Per le consulenze non c'è crisi - Live Sicilia

Per le consulenze non c’è crisi

alla famiglia e ai beni culturali
di
26 Commenti Condividi

Nuove consulenze in casa Regione. Dopo un periodo ‘magro’, con una considerevole riduzione delle chiamate di esterni al Palazzo, tre nuovi esperti sono stati nominati in due assessorati. All’assessorato ai Beni Culturali, guidato da Sebastiano Missineo, è stata chiamata Maria Sabrina Leone, che per due mesi, fino all’8 gennaio 2012, si occuperà di “supporto in materia di cooperazione transfrontaliera ed attivazione di partenariato transnazionale”. La consulente percepirà in tutto 4.130 euro lordi.

Alla Famiglia, invece, un nuovo esterno, Sebastiano Zappalà, analizzerà le azioni e gli interventi del governo centrale in materia di politiche giovanili. L’esterno elaborerà inoltre uno studio che supporti le politiche regionali di inserimento socio-lavorativo dei giovani siciliani. Fino alla fine di gennaio Zappalà offrirà la sua consulenza a titolo gratuito. L’ultima chiamata, infine, è quella di Salvatore Urso, sempre all’assessorato guidato da Andrea Piraino (nella foto) che si occuperà di migranti. In particolare, Urso realizzerà un monitoraggio relativo ai flussi migratori dal Nord Africa verso la Sicilia. Dallo scorso 25 ottobre e fino al 23 gennaio, all’esterno andranno 10 mila euro lordi.

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

26 Commenti Condividi

Commenti

    C’è anche un consulente turistico per i viaggi all’estero?

    scopro che adesso gli incarichi di consulenza si danno a cottimo. vorrei capire i 10.000 euro lordi da quale dispositivo di legge se lo sono uscito, o forse siccome piraino di consulenti ne ha 5 di cui 4 a titolo gratuito, ritiene di potere pagare il quinto sui residui di bilncio? e poi la legge 41/85 fissa in un numero massimo di tre i consulenti per singolo assessore, senza specificare se a titolo gratuito o oneroso, anche perchè la prestazione è gratuita, ma se l’assessore va a roma è ha necessità di portarsi il consulente, la missione va comunque pagata e quindi si produce spesa. quello che veramnete indigna è l’assoluto silenzio della corte dei conti,a cui gli atti devono essere trasmessi per legge. ma si sa le uniche autoblu che la regione non ha tolto è quela dei magistrati contabili, dipendenti dello stato annacati e trasortati dalla regione.

    Cosa cosa? Un monitoraggio relativo ai flussi migratori dal Nord Africa verso la Sicilia? Non bastava fare una richiesta specifica al Ministero dell’Interno?
    Credo che sarebbe costato molto meno…..

    LOMBARDO nella vita si dice MANCIA e fa’ MANCIARI…non ti sembra che ti sei fatto un po’ grasso? Abbiamo capito, qua MANCI solo tu, anzi affrettati perche’ ti finira’ U MANCIA MANCIA!!! CUFFARO UN SIGNORE,perche’ nonostante lo avete buttato in galera,resta sempre l’amico che ti ha consentito la poltrona che sti riscaldando.

    E’ vero che il dirigente del lavoro va spesso all’Estero a spese delle associazioni dei migranti?

    Una vera guerra mediatica quella condotta da livesicilia verso lombardo ed il suo governo.
    Liberi di farlo naturalmente…ma non chiamiamolo giornalismo.

    Io so fare bene la ” Parmigiana ” e gli ” Spaghetti con le vongole “……avreste bisogno,per caso,di un consulente?

    Egregia Lele, questo governo appare purtroppo di gran lunga il peggiore, soprattutto dal punto di vista etico e morale, che la regione abbia mai avuto, senza nulla togliere ai demeriti enormi di Cuffaro e predecessori. Live Sicilia e in genere il giornalismo siculo è fin troppo rispettoso di questo governo, che più si scava più sudiciume si trova. D’altra parte un poliziotto che si trova davanti un sicuro assassino, deve fare le domande con rispetto, davanti al suo avvocato, con tutte le regole, ecc. ecc. Il giornalista è come quel poliziotto, sa che la persona che ha davanti è un assassino, ma le regole devono essere rispettate, visto anche chi si ha davanti. Chi per professione deve muoversi per indagare eventuali reati è forse intimorito dagli appoggi che queste persone hanno dimostrato di avere o è inerte perchè nella stessa barca o perchè amico degli amici e la Sicilia resta vittima di questo stato di cose, che ricorda i tempi di Verre.

