Messina, è ora di svegliarsi | Con la Vigor bisogna vincere - Live Sicilia

Messina, è ora di svegliarsi | Con la Vigor bisogna vincere

I giallorossi sono chiamati a centrare l'intera posta contro i calabresi per dare nuova linfa alle speranze di salvezza.

lega pro
di
0 Commenti Condividi

MESSINA – In emergenza e con un solo risultato: la vittoria. Il Messina sogna di ripetere l’impresa del 6 aprile scorso quando è uscito con i tre punti dal D’Ippolito di Lamezia, che gli hanno consentito di festeggiare la virtuale promozione nella Lega Pro unica, divenuta poi matematica appena sette giorni dopo al San Filippo contro il Sorrento. Ma da quel giorno molto è cambiato, i giallorossi fanno fatica ad uscire dalla zona playout e attraversano un momento complicato. La crisi dei peloritani sta nei numeri, appena 5 punti conquistati nel girone di ritorno (peggior rendimento insieme a quello della Paganese)con un solo pareggio nelle ultime cinque uscite con la vittoria che manca dal derby della Reggina del 25 gennaio. Impietosi anche i dati che riguarda la difesa, che dopo il pesante 0-3 subito domenica contro la Juve Stabia domenica scorsa è diventata la più perforata del torneo.

In Calabria però Grassadonia dovrà fare di necessità virtù, con Corona e Altobello squalificati e ed una folta lista d’indisponibili con con Mancini che non ce l’ha fatta a recuperare quindi terrà compagnia ai lungodegenti Benvenga e Marin a cui si aggiunge l’ultima defezione, quella dell’estremo difensore Rino Iuliano. In porta quindi nuova chance per Berardi, in difesa obbligata la scelta dell’accoppiata formata da Enrico Pepe (ancora non al 100%) e Stefani, mentre a sinistra si dovrebbe rivedere Donnarumma al posto di Rullo che paga con il posto la disastrosa prova di domenica al San Filippo. In mezzo confermato Izzillo insieme a Damonte e Bortoli. In attacco Orlando dovrebbe agire da prima punta supportato da Spiridonovic e Ciciretti a completare il classico 4-3-3. Se il Messina cerca punti per la salvezza, la Vigor Lamezia li cerca per la tranquillità.

I calabresi sono la squadra che più volte hanno visto terminare i propri incontri in parità, a conferma della poca confidenza con la sconfitta. L’ultimo ko infatti risale al 12 dicembre nel match contro la Casertana e da quel momento i bianco verdi hanno conseguito otto pareggi in dieci gare, facendoli veleggiare a quota trentatre punti ben lontani dalla zona playout ma un successo domani avrebbe il profumo di salvezza anticipata. Mister Erra domani dovrà fare a meno dello squalificato Montella, ma riavrà il rientrante Del Sante in coppia con Held in attacco. Calcio d’inizio domani alle ore 14,30.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *