Messina: turismo senza barriere, Savoca si colora di lilla - Live Sicilia

Turismo senza barriere, Savoca si colora di lilla

Il sindaco Massimo Stracuzzi:“Estremamente orgogliosi"
MESSINA
di
0 Commenti Condividi

Il Comune di Savoca ha ricevuto la Bandiera Lilla. La Bandiera Lilla è il  riconoscimento per gli Enti che promuovono il turismo delle persone con disabilità. Roberto Bazzano, presidente della cooperativa sociale Bandiera Lilla porta avanti il progetto, dal 2012, atto a favorire il turismo da parte di persone con disabilità e supporta i Comuni che prestano una particolare attenzione a questo target turistico. 

Il riconoscimento è arrivato dopo un periodo di verifiche del territorio savocese da parte della cooperativa e la compilazione di un questionario finalizzato alla valutazione di alcuni parametri che riguardano la comunicazione, la mobilità, i parcheggi, l’accessibilità e gli impianti sportivi pubblici. Massimo Stracuzzi è il Sindaco di Savoca :“La nostra amministrazione è estremamente orgogliosa in quanto la Bandiera Lilla e “Bandiera Lilla” identifica l’impegno che portiamo avanti con costanza per rendere accessibile il territorio, promuovendo un turismo inclusivo. Peraltro, testimonia l’esistenza di servizi e progetti volti a favorire l’accoglienza di turisti con disabilità motorie, visive, auditive. Continueremo, con il supporto della Cooperativa sociale, Bandiera Lilla, a migliorare l’accessibilità attraverso lo sviluppo della mobilità sostenibile inclusiva ed integrata”.

La motivazione adottata dalla cooperativa descrive perfettamente il lavoro svolto dal Comune di Savoca soprattutto perché riconosce che, nonostante il territorio non sia agevole né favorevole, l’attenzione posta verso l’accessibilità è stata costante e a 360° in quanto realizzata con una visione ad ampio spettro con ampie possibilità di sviluppo, oltre la semplice disabilità motoria.

Sergio Trimarchi è assessore al turismo nel comune di Savoca: “Il nostro comune è stato anche iscritto al R.A.R.E, registro rampe raccordate dove sono compresi gli enti locali che hanno scelto di invitare le imprese appaltatrici di lavori, di manutenzione o asfaltatura stradale a raccordare, a regola d’arte, rampe e scivoli con il manto stradale al fine di evitare i classici scalini che impediscono o rendono difficoltosa la mobilità di persone con disabilità”.

“Riteniamo che sia un dovere non solo civico ma morale rendere sempre più accessibile il proprio territorio alle persone con disabilità, compresi i turisti – aggiunge Stracuzzi – per consentire a tutti di poter godere pienamente del nostro borgo, tra i più belli di Italia. Naturalmente ancora c’è molto su cui lavorare e, con grande senso di responsabilità, proseguiremo lungo la strada scelta grazie anche alle indicazioni fornite dalla cooperativa sociale Bandiera Lilla”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.