Paceco, neonato abbandonato: inquadrate tre macchine

Paceco, neonato abbandonato: tre macchine inquadrate

I carabinieri incrociano le immagini, ma c'è un vuoto
LE INDAGINI
di
0 Commenti Condividi

Le indagini si concentrano su tre macchine. Sono state inquadrate dalle telecamere mentre arrivavano nella zona dove, nei giorni scorsi, è stato abbandonato un neonato dentro un sacchetto di plastica. Si tratta di un terreno, i cui proprietari hanno subito avvertito i carabinieri.

Francesco Alberto, così è stato chiamato il bimbo, è ancora ricoverato all’ospedale Sant’Antonio Abate di Trapani, ma sta bene.

LEGGI: “Abbiamo salvato Francesco ed è stato un miracolo”

Gli investigatori, coordinati dalla Procura trapanese, hanno estrapolato le immagini dalla mattina fino alle 17:30, ora in cui sono stati chiamati i soccorsi.

Si parte dalle tre auto che entrano nell’inquadratura e si cerca di incrociare le immagini con quelle registrate da una banca e da un ufficio postale.

Si vede chiaramente il modello dei mezzi. Tutte le persone che hanno un’auto uguale saranno convocati. I primi risultati non hanno dato esito positivo. Non è una strada di passaggio, ma si percorre solo per raggiungere il terreno.

Chi vi accede, oltre ai proprietari, lo fa per un motivo preciso.

Nel frattempo i carabinieri stanno contattando tutti gli studi privati di ginecologia di Paceco e dei centri vicini. Si controllano anche i registri delle scuole. Se si trattasse di una giovane mamma, potrebbe avere disertato le lezioni nell’ultimo periodo prima del parto.

Le inchieste sono due. Oltre a quella della Procura di Trapani per abbandono di minore, si è attivata anche la Procura dei minori di Palermo che segue da vicino il piccolo Francesco Alberto, anche in prospettiva di un rapido affido ad una nuova famiglia.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *