nella storia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.