Orlando nomina il suo staff| Giambrone, Bellia e Giorgi - Live Sicilia

Orlando nomina il suo staff| Giambrone, Bellia e Giorgi

Il sindaco ha nominato i componenti del suo ufficio di staff, che la legge equipara ai dirigenti. Si tratta dei comunali Fabio Giambrone e Diego Bellia e del giornalista Giorgio Giorgi.

Comune di Palermo
di
30 Commenti Condividi

PALERMO – Uno per le relazioni esterne, uno per quelle interne e anche un portavoce. Il sindaco Orlando nomina i tre componenti del suo personale ufficio di staff, ovvero Fabio Giambrone, Diego Bellia e Giorgio Giorgi. Si tratta, in poche parole, di collaboratori di fiducia, interni o esterni all’amministrazione, che un primo cittadino può nominare (finché resta con la fascia tricolore) per l’esercizio delle funzioni di indirizzo e controllo, così come recita il Testo unico degli enti locali.

In questi tre anni il Professore ha dovuto farne a meno, a causa delle ristrettezze di bilancio, ma ora che i conti sono un po’ più floridi ha potuto procedere alla nomina prima con determina sindacale e, questo pomeriggio, con un passaggio in giunta (previsto per legge). Giambrone, ex senatore e braccio destro storico di Orlando, è un dipendente comunale part time e presidente della Gesap, mentre Bellia, funzionario, è il segretario del sindaco e componente del cda dell’Amat: due fedelissimi che, dal 2012 a oggi, hanno svolto nella pratica le funzioni di collaboratori più stretti, ma senza un’ufficialità. Il terzo, Giorgi, è un giornalista, ex ufficio stampa di Idv, che ha lavorato con il sindaco in occasione dell’ultima campagna elettorale come capo ufficio stampa: fungerà da portavoce, dopo l’addio di Paolo Corallo (che però lo faceva a titolo gratuito).

La norma prevede che i dipendenti si mettano in aspettativa (quindi Giambrone e Bellia), ma anche che la giunta possa (con provvedimento motivato) sostituire il trattamento economico previsto dal contratto collettivo con un unico stipendio comprensivo di tutto: straordinario, produttività e prestazione individuale. Scelta, quest’ultima, adottata dall’amministrazione Orlando. In questo caso i tre sommeranno la paga di funzionario (categoria D) a quella di dirigente (categoria B), per un totale di poco più di 95mila euro annui lordi comprensivi di tutto (come si evince dal Piano delle assunzioni).

Giambrone avrà il compito di aiutare il sindaco nelle relazioni istituzionali e nel controllo in materia di trasparenza e partecipazione; Bellia nella predisposizione degli atti di indirizzo e cura dei rapporti con giunta, consiglio e circoscrizioni; Giorgi farà da portavoce, curando la comunicazione.

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

30 Commenti Condividi

Commenti

    E chi paga?
    E perchè?
    E per cosa?
    E perchè non spendere per i palermitani tutti ma solo per pochi intimi?
    A me che me ne viene?
    E io paaaaaaaaaaaago!

    I conti del Comune sono un po’ più floridi? Davvero? Com’è che non ce ne siamo accorti prima? Allora si possono diminuire le imposte comunali che gravano sui cittadini contribuenti, no?

    Complimenti Sinnaco Ollanno. La Tari e Tasi hanno fruttato bene.

    Sei grande papà! ti voglio bene

    AiC…….arrizzano i carni

    VERGOGNA!!!!!!!!!!
    95.000,00 €/anno
    I DIPENDENTI GESIP IN CASSA INTEGRAZIONE DA 28 MESI E ANCORA SENZA CERTEZZE PER LORO E PER LE LORO FAMIGLIE a 800,00 €/mese.

    Tantissimi complimenti soprattutto a Fabio Giambrone. Sindaco hai fatto ancora una volte delle ottime e condivisibili scelte.

    L’arroganza del potere non ha limiti e controlli e nessuno si indigna piu’. Ormai noi cittadini siamo rassegnati, questa inarrestabile decadenza ci travolge. La politica e’ un mondo che vive per i fatti suoi, lontano dalla gente, dai suoi problemi, dalle sue angosce; lontano dalla citta’ e dal suo sfascio. Come fermare questo scempio?

    L’arroganza del potere

    Piú che grande, mi pare ingrassato…

    …poi ci diranno che sono a costo zero…intanto…..ammuccamu!!!

    Nello staff del Sindaco entreranno presto tutti i Giambrone dell’elenco telefonico, anzi se si apre al Web saranno reclutati tutti i Giambrone al mondo. In mancanza spazio a parenti e affini!

