Col Bologna vince la noia| Per il Palermo solo un punto - Live Sicilia

Col Bologna vince la noia| Per il Palermo solo un punto

Nella sfida dell'ora di pranzo contro i felsinei di Donadoni poco gioco ed emozioni. Gli uomini di Iachini muovono la classifica in vista delle gare complicate con Napoli e Inter.

serie a, 27^ giornata
di
34 Commenti Condividi

PALERMO – Un lunch match difficile da digerire per i tifosi del Palermo, anche se alla fine contro il Bologna di Donadoni è arrivato un punto che mancava dalla gara esterna con il Sassuolo. I rosanero di Beppe Iachini muovono con un punticino la classifica ma non il gioco messo in campo contro i rossoblù, reduci da una serie di ottimi risultati come il pari contro la Juventus al ‘Dall’Ara’. Nonostante il ritorno ad un 3-5-2 con interpreti noti al tecnico di Ascoli Piceno (vedi Vitiello, Maresca e Chochev) i siciliani fanno grande fatica a trovare il bandolo della matassa e a creare pericoli che possano sporcare i guantoni di Mirante. Il grande assente della gara al ‘Barbera’, che nonostante l’orario ha richiamato un discreto pubblico, è dunque lo spettacolo nel rettangolo verde con i fischi che al termine dei 90’ hanno sovrastato, com’è ormai consuetudine in questa stagione, gli applausi. All’orizzonte adesso c’è da da preparare un doppio impegno proibitivo, l’Inter di Mancini a ‘San Siro’ e il Napoli di Higuain a Palermo, in cui bisognerà mettere in campo forze e motivazioni differenti.

C’E’ POSAVEC Il ballottaggio in porta fra Alastra e il croato Posavec lo vince l’ex Inter Zapresic che fa il suo esordio assoluto in serie A contro i felsinei. Fra le novità nei rosanero c’è l’inserimento dal 1’ di Marasca e Vitello e la conferma di Pezzella sulla fascia sinistra. Nel Bologna Donadoni sceglie il tridente con Destro, Floccari e Giaccherini. Le scelte tattiche dei due allenatori portano ad un match abbastanza bloccato con i rispettivi attacchi che faticano a trovare il pertugio giusto per superare Mirante e Posavec. Il Palermo, che nel primo tempo potrebbe inoltre sfruttare il forte vento di scirocco a proprio favore, non riesce a costruire molto nonostante un atteggiamento tutt’altro che arrendevole rispetto al match di domenica scorsa contro la Roma. I rosanero avrebbero nel primo tempo l’occasione di passare in vantaggio ma Chochev al 42’ su assist di Vazquez fallisce una clamorosa palla gol a due passi dalla porta. i primi 45’ si chiudono su uno 0-0 poco entusiasmante.

APPLAUSI A BRIENZA Al 65’ il ‘Barbera’ applaude calorosamente un suo ex beniamino come Franco Brienza che prende il posto di uno spento Floccari. Iachini attua le sue contromosse richiamando Chochev, beccato dal pubblico per la sua prova insufficiente, e Vazquez, positiva la sua prova ma poco incisivo sottoporta, inserendo rispettivamente Quaison e Trajkovski. Le occasioni più pericolose arrivano dai piedi dei rossoblù e sopratutto da Mattia Destro che al 77’ con una conclusione potente mette i brividi a Posavec. Nemmeno l’inserimento a pochi minuti dallo scadere di Djurdjevic al posto di Gilardino cambia le cose con il Bologna che si accontenta di un punto tutto sommato prezioso ma che avrebbe potuto anche portarsi l’intera posta in palio se avesse deciso di spingere con maggior forza e precisione. Il Palermo torna a muovere invece la sua deficitaria classifica portandosi a 27 punti, con Frosinone, Genoa e Sampdoria che dovranno giocare le proprie gare.

IL TABELLINO

PALERMO: 1 Posavec; 2 Vitiello, 12 Gonzalez, 4 Andelkovic; 77 Morganella, 10 Hiljemark, 25 Maresca, 18 Chochev (Quaison 65′), 97 Pezzella; 20 Vazquez (cap.), 11 Gilardino (Djurdjevic 85′). A disp: 53 Alastra, 3 Rispoli, 8 Trajkovski, 9 Bentivegna, 15 Cionek, 16 Brugman, 22 Balogh, 23 Struna, 24 Cristante, 28 Jajalo. All: Giuseppe Iachini.

BOLOGNA: 83 Mirante; 16 Mbaye, 28 Gastaldello (cap.), 20 Maietta, 25 Masina (Constant 65′); 30 Donsah, 21 Diawara, 8 Taider (Brighi 85′); 10 Destro, 99 Floccari (Brienza 65′), 17 Giaccherini. A disp: 1 Da Costa, 32 Stojanovic, 2 Oikonomou, 3 Morleo, 5 Pulgar, 6 Crisetig, 22 Rizzo, 24 Ferrari, 26 Mounier. All: Roberto Donadoni.

ARBITRO: Marco Di Bello (Brindisi).

NOTE ammoniti: Chochev 42′, Vitiello 89′.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

34 Commenti Condividi

Commenti

    Fine primo tempo :buon Palermo

    ottimo punto, ricordiamoci che giocavamo contro il real madrid.

    la B si avvicina: comunque vada sarà un sucCESSO eheheh

    Fine secondo tempo : non buono Palermo

    Quest’anno il paracadute per le squadre retrocesse è stato raddoppiato da 30 a 60 milioni di euro…eh eh indovinate a chi farebbero comodo questi piccioli?

    Ora Inter e Napoli, uguale 0 punti, la “B” è più vicina, e l’agognato paracadute (rivalutato dalla Fifa) a 30 milioni di euro se si va in serie “B”,diventa più concreto per Zamparini

    Vorrei chiedere agli immancabili commentatori ottimisti come spiegano allora i fischi a fine partita, io ero presente allo stadio e nel mio settore sono stati assordanti.

    Meglio due feriti che un morto

    Ci puoi scommettere invidioso. Ammesso che retrocediamo, e non succederà, saremo comunque e per sempre sopra di voi di almeno due categorie, hai ragione: comunque vada sarà un successo. Credo tuttavia che fallirete

    Non è questione di ottimismo. E’ questione di amare una maglia, non so se capisci. I fischi? Di delusione, ovviamente. Il tutto grazie a zamparini. Senza quei tre mesi di follia a quest’ora avevamo 30/32 punti.

    Grazie Brienza…….

    Vediamo le cose POSITIVE:
    -una reazione, anche se PICCINA, c’è stata.Il gioco è sempre ASFITTICO, mancanon PROPRIO i giocatori ma almeno un po’ DI CARATTERE s’è visto.
    -il portierino SI è dimostrato ATTENTO e forte nelle USCITE, bravo.
    -GILARDINO si impegna come un pazzo

    COSE negative:
    -VAZQUEZ. Da quelli con la sua CLASSe è lecito PRETENDERE che non sbaglino i contropiedi o GOL in quella maniera. HA classe, ma resta calcisticamente un po’ IDIOTA
    -la PANCHINA. Chi entra NON incide. NON abbiamo nessuno.

    Adesso è DAVVERO durissima, speriamo che quelle SOTTO continuino così male.
    Intanto, SIAMO quartultimi.
    SAPPIAMO chi ringraziare

    Il solito inutile commento alle partite del Palermo , visto che che sei il grande critico perché non ti fai assumere a premium x commentare la Champions

    Perchè la gente è con Zamparini. ahhahah

    Si avvicina il giorno delle esequie.

    fabio come al solito farnetichi, non si capisce il tuo pensiero ammesso che tu ne abbia uno. Chi è con zamparini? Forse tu, non si è mai capito nulla….

    Le vostre? No, perché se ti riferivi a noi volevo farti notare che abbiamo comunque guadagnato un punto sula terzultima. Voi, invece, sempre più giù e come dice Vulcanello Stromboli sarà un sucCESSO

    Cugini avete visto? andando in B anche il vostro amatissimo presidente finisce per guadagnarci tanti soldini. Comunque non temete, il posto nella serie cadetta ormai non ve lo toglie più nessuno ed inoltre per raggiungere questo obiettivo potete anche contare sul nostro tifo, se non ci aiutiamo fra noi…

    Becchino liotro, avrai impegni più urgenti a gadania. Prima la retrocessione in D, poi il fallimento. Ne avrai bare rossazzurre da preparare……..

    deve ESSERE DURA stare in lega PRO e rischiare di VENIRE cancellati per sempre, VOI e la VOSTRA matricola.
    NON mi fate pena PER niente.
    AVETE inzozzato questo posto.
    Vi meritate QUELLO che state raccogliendo

    @Alessio,prima dell’esonero di iachini le cose andavano bene, si molto bene… di fatti fu esonerato… (Doveva essere esonerato all’andata dopo la pesante sconfitta in casa con la Roma) poi a Gennaio Zampa acquistava a parole qualche calciatore valido le cose sarebbero migliorate con Iachini sempre allenatore. Senza giocatori validi x la serie a c’è poco da fare.

    Caro Onoranze Funebri Catania, mi sa tanto che l’unico funerale che hai fatto è solo quello del Catania, ti conviene cambiare tipologia di commercio ormai “muriu u cani”…..

    Pensa ai tuoi guai, che ne hai assai.

    il Palermo se retrocede prende 15 milioni di euro. Prima di dare fiato alle trombe (stonate) almeno informatevi sui parametri.

    Un punto che muove la classifica e poco piú, adesso arrivano partite difficili ma la salvezza resta possibile se restiamo uniti, in ogni caso ci sará da soffrire.

    Forza Palermo!

    Vulcano Etna ma non aveva scritto che Lei nelle pagine del Palermo non scriveva e mai lo avrebbe fatto allora da forza al mio pensiero di come l’ho definito, adesso fa pure, come dite in liotria, u lisciu ma voglio ricordarle che di sucCESSI in questi anni ne avete parecchi, continuano i complessi di inferiorità nei confronti di PALERMO e dei PALERMITANI

    Il vostro commiato sarà grandioso in quanto sarete cancellati dal calcio nazionale e, se va bene, ripartirete con il campionato di eccellenza, quello che vi compete, come nel 1993 a fare i derby dell’etna

    vi accontentate di poco…
    ormai vi rimane solo di sperare nelle disgrazie altrui.
    Per la corona e il funerale fate come per le “B” tenetele per voi

    1-Non sei cugino, sei un poveraccio schiffarato
    2-Zamparini non è né amato né amatissimo. Vi confondente con la relazione di amore tra puvvirendi e manciacavaddi rossoazzurri che hai pure tu.
    3-Non scenderemo in B e il primo a soffrirne sarà il tuo fegato
    4-del tuo tifo non ne abbiamo bisogno. Noi non abbiamo rapporti coi falliti o con squadre che non esistono. Vatti a curare, sei messo male

    Si hai ragione, bravo complimenti. Sono d’accordo con te.
    (forse se faccio così è la volta buona che mi lasci stare. Anche se non capisci un c…..)
    Si, si , bravo un grosso applauso a fabio, bravissimo..giusto, complimenti

    In parte hai ragione.
    Ma ricordati che venivamo da due sconfitte consecutive e una caterva di reti subite, se poi calcoli che Il Bologna ha vinto 6 volte fuori casa…
    La squadra era terrorizzata dall’idea di un’altra sconfitta. alla fine va ben così

    Marco, i fischi erano per Zamparini.
    Infatti prima della partita gli ultras in corteo “invitavano”il presidente,con alcuni slogan, a farsi da parte

    @Alessio ti darei carta bianca come direttore sportivo cosi finiamo in serie b subito. X la gioia dei catanesi saresti un buon direttore sportivo. Meno male non fai parte degli addetti ai lavori del mondo del calcio perchè sei troppo competente… ahhah

    fabio, fa ririri i siddiati. la tua puerilità é sospetta. non so se hai fatto almeno le elementari. Qua non è questione che non sai nulla di calcio, è proprio che la testa non ti aiuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *