Operaio col reddito di cittadinanza | Controlli dei carabinieri nei cantieri - Live Sicilia

Operaio col reddito di cittadinanza | Controlli dei carabinieri nei cantieri

Scoperti 5 operai "in nero" nel Trapanese

SANZIONI E MULTE
di
7 Commenti Condividi

TRAPANI – Una serie di irregolarità sono state riscontrate dai Carabinieri della di San Vito lo Capo e del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Trapani, che insieme a funzionari dell’Inps hanno eseguito servizi finalizzati al controllo dell’osservanza degli obblighi in materia di lavoro, nonché di salute e sicurezza dei lavoratori in alcuni cantieri edili della provincia.

In particolare nel corso di due attività ispettive sono state accertate l’omessa sorveglianza sanitaria, la mancata formazione e informazione lavoratori sui rischi connessi attività da svolgere, la mancata consegna dei dispositivi di protezione individuale, la presenza di ponteggi non a norma e la mancata redazione del Piano Operativo di Sicurezza. Durante i controlli a carico dei lavoratori presenti, cinque sono risultati “in nero” e uno di loro percepiva indebitamente il reddito di cittadinanza.

I carabinieri lo hanno denunciato insieme agli amministratori Unici delle due ditte di costruzione in cui sono state rilevate le irregolarità, a carico dei quali sono stati adottati provvedimenti di sospensione dell’attività imprenditoriale. Sono state accertate complessivamente sanzioni amministrative per 14 mila euro e ammende pari a 7.723 euro.

(ANSA)


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

7 Commenti Condividi

Commenti

    Occorre inviare l esercito per eseguire controlli giornalieri su tutto il territorio perche questa è una piaga che deve essere sconfitta e istituire un servizio telefonico per le segnalazioni anonime

    Di Maio ha parlato più volte di 6 anni di carcere per chi dichiara il falso, ma basteranno le carceri in Italia per contenere tutti i falsi richiedenti del reddito di cittadinanza o dovremo portarli pure nell’accogliente Libia? Ma poi non era stato scritto nella legge che questo provvedimento doveva essere collegato con la ricerca di posti di lavoro o c’è stato nel frattempo un ripensamento che lo trasforma in semplice sussidio assistenziale, tipo gli 80 euro di Renzi, per cui chi lo riceve può tranquillamente continuare a lavorare in nero?….

    CINTINUATE COSÌ

    Continuate così. anzi aumentate i controlli, il reddito va dato a chi ne ha veramente bisogno è una boccata di ossigeno per chi non ha un lavoro e non ha i soldi per fare la spese

    Per potere usufruire di un sussidio bisogna dare in cambio qualcosa.Bisogna mettersi a disposizione di Comuni o Enti e svolgere qualche attività per la collettività.

    Ma ai concerti nessuno passa mai solo cantieri edili?

    devono abolire sto reddito che favorisce solo il lavoro in nero.Date incentivi alle aziende per assumere,tanto difficile è da fare???????? 5Stelle ne stanno capendo veramente poco di politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *