Operaio morto sul lavoro | Condannati due imprenditori - Live Sicilia

Operaio morto sul lavoro | Condannati due imprenditori

Foto di archivio

La vittima precipitò dal quarto piano mentre lavorava in un pastificio.

MAZARA DEL VALLO
di
0 Commenti Condividi

Due condanne per la morte di un operaio, Carmelo Giglio, precipitato nel 2011 da un altezza di quindici metri. Aveva 56 anni.

Ad Enrico e Salvo Patanè sono stati inflitti quattro anni ciascuno di carcere perché non avrebbero garantito gli standard di sicurezza. . Riconosciuta una provvisionale per i danni ai familiari della vittima, costituiti parte civile con l’assistenza dell’avvocato Pietro Cascio.

Giglio era alla guida di un bobcat al quarto piano di un palazzo, in via Giovanni Falcone, a Mazara del Vallo. Per conto di una ditta di Acireale, della quale i Patanè sono i titolari, stava demolendo alcune parti di un edificio della società Poiatti, che produce pasta.

Il giudice ha ordinato la trasmissione degli atti in Procura per valutare le dichiarazioni rese dai testimoni Ignazio Figuccio, Salvatore Caradonna, Giovanni Poiatti e Giuseppe Monaco. Dichiarazioni che non hanno convinto il giudice e che potrebbero portare alla riapertura di posizioni archiviate durante le indagini.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.