Ordine, Arena confermato | Tutte le altre cariche - Live Sicilia

Ordine, Arena confermato | Tutte le altre cariche

Riccardo Arena è il nuovo presidente dell'Ordine dei giornalisti di Sicilia. Tutte le altre cariche.

Dopo le elezioni
di
1 Commenti Condividi

PALERMO– Il Consiglio dell’Ordine dei giornalisti di Sicilia ha confermato questa mattina Riccardo Arena come presidente, Teresa Di Fresco come vicepresidente e Concetto Mannisi come segretario. Il nuovo tesoriere è invece Filippo Mulè. La riunione si è tenuta nella sede dell’Ordine, che si trova in una villa confiscata alla mafia, accanto all’ultima residenza da libero di Totò Riina. Riccardo Arena, 50 anni, giornalista professionista, è cronista giudiziario del Giornale di Sicilia e collaboratore della Stampa e di Panorama: all’Ordine dal 2001, è al suo secondo mandato come presidente, così come Teresa Di Fresco come vice e il segretario Concetto Mannisi, 46 anni, cronista di nera della Sicilia, corrispondente del Corriere dello Sport da Catania. Filippo Mulè, già segretario dell’Ordine tra il 2010 e il 2011, è vicecaposervizio allo Sport del Giornale di Sicilia.

Del Consiglio fanno parte anche i professionisti Gisella Cicciò, Eleonora Cosentino e Giovanni Villino e i pubblicisti Giacomo Clemenzi e Salvo Li Castri, ex tesoriere. “Ci attendono numerosi impegni – ha detto Arena – soprattutto sul fronte dell’accesso agli albi, della formazione, che dal 2014 diventerà obbligatoria, e sulla delicata questione della difesa della professione anche da norme ormai vetuste, che purtroppo hanno colpito personalmente me e altri colleghi, ma che indirettamente interessano tutti: non si può andare in carcere soltanto per avere svolto questo mestiere”.

 

 

 

 

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    complimenti a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.