Novelli pistoleri al poligono| In tre scelgono il rito abbreviato - Live Sicilia

Novelli pistoleri al poligono| In tre scelgono il rito abbreviato

Federico Cuomo e Silvestre Venturella, arrestati insieme all'ex comandante dei vigili Maurizio Pedicone per aver sparato contro un poligono improvvisato hanno scelto il rito abbreviato.

PORTELLA DELLA GINESTRA
di
2 Commenti Condividi

PALERMO – La seconda sezione del Tribunale di Palermo ha accolto le richieste di patteggiamento di Federico Cuomo e Silvestre Venturella, arrestati a gennaio scorso, dopo essere stati sorpresi a sparare nelle campagne di Portella della Ginestra in un poligono composto da fusti di benzina vuoti. L’ex comandante dei Vigili urbani di Palermo, Maurizio Pedicone, anche lui arrestato a gennaio assieme ai due, ha scelto il rito abbreviato e il processo comincerà il 15 gennaio.

Federico Cuomo, assistito dall’avvocato Francesco Crescimanno, ha patteggiato la pena di 3 anni e 8 mesi, mentre Venturella, assistito dall’avvocato Salvino Caputo, 2 anni, pena sospesa. A dare l’allarme ai carabinieri sono stati dei cacciatori che hanno sentito le raffiche delle armi. I militari hanno accerchiato i quattro arrestati che utilizzavano armi semiautomatiche. Dalle prime indagini, che hanno accertato anche l’esistenza di un laboratorio in cui venivano modificate le armi, i quattro da mesi ormai si esercitavano nel poligono illegale.

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    Signori attenzione a cosa scrivete: nel titolo dite che in tre scelgono il rito abbreviato, invece solo uno va al rito abbreviato. E poi, da cosa si evince che i quattro (chi sarà mai poi il quarto che non viene menzionato?) si esercitavano lì da mesi? Cosa lo conferma? Qualche dichiarazione? Qualche testimonianza? Solo voci infondate. Ancora: perché li chiamate pistoleri? Non sta ai giornalisti dare giudizi, senza neanche sapere di cosa stanno parlando. Un’ultima cosa: dato che usavano armi semiautomatiche, che cavolo di raffiche hanno sentito i cacciatori? Le armi semiautomatiche non sparano a raffica. Insomma… scriviamo tanto per scrivere qualcosa, se è inesatta, cosa importa?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *