Palermo, tenta di sedare una lite: agente preso a pugni all'Ucciardone - Live Sicilia

Palermo, tenta di sedare una lite: agente preso a pugni all’Ucciardone

Una dozzina le aggressioni nel carcere palermitano quest'anno
L'ALLARME
di
2 Commenti Condividi

Un assistente capo coordinatore della polizia penitenziaria del carcere Ucciardone è stato insultato, colpito con un pugno al collo e strattonato mentre tentava di sedare una lite tra due detenuti. Soccorso è stato traferito in ospedale dove è stato medicato e ha avuto una prognosi di dieci giorni. Lo rende noto il segretario provinciale del Coordinamento nazionale polizia penitenziaria (Cnpp ) Maurizio Mezzatesta.

“Una dozzina di aggressioni durante l’anno”

“Si chiude il 2021 con l’ennesima aggressione subita dal personale in servizio nel vecchio carcere Borbonico – afferma Mezzatesta – Sono state una dozzina le aggressioni subite durante l’anno. Siamo stanchi di subire, il fenomeno si somma alle molteplici difficoltà che il personale di polizia penitenziaria subisce giornalmente come la cronica carenza di personale e i carichi di lavoro insostenibili. Il Cnpp esprime solidarietà al collega e spera in un veloce trasferimento del detenuto responsabile dell’aggressione”.

CONTINUA A LEGGERE SU LIVESICILIA


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    Queste notizie non si possono sentire ,avete tutti i mezzi per educare i detenuti “per benino”, se non siete all’altezza andate a fare le crocerossine

    Tranquilli, vi ricordate i servizi trasmessi sui telegiornali nazionali (soprattutto il TG La7) dopo la vicenda di Santa Maria Capua Vetere? La colpa è sempre degli agenti penitenziari…….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.