Palermo, più di 2 milioni per riqualificare l'Albergo delle Povere - Live Sicilia

Palermo, più di 2 milioni per riqualificare l’Albergo delle Povere

Il progetto è stato affidato ad un Consorzio di Salerno
INVESTIMENTI
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – L’Albergo delle Povere è pronto a tornare al suo antico splendore. La Regione Siciliana vuole trasformarlo in una grande e prestigiosa sede espositiva. Sono stati aggiudicati, infatti, alla ReseArch Consorzio Stabile Scarl di Salerno, per un importo di quasi quasi due milioni di euro, i lavori di restauro, rifunzionalizzazione e valorizzazione di una parte della storica struttura di Corso Calatafimi.

Il progetto prevede opere di adeguamento architettonico e interventi sugli impianti elettrici e fognari. Le grandi sale destinate a locali espositivi saranno oggetto di diverse modifiche. I primi interventi riguarderanno la rimozione delle superfetazioni e di alcune tamponature realizzate a chiusura delle aperture esistenti nelle pareti divisorie tra le sale. Altre opere murarie saranno necessarie per la realizzazione degli impianti e l’installazione dei nuovi infissi. Le pavimentazioni esistenti in marmo saranno ripristinate o sostituite.

“L’Albergo delle Povere – sottolinea il governatore Nello Musumeci – è un bene immobile della Regione lasciato da anni in abbandono. Lo faremo diventare una prestigiosa sede di eventi, mostre e convegni. Abbiamo voluto finanziare il progetto di riqualificazione con l’obiettivo di migliorare gli standard relativi all’offerta turistica e culturale della città di Palermo e dell’intera regione”.

“Con la riqualificazione dell’allestimento museale dell’Albergo delle Povere – aggiunge l’assessore regionale dei Beni culturali e dell’Identità siciliana, Alberto Samonà – si inaugura una nuova importante stagione della cultura a Palermo. L’edifico storico, con i grandi spazi espositivi che saranno adeguati e coerenti con gli standard dei moderni musei internazionali, e con l’abbattimento delle barriere architettoniche, si candida a diventare un importante e moderno polo espositivo in grado di ospitare mostre e grandi iniziative culturali di ampio respiro. Un luogo che, al termine dei lavori, diventerà un punto di riferimento di primo piano dell’offerta culturale della Sicilia”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *