Niscemi, l'addio ai ragazzi morti nell'incidente: lutto cittadino - Live Sicilia

Niscemi, l’addio ai ragazzi morti nell’incidente: lutto cittadino

La tragedia di Natale e il dolore di tutta la comunità nel giorno dei funerali dei tre giovani
NEL NISSENO
di
0 Commenti Condividi

E’ stato proclamato il lutto cittadino a Niscemi nel giorno dell’addio ai tre ragazzi morti nell’incidente di Natale. Una tragedia che ha scosso l’intera comunità del paese nel nisseno e dopo la quale il sindaco Massimiliano Conti ha espresso tutto il suo dolore con una diretta su Facebook. “Ho pensato di dover condividere con tutti voi questa notizia terribile. Siamo sconvolti – ha detto – ho visto con i miei occhi il dolore sconvolgente di tre famiglie. Un dolore immenso, qualcosa di indescrivibile che deve davvero farci riflettere. Una giornata che doveva essere di serenità è stata stravolta dall’imprevedibile e adesso anche trovare le giuste parole diventa complicato”. Il primo cittadino ha proclamato il lutto cittadino con una ordinanza in vigore oggi, in occasione dei funerali di Gaetano Parisi, 20 anni; Rosario Quinci, 18 anni e Alessandro Cirrone, 16 anni, che saranno celebrati alle 15 nella chiesa madre della cittadina.

Niscemi sotto choc

Tutto il paese è ancora sotto choc, mentre proseguono le indagini per accertare le cause che hanno provocato lo schianto della Citroen C3 contro un muro. E’ intanto ancora ricoverato in condizioni gravissime il quarto giovane rimasto ferito nello schianto. Oggi le bandiere comunali saranno a mezz’asta e le attività commerciali resteranno chiuse in segno di lutto fino alle 16.30. Ad unirsi al dolore di Niscemi, anche altre amministrazioni comunali, da Gela a Butera.

Il dolore di Gela

“Mi si spezza il cuore al pensiero della tragedia immane che ha devastato la vicina comunità di Niscemi in un giorno che doveva essere di festa, famiglia e serenità”,scrive il sindaco di gela, Lucio Greco. “Man mano che le notizie arrivavano dal luogo dell’incidente, mi si raggelava il sangue. Gaetano Parisi, Rosario Quinci e Alessandro Cirrone erano giovanissimi, avevano tutta la vita davanti, erano amici che avevano in comune la scuola e la passione per il calcio, erano ben voluti da tutti e non doveva andare così, non dovrebbe mai andare così! Non si può lasciare la propria vita sull’asfalto, mai! Men che meno a 16, 18 e 20 anni, all’alba del giorno di Natale. E’ contro natura, è mostruoso. Domani, nel giorno dei funerali, a Niscemi sarà lutto cittadino e io voglio esprimere il mio cordoglio, a nome anche dell’intera città, alle famiglie colpite da questo gravissimo lutto e al Sindaco Massimiliano Conti. In segno di vicinanza, ho predisposto che le bandiere al Comune di Gela vengano poste a mezz’asta. Siamo tutti sotto shock, perché posti di fronte ad una tragedia enorme, inaccettabile, ad un dolore che logora dentro. Nel porgere le più sentite condoglianze, voglio, nel contempo, dedicare un pensiero al quarto giovane che lotta per la vita in ospedale. Speriamo possa guarire e tornare presto ai suoi affetti, anche se nulla sarà più come prima”.

Lutto anche a Butera

Una solidarietà a cui si aggiunge quella del Comune di Butera. Scrive sui social il sindaco Filippo Balbo: “Oggi le nostre bandiere saranno a mezz’asta per il grave lutto che ha colpito la città di Niscemi nella giornata del 25 dicembre. L’amministrazione comunale parteciperà in veste istituzionale, alle ore 15, ai funerali dei tre giovani”.

Il cordoglio di Musumeci

“Voglio esprimere il mio cordoglio e la mia più sentita vicinanza, insieme a quella di tutto il governo regionale, ai familiari e all’intera comunità di Niscemi per l’immane tragedia che li ha colpiti. Un dolore ancora più profondo e difficile da accettare data la giovane età di Gaetano, Rosario e Alessandro. In questa giornata, le mie preghiere vanno anche al loro amico che continua a lottare per la vita”. Lo dichiara il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci in un messaggio al sindaco di Niscemi, in provincia di Caltanissetta, nel giorno del lutto cittadino per i tre ragazzi morti sabato scorso sulla Strada provinciale 11.

CONTINUA A LEGGERE SU LIVESICILIA


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.