    @lele,
    muovere le acque e fare emergere il fango è compito di una sana informazione giornalistica.

    Se qualcuno, come Te, si offende perchè i Siciliani vengono a conoscere i fatti, ieri nascosti,…forse è quel Qualcuno che appartiene al “cerchio magico”, e ha convenienza a “non vedere, non sentire e tacere”.

    Le “3 mancanze della classica scimmietta”, che attengono forse alla “mafia bianca” di cui tanto si blatera, …non certo a Livesicilia che informa liberamente i Siciliani.

    Buona giornata a tutti, e buon lavoro a LIVESICILIA.

    Lele, quale di questi consulenti sei o quale speri di essere, ti nascondi dietro un nomignolo, come un Lombardiano Doc, codardo, fai come me è scrivi il tuo Nome e Cognome nei post se non hai nulla da temere e credi di essere nel giusto, altrimenti taci, fai più figura, lasciaci commentare finche ci è permesso le magagne di questo governo del ribbaldone con i magna magna dell’MPA-UDC-FLI-API e la lobbi del PD=Comisti in Cristo ma non in Crasto

    La politica e le amministrazioni pubbliche con tutti i loro sprechi stanno li perchè io, piccolo artigiano, commerciante o industriale pago le tasse rischiando moltissimo in un mercato asfittico mentre loro, grazie ai miei sudatissimi soldi, non rischiano niente. Io, cittadino, ho diritto di essere informato anche delle virgole di quello che questi signori sono e fanno. Live sicilia come tutti i giornali, se vogliono essere dalla parte del cittadino come dicono devono essere ancora più spietati e affondare il bisturi in questo pozzo di marciume e privilegi.

    vergogna. peggio dei paesi sotto evoluti. un padrone e tanti servi. i servi sono il popolo siciliano.

    Questa è la classe politica…. incapace, scarsa di idee, e la corsa la fanno solo e soltanto per lo stipendio mensile 20.000 euro, e qualche TANGENTE….e per avere poi… il tanto amato VITALIZIO.
    Vorrei dare un consiglio ai lettori e soprattutto al popolo SICILIANO, ci vuole un’altra rivolta come quella del 1282 cioè i VESPRI, cacciamo a calci IN CUxx questi POLITICANTI da sobborgo.
    Parliamo tanto di DEMOCRAZIA…. ma forse è meglio che parliamo di CASTA politica, o meglio di DITTATURA politica, considerato che cambiono i SIMBOLI ma non cambiano le FACCE. RIVOLUZIONE!!!una cosa è certa non restiamo SPETTATORI di una Politica e di una AMMINISTRAZIONE inefficente e spendacciona.
    grazie dell’attenzione.

    Siamo alle solite ma Lombardo dà queste consulenze dopo che legge i curriculum.
    Cosa è “supporto in materia di cooperazione tranfrontalica ed attivazione di partenariato transnazionale” non so neanche scriverlo (infatti ho copiato).
    mi chiedo che titolo di studio ci vuole per fare questo genere di consulenza?
    Per fare rispondimi tu che sei stata nominata: Grazie

    uso le parole di Lewis Carroll autore di “Alice nel paese delle meraviglie” Ora…ecco, vedi, ci vuole tutta la velocità di cui sei capace per restare nello stesso posto.
    Se vuoi arrivare in qualche altro posto, invece, devi correre almeno due volte di più”.penso che fino a quando si continua ad inseguire l'”anti”e gli “ismi”e sopratutto il clientelismo al posto della meritocrazia non si riuscirà mai a “correre almeno due volte”è evidente che il Paese è in difficoltà,questo comporterà sacrifici e non è pensabile che la classe dirigente non “cambi passo”,anche quella siciliana.