    Qualcuno rammenta l’IDV il partito degli onesti di quelli che avrebbero difeso i cittadini dai corrotti dai politici brutti sporchi e cattivi, bene ollanno, che il sindaco lo sa fare, era uno dei paladini. L’avete stravotato ora ve lo piangete. Cammarata era un pivello lui un gran marpione.

    “Tanti complimenti soprattutto a Fabio Giambrone” ???

    Ah, adesso ho capito chi c’è dietro il nickname Skrillex; si capiva che era qualcuno del cerchietto magico del sindaco, ma non avevo ancora capito chi.

    Questo sindaco ce lo meritiamo tutto. Beliamo gente, siamo solo pecore.

    Posso vomitare?

    I conti sono floridi !!!!! Che bella notizia, solo grazie al sindaco professore sua eminenza leoluca orlando si poteva riprendere e salvare questa grande e bella città ….. w palermo w i palermitani w santa rosalia. ….. e w orlando che il sindaco lo sa fare…..

    Dovremmo organizzare una lanzata flash mob, altro che…

    se i conti sono un po’ più floridi perché non si abbassano le tasse locali?

    Lo avete votato? Ora piangetevelooooooooo…..Capre, capre, capre e capreeeeeee….

    Mi faccio una domanda???
    Ma che motivo c’è di tenere all’AMAT un presidente visto che abbiamo Bellia???
    Fa tutto lui anche se i suoi uffici non sono in azienda, al punto che convoca le organizzazioni sindacali a Palazzo delle Aquile piuttosto che in azienda.
    Mi pare che adesso il dott. Bellia si stia sovraccaricando di impegni: funzionario comunale, staff del sindaco componente di amministrazione AMAT e…95.000 euri di stipendio.
    Quasi quasi mi sovraccarico pure io

    questa manovra oltre che essere ovviamente a garanzia dei soliti accoliti amici e parenti del sindaco(si fa per dire) orlando e un chiaro segno di come il sindaco venda fumo in materia di assunzioni. il sindaco (si fa per dire) non puo’ assumere perche l’amministrazione ricade nel nuovo blocco dele assunzione a qualsiasi titolo e con qualsivoglia tipologia contrattuale dettata dal mancato pagamento per il 2015 dei fornitori oltre i 60 gg .
    quindi e inoltre ci chiediamo come fara’ il sindaco e soprattutto con quale probabile formula fantascentifica fara’ visto questi artifizi di cui all’articolo firmare 2800 contratti ad altrettanti lavoratori ex lsu del comune a cui a promesso che aumentera’ le ore di lavoro e a cui mancano inoltre le normative di legge fin ora inserite nelle finanziarie passate???? al comune di palermo si annuncia una catastrofe di immani proporzioni e il sindaco continua a garantire i suoi soliti accoliti. vergogna

    caro sindaco a giambrone non sai più cosa fargli fare prima. complimenti ma se tutto questo un giorno finirà il povero fabio un posticino di lavoro ce l’ha ?

    Vorrei cambiare cognome. Forse come Giuseppino Giambrone un posto da dirigente del comune non me lo leva nessuno.

    Parafrasando una famosa commedia di Oscar Wilde ( L’importanza di chiamarsi Ernesto),a Palermo se no ti chiami GIAMBRONE non sei nessuno e non hai nessuna possibilità di trovare un buon posto di lavoro al Comune. Molti palermitani lo hanno capito è stanno affollando i tribunali per chiedere di cambiare cognome o affiancare al proprio il nome GIAMBRONE. Qualcuno , per essere più sicuro, ha chiesto di modificare il proprio nome in Orlando Giambrone. Va a vedere che diventa Presidente della Repubblica

    Prima bisogna sistemare tutti i familiari dei Giambrone .
    P.S. Sembra che siano molto prolifici.

    Cu addisia e cu schifia!

    Non è questione di cognome!!!

    Ma questi due possono Continuare fare parte dei consigli di Gesap ed Amat? Mi pare che ci sia non poca incompatibilità otre che inconferibilita del geologo Bellia ( già da più di due anni in CdA Amat)

    Ma l’ex senatore Fabio Giambrone non è il presidente della GESAP? Perché questo signore, che da senatore non si è particolarmente distinto , deve accumulare tanti incarichi ben retribuiti? Lo stesso discorso va fatto per il signor Diego Bellia che ,se non erro, e componente del consiglio di amministrazione dell’AMAT, azienda che si trova in gravi difficoltà finanziarie. Inoltre non capisco perché , se il sindaco ha bisogno di aiuto, i suoi più stretti collaboratori non se li sceglie tra persone che lo possono affiancare a titolo gratuito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *