Palermo, da dicembre non rimaneva a secco in casa - Live Sicilia

Palermo, da dicembre non rimaneva a secco in casa

I rosanero sembrano in difficoltà e dopo 10 mesi restano senza reti al Barbera
CALCIO - SERIE B
di
2 Commenti Condividi

PALERMO – In casa Palermo, dopo la sfida persa contro il Sudtirol, è ora di riflessioni e lavorare su alcuni meccanismi che sembrano non ingranare proprio. Uno di questi è il gol, che manca dal minuto 49’ dalla sfida vinta lo scorso 9 settembre contro il Genoa. Dopo questo rete, il Palermo nelle sfide contro Frosinone e Sudtirol, è rimasto a secco e, ad oggi, il numero di gol segnati si ferma a quota 6, due in più rispetto al Perugia che è il peggior attacco del campionato. 

Questo è un dato che salta all’occhio, ma a questa difficoltà adesso si aggiunge la mancanza di gol al Barbera. Ieri, contro il Sudtirol l’attacco rosanero è rimasto a secco, cosa che tra le mura amiche non accadeva da 16 gare consecutive.

Per ritrovare l’ultima volta che i rosanero conclusero una sfida senza alcuna marcatura al Barbera si deve tornare al campionato di Serie C, esattamente al 19 dicembre 2021. Quel giorno i rosanero, davanti oltre 10 mila spettatori, si trovavano di fronte il Bari con la gara che si concluse 0-0. 

Dopo quella sfida i rosa gonfiarono la rete ben 38 gol volte in 16 gare giocate. Le marcatura sono così suddivise: 25 in Serie C (in 8 gare), 5 ai play off (in 4 gare), 3  in Coppa Italia (in una gara) e 5  in Serie B (in 4 gare). In queste 16 gare i rosanero hanno anche rifilato due cinquine, rispettivamente a Turris e Taranto, per una media gol che tocca quota 2,37 a partita. 

Media che tenendo in considerazione solamente le gare di Serie C e i play off aumenta a 2,5. Se, invece, si tengono in considerazione solamente le marcature di questo primo scorcio di stagione, compresa la Coppa Italia, la media va in giù in picchiata e si attesta ad 1,6.

Un problema non da poco, dunque, per Corini che dovrà trovare una soluzione a questo problema altrimenti sarà difficile poter vedere un Palermo protagonista in questa Serie B che è una delle più competitive degli ultimi anni.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    Sono perfino riusciti nella grande impresa di rovinare un grande attaccante come Matteo Brunori che con gli schemi di Silvio Baldini andava facilmente a segno. Tanto valeva allora cederlo nell’ultimo mercato al Torino di Urbano Cairo dove con un allenatore come Ivan Juric si sarebbe sicuramente messo in luce anche per la nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *