Palermo, Autorità portuale accelera su opere bacino - Live Sicilia

Palermo, Autorità portuale accelera su opere bacino e waterfront

Pubblicate le manifestazioni di interesse per gli incarichi di coordinamento progettuale, controllo qualità e supporto tecnico
LE OPERE
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – L’obiettivo è raggiungere al più presto il rilancio della cantieristica navale nel Porto di Palermo, con la messa in sicurezza e il completamento del bacino di carenaggio di 150 mila tonnellate, e la realizzazione del sistema di interfaccia Porto-Città, per ridurre la separazione visiva e fisica di Palermo dal suo waterfront. Due punti fermi del presidente dell‘Autorità di sistema portuale della Sicilia occidentale (AdSP), Pasqualino Monti, che, nella veste di commissario straordinario per le tre opere, ha avviato la raccolta delle manifestazioni di interesse da parte di professionisti interessati a svolgere l’incarico di coordinamento progettuale, controllo qualità, supporto tecnico e gestionale all’Autorità.

Il tutto finalizzato, appunto, a rendere celeri la realizzazione delle tre opere dal valore complessivo di 155,5 milioni: 39 milioni a valere sui fondi Fsc (intervento incluso nel piano operativo del Fondo sviluppo e coesione 2014-2020), completamento per la messa in sicurezza del bacino di carenaggio 150 mila tonnellate – primo lotto funzionale; 81 milioni a valere sul Fondo infrastrutture 2020 (fondo per gli investimenti e lo sviluppo infrastrutturale del Paese), completamento bacino di carenaggio 150 mila tonnellate – secondo lotto funzionale e circa 35,5 milioni a valere sul fondo Pac di Pon Infrastrutture e Reti 2014-2020, lavori di sistemazione e riqualificazione delle aree di interfaccia del Porto di Palermo con la città.

Raccolte le manifestazioni di interesse, l’Autorità portuale andrà avanti con la procedura negoziata per l’affidamento dei servizi di Project management consultant (PMC). Il valore dell’appalto è di 4,5 milioni, suddivisi in: 1.175.000 per la messa in sicurezza del bacino di 150 mila tonnellate; 2.350.000 per il completamento del bacino di 150 mila tonnellate e 993 mila euro per i lavori di sistemazione e riqualificazione delle aree di interfaccia del Porto di Palermo con la Città.

Il servizio dovrà fornire il supporto tecnico – amministrativo al responsabile unico del procedimento (Rup) e alla direzione dei lavori nonché supporto tecnico, giuridico – amministrativo e contabile – gestionale all’intera struttura commissariale, oltre a svolgere le funzioni di controllo qualità e coordinamento sicurezza per ciascuno degli interventi.

CONTINUA A LEGGERE LIVE SICILIA


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI
0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.