Musumeci: "Stare ancora allerta" | La solidarietà dei ministri - Live Sicilia

Musumeci: “Stare ancora allerta” | La solidarietà dei ministri

Salvini: "Un pensiero agli sfollati". Di Maio: "Domani sarò nel Catanese".

TERREMOTO A CATANIA
di
1 Commenti Condividi

CATANIA – “Sono in stretto contatto con la Protezione civile regionale, che si è subito attivata, e seguo costantemente il lavoro di ricognizione che si sta svolgendo nell’area etnea a seguito della forte scossa di terremoto di stamane”. Lo dichiara, in una nota, il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, a seguito del terremoto di magnitudo 4.8, avvenuto alle 3.19, con epicentro tra Viagrande e Trecastagni. “La macchina regionale si è subito attivata – ha aggiunto – ma c’è comunque la necessità di stare allerta per il protrarsi dell’attività sismica e, in ogni caso, pronti a ogni eventualità. La Regione, alla fine della riunione in corso in prefettura, coordinerà un tavolo per valutare l’ospitalità alberghiera e in altre strutture degli sfollati e nel contempo sta approvvigionando cento tende da campeggio per eventuali necessità”.

“Stiamo monitorando la situazione in tutti gli ospedali, ma – prosegue il governatore – dai primi accertamenti non risultano danni alle persone, tranne alcune decine di contusi, ma soltanto ad alcuni fabbricati nella zona dell’epicentro e in quelle limitrofe. La Regione partecipa al tavolo di crisi che è stato convocato in Prefettura. Attendo l’assestamento delle operazioni per andare a fare visita ai luoghi. Siamo vicini alle comunità colpite e vogliamo ringraziare tutte le forze di Pronto intervento e i volontari che già nell’immediatezza del sisma si sono attivate per prestare assistenza alla popolazione”.

“Vicino alle popolazioni del catanese per il terremoto di stanotte. Seguo gli sviluppi in costante contatto con il capo della Protezione Civile Borrelli e con il sottosegretario Vito Crimi. Ringrazio la macchina dei soccorsi che si è subito mobilitata e auguro ai feriti una pronta guarigione”, ha scritto in un tweet il presidente del Consiglio di ministri Giuseppe Conte.

“Grazie agli oltre 100 Vigili del Fuoco che da stanotte stanno lavorando fra le macerie dopo i crolli per il #terremoto in provincia di Catania. Fortunatamente non ci sono morti, solo feriti lievi. Vi terrò aggiornati, un pensiero agli sfollati e onore ai pompieri!”. Lo scrive in un tweet il ministro dell’Interno Matteo Salvini. “Stamattina ho sentito il capo del dipartimento della Protezione Civile Angelo Borrelli a proposito dell’eruzione dell’Etna e dello sciame sismico che sta interessando la zona di Catania. La Protezione Civile sta monitorando tutto e si sta muovendo con i primi sopralluoghi per valutare le entità dei danni e pianificare gli interventi di assistenza. Domani mattina sarò con Borrelli nel catanese per incontrare i cittadini e le autorità locali”. Lo scrive su Facebook il vicepremier Luigi Di Maio. Anche Salvini domani sarà nel Catanese.

Il ministro della Difesa, Elisabetta Trenta esprime in un tweet la sua “vicinanza e solidarietà ai siciliani per il terremoto di Catania: pronti ad aiutare e supportare la popolazione in questo momento di grave emergenza”. ”Tanta paura stanotte a #Catania, alcuni crolli e per fortuna solo qualche ferito lieve. Grazie ai soccorritori, sono in continuo contatto con le autorità”. Lo scrive su Twitter il ministro della Sanità Giulia Grillo, catanese, che si trova nella sua città per festeggiare le feste di Natale in famiglia.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Di Mario resta a Roma. Che ci deve fare il ministro dell’industria in un’area terremotata? Forse non si fida del suo collega Toninelli? O non vuole perdere l’occasione per fare populismo questa volta sulla pelle dei siciliani?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.