    Volevo scrivere per favore rispondimi e non per fare rispondimi Grazie

    (x il governo regionale) anziche’ prendere tutti questi consulenti che non servono a niente ,solo per buttare soldi,fate una ricerca di tutti questi giovani laureati- disoccupati che ci sono in sicilia e li fate lavorare anziche’ farli scappare.(e poi parlate del governo berlusconi).

    Prima di tutto grazie a Live Sicilia che ci fa sapere quello che non avremmo mai dovuto sapere, secondo non aspetto consulenze esterne in quanto funzionario in pensione delle ferrovie e terzo spero di dare un contributo a Patty che chiede lumi su questa consulenza. Dovrebbero riferirsi a fondi FESR per sostenere lo sviluppo di attività economiche e sociali tra aree geografiche confinanti (sicilia-malta), innovazioni tecnologiche, ambiente e prevenzione dei rischi, mobilità, sviluppo urbano sostenibile. Nelle altre regioni è materia deputata ad Uffici Speciali per la cooperazione ed anche in sicilia c’è l’Ufficio Speciale per la cooperazione decentrata allo sviluppo e solidarietà internazionale alle dirette dipendenze dell’Assessorato regionale alla Presidenza con uffici in piazza Sturzo, 36 e con dirigenti deputati a tali incombenze. Primo non vedo, ma posso sbagliarmi, assonanza tra assessorato beni culturali e materie della cooperazione transfrontaliera e transnazionale. Secondo dovrebbe trattarsi, e sicuramente lo sarà, di esperto con laurea e master specifici così come talvolta avviene in altre regioni, ma assai di rado. Terzo sulla pagina di questo Ufficio speciale di piazza Sturzo non c’è nulla che possa far pensare a situazioni di emergenza. Quarto si può pensare a fondi FESR 2007-2013 che andrebbero persi se non spesi. Per ultimo, ma non per importanza,hanno pienamente ragione quei giovani che scrivono rappresentando una sfiducia totale verso tutto e tutti.

    dico solo che in questo giornale di partito compaiono solo articoli che tendono a mettere in cattiva luce il governo regionale. La stessa enfasi non viene minimamente utilizzata per descrivere le cose positive del governo regionale. Siamo mediamente intelligenti da capire che questo è giornalismo politico, nient’altro!
    Possiamo dire che livesicilia, nel suo piccolo, appartienne al grande gruppo dei quotidiani politici di cui fanno parte repubblica, il giornale, il manifesto ecc. ecc. ecc.
    W il sano giornalismo!

    grazie ninni. Spero che abbia il titolo di studio richiesto, ma per le voci che circolano al Dipartimento si tratta di una diplomata senza alcuna esperienza in merito.
    Speriamo di leggere al più presto il curriculum vita dell’interessata e che Lombardo ci spieghi a chi, questa volta, è stato fatto il favore.

    concordo con Lele

    Certo si sentiva la mancanza di questi due nuovi consulenti/ esperti,ora le cose andranno meglio in Sicilia.
    Mi…….!!! Che ridere!!

    Live ha solo scritto le consulenze e le cifre. A disprezzarli come parassiti ci pensiamo da soli noi lettori.

    Perchè vi stupite tanto? LOMBARDO avrà dato la sua parola d’onore…a tutti questi consulenti i quali attraverso questi incarichi probabilmente dovranno rientrare con le spese elettorali che hanno sostenuto per la sua elezione a PRESIDENTE…..INSOMMA LI STA’ PREMIANDO COME HA FATTO CON L’ASSESSORE AVVOCATO DI BETTA!!!!!!

    Quoto @mariasquillaci,

    pensiero profondo da meditare.
    Se è una troinese, poi…, so che è anche in gamba.

    Alcuni dei curricula dei nuovi consulenti non si riescono a leggere nell’apposita pagina della regione. Come mai?
    Altri invece non c’entrano proprio niente affatto con l’incarico ricevuto, come per esempi quello di Zappala che ha un passato da venditore di fotocopiatrici e si occuperà di politiche giovanili, ma che c’azzecca; per caritàa titolo gratuito…. e i rimborsi spesa per i viaggi pure?
    http://pti.regione.sicilia.it/portal/page/portal/PIR_PORTALE/PIR_Consulenze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.