Undici ore al pronto soccorso| Poi la morte: medico indagato - Live Sicilia

Undici ore al pronto soccorso| Poi la morte: medico indagato

Disposta l'autopsia sul corpo dell'uomo trovato senza vita dal figlio

RAGUSA
di
1 Commenti Condividi

PALERMO – Il pm di Ragusa, Marco Rota, accogliendo le istanze dei familiari della vittima, ha disposto l’autopsia sulla salma dell’anziano di 82 anni, trovato senza vita dal figlio nella sua abitazione la mattina di domenica scorsa alcune ore dopo essere stato dimesso dal pronto soccorso dell’ospedale dove aveva atteso 11 ore per la visita.

Lo dice lo Studio3A-Valore S.p.A., che assiste legalmente i familiari della vittima. Il pm, come atto dovuto per consentirle di nominare consulenti di parte, ha iscritto nel registro degli indagati la dottoressa del Pronto soccorso di Modica che ha seguito l’anziano, per il reato di omicidio colposo e responsabilità colposa per morte in ambito sanitario.(ANSA).


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Mio padre morì per un attacco cardiaco a 68 anni. Nei cruciali momenti antecedenti la morte, fu chiamato il 118, era il lontano 2004, soccorritori giunti in casa senza defibrillatore, era solo un pregiato soprammobile dentro una fiammante ambulanza. A quei tempi i soccorritori non erano ancora in possesso dell’attestato BLS D, indi non potevano usarlo. La stessa ambulanza doveva essere già dotata di medico a bordo ( erano stati assunti due anni prima per il servizio 118) ma non salivano a bordo perché a loro dire erano senza divisa!!! Perciò l’azienda li utilizzava, sempre per ben due anni, come medici in appoggio al Pronto Soccorso, pagati però come medici del 118. Morale: Mio padre morì, caricato in piedi in ascensore al V piano. Nessuno pagò per quella assurda vicenda. Un rimpallo di responsabilità, una sola soddisfazione quella di velocizzare in meno di 48 ore l’attivazione dell’ambulanza con medico a bordo. Quello che non si è potuto avere in due anni!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.