Movida, sospese due attività |Confiscata struttura a gelateria - Live Sicilia

Movida, sospese due attività |Confiscata struttura a gelateria

Scattano i provvedimenti anche per alcuni locali del centro storico.

attività produttive
di
1 Commenti Condividi

CATANIA –  Attività sospese anche in zona movida. La direzione Attività produttive del Comune di Catania ha infatti emesso altri provvedimenti dirigenziali, dopo quelli nei confronti degli “arrusti e mangia” di via Plebiscito, nei confronti di due esercizi commerciali del centro storico: la gelateria Pellegrino, di piazza dei Martiri, e il New Madness, all’angolo tra via Di Sangiuliano e via Michele Rapisardi, a pochi passi dal piazza Vincenzo Bellini. Ma, se per quest’ultima attività, verbalizzata lo scorso 19 giugno 2017 per occupazione abusiva del suolo pubblico con tavolini e sedie, l’attività è stata sospesa per non meno di 5 giorni, senza però sequestro di alcuna struttura, per quanto riguarda la gelateria le cose sono differenti.

Stando al provvedimento firmato dal Rup Patrizia Arcerito e il direttore Alessandro Mangani, il titolare della gelateria era stato sanzionato già numerose volte: due nel 2016, il 20 maggio e il 9  settembre, per occupazione di suolo pubblico senza autorizzazione e per violazione del codice della strada. L‘ultima, il 25 luglio per aver ampliato il suolo pubblico concesso, motivo per cui era stata sequestrati la struttura in ferro, nonostante, poco tempo prima, il 14 giugno 2017, il titolare fosse stato diffidato a rispettare i limiti del suolo pubblico.

Il titolare, il 26 luglio 2017 aveva inoltrato la richiesta di dissequestro della struttura e, lo scorso primo di agosto; richiesta rigettata il 3 agosto 2017, da cui la sospensione dell’attività per non meno di 5 giorni e la confisca della struttura in ferro, sequestrata precedentemente.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    è tutta una commedia, il locale risulta di lunga degenza, ovvero aperto da parecchio tempo. Fino ad oggi, dove sono stati rinchiusi i funzionari che dovrebbero vigilare e controllare, le attività di modifica e trasfromazione del territorio. Va da sè che qualsiasi attività che venga aperta o normale modifica dello status edificando, non vi è apposizione di cartello di segnalazione di inizio attività o qualsivoglia altra segnalazione che modifica l’attuale realtà. Inoltre pare di capire, siamo all’interno del centro storico, quasi adicaente la Sovrintendenza, pertanto non vi è solo una violazione urbanistica ma anche paesaggistica.
    a tutti un perdono

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *