Svolta nell'omicidio Pandolfo | Fermati 2 ragazzi, uno confessa - Live Sicilia

Svolta nell’omicidio Pandolfo | Fermati 2 ragazzi, uno confessa

I carabinieri del comando provinciale hanno eseguito l'ordine dei sostituti procuratori Geri Ferrara e Diana Russo, fermando Giuseppe Pollicino, 19 anni, Giuseppe Manago, 36 anni. Al vaglio la posizione di un ventiduenne.

Il delitto di Acqua dei Corsari
di
2 Commenti Condividi

PALERMO – Fermate due persone. Svolta nelle indagini sull’omicidio di Massimo Pandolfo, massacrato con 40 coltellate ad aprile scorso nell’area del teatro del Sole ad Acqua dei Corsari, a Palermo.

I carabinieri del comando provinciale e della compagnia di Piazza Verdi hanno eseguito un provvedimento di fermo su richiesta dei sostituti procuratori Geri Ferrara e Diana Russo nei confronti di Giuseppe Pollicino, 19 anni, e Giuseppe Manago, 36 anni. I due sono vecchie conoscenze delle forze dell’ordine per precedenti legati a rapine e al mondo della prostituzione. Al vaglio la posizione di una terza persona. Un giovane di 22 anni.

Pollicino avrebbe confessato, scagionando il minorenne che si era autoaccusato del delitto. Quello da lui ordito sarebbe stato un agguato per punire Pandolfo che nel corso di un precedente rapporto sessuale era stato troppo violento. Da qui la spedizione punitiva. La voce si era sparsa negli ambienti della prostituzione dove i militari guidati dal capitano Daniele Credidio hanno raccolto alcune informazioni che li ha portati a Pollicino. Poi, è pure arrivata una teelfonata anonima. Messo alle strette Pollicino è crollato, confessando il delitto.

Il caso però non è chiuso. Resta da capire perché il minorenne si era accollato una responsabilità non sua. Di certo, però, i particolari del suo racconto coincidono con quelli di Pollicino. Dunque, anche lui si sarebbe trovato sul posto al momento del delitto. Insieme a chi? I sospetti, oltre che su Pollicino e Manago, cadono anche su un ragazzo di 22 anni e su altre persone.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    ERA ORA. FINALMENTE LA VERITA’ COMINICIA A VENIRE A GALLA. CARO AMICO MIO, NON CREDO MINIMAMENTE CHE TU AVEVI QUESTA TENDENZA, ANCHE PERCHE’ CONDIVIDEVAMO BEN ALTRO…MA ANCHE SE FOSSE VERO, NON ME NE IMPORTA NULLA, E SONO CERTO, NEANCHE A TUTTI I NOSTRI AMICI, QUELLI VERI, QUELLI DELLA DISCOTECA, DELLA PIZZERIA E DELLE GIORNATE INTERE PASSATE AL MARE AD ABBRONZARCI, QUELLI DELLE SCORRIBANDE IN AUTO E IN MOTO, QUELLI CHE TI APPREZZAVANO VERAMENTE E TI AMANO ANCORA.
    CIAO MASSIMO. ORA, LA TUA ANIMA TROVERA’ UN PO’ DI PACE. NON CERTO QUELLA DELLA TUA MAMMA…
    SALUTI.

    buona sera avevo postato un commento rispettando i principi esposti nel Disclaimer e rispettando altresì la netiquette. Chiedevo se era stato preso in carico
    saluti cordiali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *