I rosa sbancano Cittadella| Pisano-Abel, record di vittorie - Live Sicilia

I rosa sbancano Cittadella| Pisano-Abel, record di vittorie

I rosanero, già promossi in A da due turni, trovano al 'Tombolato' il dodicesimo successo esterno della propria stagione, record in serie B. Gol dell'esterno al 56', poi la Joya al 90'.

serie b, 39^ giornata
di
12 Commenti Condividi

PALERMO – E’ il Palermo dei record, il Palermo che non guarda in faccia nessuno e che non regala punti nemmeno alle squadre che devono lottare per il pane quotidiano, giusto così, questa è mentalità. I rosanero sbancano anche il “Tombolato” di Cittadella, vincono 2-0 e mettono in cascina un altro record, quello delle vittorie esterne, ben dodici. Con 82 punti in classifica, inoltre, si avvicina un altro record, proprio quello segnato da Juventus, Sassuolo e Chievo che in diversi campionati, riuscirono ad essere promossi con 85 punti. Bene, il Palermo c’è vicinissimo, basteranno altri 4 punti per superarli. Una gara quasi dai due volti quella di oggi per la formazione di Iachini: un po’ timida nel primo tempo ma devastante invece nella ripresa. Dopo 45 minuti di fiacchezza, il Palermo nella ripresa ha accelerato, ha segnato con Pisano e ha poi chiuso in un angolo il Cittadella, formazione che rischia di retrocedere. Nel finale è poi arrivata la chicca di Hernandez, un gran gol quello dell’uruguayano. Ma oggi è stata una serata positiva anche per gli esperimenti ben riusciti di Iachini che ha rispolverato Ngoyi e ha dato fiducia a Vitiello in difesa, giocatore che può essere tranquillamente inserito in rosa il prossimo anno.

La cronaca: Iachini cambia e manda in campo una formazione inedita: in avanti Hernandez e Belotti, a centrocampo si rivede Ngoyi, in difesa torna Milanovic, in porta spazio ad Ujkani. Primi minuti di equilibrio, con il Cittadella che spinge tanto e cerca punti salvezza. La prima occasione è per i granata con Djuric. Il Palermo giochicchia a centrocampo ma si rende pericoloso con una bella girata di Belotti, miracolo di Di Gennaro. Nell’azione successiva rovesciata di Milanovic e palla che per poco non si infila sotto la traversa. Hernandez e Belotti cercano di dialogare, ma non riescono a trovare la fiammata giusta. Al 36’ azione veloce di Lazaar, supera un uomo ma sbaglia l’assist per Hernandez che viene anticipato. I locali vicinissimi al gol con Djuric che supera con un pallonetto Ujkani ma la palla muore a lato. La partita però tarda a decollare, primo tempo sullo 0-0.

Ripresa, Palermo subito pericoloso con Hernandez, diagonale e salvataggio sulla linea di un difensore del Citta. I rosa iniziano a giocare meglio, al 51’ Lazaar per Bolzoni che di testa impegna Di Gennaro. Al 53’ grandissimo gesto tecnico di Hernandez che compie una rovesciata spettacolare, palla di poco a lato. Dominio Palermo, assist straordinario di Ngoyi per Pisano che di testa la piazza all’angolino, bel gol, 0-1. Entra nel frattempo Barreto al posto di Bolzoni. Cittadella che protesta per un fuorigioco che forse non c’era. I granata ci provano ma i rosa non corrono tanti rischi. Passerella finale anche per Troianiello. All’89’ c’è tempo per applaudire un grandissimo gol di Hernandez, che si gira e la piazza all’angolino. Finisce 2-0 per i rosa.

IL TABELLINO

Marcatori: Pisano 56′, Hernandez 90′.

CITTADELLA: 22 Di Gennaro; 6 Coly, 3 Gasparetto, 5 Pellizzer (cap.), 15 Alborno; 11 Surraco, 8 Rigoni, 4 Busellato (69′ Piscitella), 23 Paolucci (75′ Di Donato); 9 Djuric, 27 Coralli (75′ Donnarumma). A disposizione: 1 Pierobon, 10 Lora, 24 Marino, 30 Colombo, 31 Pugliese, 32 Jidayi. Allenatore: Claudio Foscarini.

PALERMO: 22 Ujkani; 29 Vitiello, 5 Milanovic, 4 Andelkovic; 3 Pisano, 15 Bolzoni (57′ Barreto), 27 Ngoyi, 7 Lazaar; 20 Vazquez (87′ Verre); 30 Belotti (87′ Troianiello), 11 Hernandez (cap.). A disposizione: 1 Sorrentino, 6 Munoz, 9 Dybala, 10 Di Gennaro, 14 Stevanovic, 18 Lafferty. Allenatore: Giuseppe Iachini.

ARBITRO: Federico La Penna (Roma 1).

NOTE Ammoniti: Bolzoni (P) 12′, Belotti (P) 37′, Pisano (P) 58′, Di Donato (C) 78′.

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

12 Commenti Condividi

Commenti

    Complimenti alla squadra, Giusto non regalare niente a nessuno anche se con meno stimoli manteniamo molta serietà (Iachini)… Contento x Pisano che ha saputo reagire con grinta e voglia alle critiche anche feroci dell’andata ed al ritorno al gol di un grande attaccante come Abel che presto andrà ai mondiali… Forza Palermo e speriamo bene!!!

    Ragazzi mi raccomando, continuiamo a vincere e battere più record possibili, perchè a gadania a partire dai media per finire all’ultimo dei tifosi, già parlano ( e sono convinti) che l’anno prossimo faranno meglio del Palermo, e uccideranno il camBionato di B, AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH la solita presunzione di provinciali, che che valgono quanto “u rui i mazzi quannu a briscula è a cuappe”

    Altra dimostrazione di grande professionalità e di forza, in un’epoca in cui le partite di calcio sono decise spesso dai grandi concessionari di scommesse o dalle stesse società che aggiustano i risultati, il Palermo recita fino in fondo la parte della capolista e non regala nulla vincendo anche in casa di una delle squadre più in forma del momento e tuttora in lotta per evitare il play-out. Non vi è dubbio che quello che si avvia a concludersi si può ritenere come uno dei più bei campionati della storia del Palermo.

    Ma io adesso mi aspettavo commento di questo tipo:

    ALFIO 13-05-2014 – 00:00:00

    VERGOGNA rosellini, VOI a giocare nei paesini, a Cittadella, fatevi la B rosellini, noi in AAAA domenica giochiamo con l’ATALANTA. VERGOGNATEVI!!!!

    Ahahahahahahah

    dedicato ad ALFIO u cchiù spacchiusu dei barzellettieri etnei

    Te li scrivo io per te i commenti-barzelletta!!! Ma che é successo? Ti si é rotta la tastiera del PC? o ti finiu u babbiu??? Io credo più la seconda ahahahahahahah

    Fatti 5 anni di B. Ne conoscerai tanti di paesini. Domenica allo stadio portati il cartello B che avevi l’anno scorso per noi.

    Ciao Ciao ‘mbare Affio
    BBBBBBBBBBBBBBBB

    Vabbe’ u babbiu è bellu e piaci quannu dura picca,rosane’; l’anno scorso l’hanno combinata a noi e nuatri nni stamu stricannu a napulitana se non sai il significato ti spiego:Si dice cosi quando c’e’ parità, e mi pare che l’abbiamo sopravanzata, se noi ci teniamo vicini i nostri rivali, trattandoli da tifosi contrari e non da nemici; credo che si potrebbe costruire qualcosa di buono. Ricordiamoci di cosa è stato fatto quel giorno, quando un padre di famiglia, per garantire lo sfollamento di noi tifosi a Catania .Non è piu’ tornato a casa. Ora non voglio dire se hanno torto o ragione ma dopo tanti anni si inneggia,ancora alla violenza, sia verbale che fisica. Vedi la finale di coppa Italia.
    scusami ma io vorrei un tifo come a milano,tra cugini alla fine della partita, escono a braccetto.Non ti piacerebbe? Meno caciara,meno anzi senza violenza,bambini vestiti con i colori dei propri beneamini.Iniziamo ad immaginare un tifo di questo genere.

    Infatti sono scomparsi tutti i commentatori di questo sito….hanno perso la parola…

    Che gol Hernandez!
    E che squadra questo mio Palermo da record che gioca con le riserve (per turn over o per contentino) e asfalta lo stesso gli avversari!
    La cosa curiosa è che gioca meglio in trasferta che al Barbera. Quasi quasi conviene che Iachini porti i giocatori allo stadio in aereo, così magari quelli pensano che giocano fuori casa e……
    A proposito di stadio, sabato prossimo sono previsti 30 gradi: portatevi il cappellino (con visiera, come quello del Mister).
    Forza Palermo pure in serie Z.

    son tifoso rosanero dai tempi di Mattrel,Malavasi,Sereni quando da picciriddu strappavo i ‘gionnali’ nel centro dove c`erano le pagine sportive,sia il GDS che L`Ora e opoi il Telestar dell`impresario Cassina x cui mio padre lavoro` un paio di anni prima che venimmo negli USA. Strappavo i giornali x usarli ad avvolgerci verdura nel negozio di mio nonno Giacomo.Forse la memoria m`inganna ma non ricordo il Palermo giocare contro ‘paiseddi’ piu` piccoli di Partinico o Carini come ‘Cittadella’,una cittadina,paiseddu,veramente,bellino,circondato dai muri come un grande castello o “FORTE Western come l “ALAMO” dei film di “GION VUEIN[John Wayne]. Abbiamo stravinto la serie B,lo so,lo avevo previsto mesi fa con un 74 punti,,ma non vi pare strano che una citta` come Palermo,con un milione di abitanti provinciali giochi contro questi pesetti cosi` piccolini?? Cioe`, x me ,e` una convinzione che se tutto dovesse andare al ‘Normale’ Palermo non Dovrebbe MAI essere in una serie minore ,oltre che in A[ maiuscola]. In serie B ci son paesetti la meta’ di Bagheria,Vittoria,Paterno` ed altri paesoni non chiamati citta`,mizzica, Carini e` quasi il doppio di “Cittadella,,cosa ci fa la CONCA D`ORO contro questi? E naturalmente, mi domando come fa un paese con Venti,Trenta mila abitanti a finire in serie B,,,, E` solo affare di soldi.imprese, e fortuna? Non saprei,son lontano,mentre il Chievo,un rione di una cittadina e` ANCORA in serie A. Qualcosa non mi risulta bene,,,,e lo ammetto. Cin Cin,,,,

    Ma perché continuate con questa storia degli abitanti? L’appartenenza di una squadra alla Serie A non è proporzionale al numero degli abitanti ma dai soldi e dai programmi. Seguendo il tuo ragionamento Chievo e Sassuolo dovrebbero giocare in D e l’Afragolese e il Pro Bagheria in serie A. Che c’entra? Evidentemente il calcio a certi livelli é appannaggio dei grandi imprenditori. Pensavo che si era capito dopo 30 anni. Invece il dato grave é un altro: In una città di un milione di abitanti, come Palermo, non ci sono imprenditori sani e capaci di sostenere finanziariamente una squadra di A. Qua, chi ci ha soldi sono solo i grandi burocrati e i mafiosi. Questo stranamente non indigna nessuno. No è una questione demografica, é una questione di civiltà e di serietà, come tutto del resto! Perché non lo porti tu un siciliano ricco americano e onesto a Palermo?

    Record di vittorie in trasferta, grande mister, ragazzi eccezionali
    Forza Palermo

    Rosanero x sempre; Logicamente trovo strano che un paesetto con pochi abitanti sia ad un passo dalla serie A. Questo non e` il basket con un pugno di atleti in una palestrina. Come fanno quei pochi abitanti a SOSTENERE una squadra di calcio? Non con la pubblicita`e i soldi della lega.Come pagano le spese degli atleti?Viaggi?Dirigenti? Tutto in disconto? Rendo l`idea o “Parru Tuikku”. Comunque,allora qualcuno continua a perdere sugli investimenti xche` secondo me le spese saranno dentro dei parametri x quasi tutte le squadre ,,ma gli incassi no,specie se soltanto un paio di migliaia di tifosi sono sugli spalti domenicali. Le storie di queste cittadine le trovo interessanti, piacevoli ma ammetto che mi ricorda che Palermo dovrebbe avere le sue radici,scarpe e tradizioni cementate in A.Poi x il fatto che non c`e` son gente ricca,,tra di noi,”U M`AKKATTU”…forse x paura del fisco,tasse,domande da dove proviene la “PILA”,come,quando,da chi sarebbero le risposte che non vorrebbero dare. ‘Non indigna nessuno’ dici tu. Ma qualcosa continua a non andare bene.,,lasciamola cosi. Riguardando i ricchi Italo- Americani,come il ‘boss’ della Roma,tanti credono in alte cose fuori dal calcio,anche altri sport come il baseball,football americano,etc xche` la reputa del calcio,negli USA,none` mai stata proficua,e neanche oggi con squadre sotto gli ombrelloni di sociata` internazionali[Red Bull,NIKE[ che le usano x scopi di ragioneria[ tasse,spese,fisco],altrimenti non ci fosse nesuna leghina calcio USA,specie senza i soldi della televisione,ancora inesistente in tanti modi. Guarda alla lega Inglese con un paio di squadre ‘americane’ con a capo un paio di impresari che hanno squadre profitabili nella lega del footbal americano,lo sport piu` seguito,piu` forte degli USA,senza dubbio.grazie ai miliardi dei patti con la televisione. Forse xche` parlano la stessa lingua e gli stessi ‘buchi'[ spese da saltare,evitare] sportivi, cose che hanno agevolato le grandi squadre del calcio dal Madrid,Barcellona,a MU.M.City,Chelsea ed altre,insomma i ricchi sanno e hanno saputo come fare i soldi,,, anche nei grandi sport e leghe,,la seria A forse non da fiducia,sia da reputa che dai fatti e quando si riflette a d investire dei VERI milioni se non si e` fiduciosi e positivi nei propri investimenti,,, si rimane lontani,,sia dalla vicina Palermo che dai paesi Arabi. Meglio investire in qualcosa conosciuta, piu` sicura,profitabile [e nascondibile]. Non svelare mai tutte le carte,,,,MAI ! Un palermitano onesto,ricco,,,,vuoi dire “UNU FISSA”? Su mancianu sanu. L`onesta dei soldi,coi soldi,non paga.,,,,,Ciao e grazie,picciuttazzu !

    NON commento perché NON l’ho vista.
    Capita, quando SI ha un LAVORO.
    Il calcio COSI’ però NON si segue più.
    Pare che ORA dobbiamo andare appresso a IDDI. a quando si giocherà domenica a menzanotte per la catannanna in croce?
    MMMah

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.