Pogliese, il sostegno del centrodestra al sindaco sospeso - Live Sicilia

Pogliese, il sostegno del centrodestra al sindaco sospeso

L'appoggio di Forza Italia e Fratelli d'Italia al primo cittadino etneo: "No al commissariamento"
IL CASO CATANIA
di
0 Commenti Condividi

CATANIA – Il centrodestra siciliano sostiene compatto Salvo Pogliese, raggiunto da una lettera della Prefettura che sancisce una sospensione di quasi altri 14 mesi al suo mandato. Accanto alle considerazioni per la vicenda giudiziaria di Pogliese, nelle parole degli esponenti della sua parte politica si fanno strada anche gli scenari futuri, con la richiesta di evitare il commissariamento dell’amministrazione catanese e scongiurare nuove elezioni, e giudizi sulla legge Severino, definita come “inefficiente e antidemocratica”.

“Difendere gli interessi della città”

Accanto a Salvo Pogliese si schierano i vertici provinciali di Forza Italia, che chiedono al sindaco di restare al suo posto con una nota firmata dal commissario provinciale Marco Falcone, dall’assessore al comune di Catania Michele Cristaldi, dal consigliere Giovanni Petralia e dal vicecoordinatore cittadino degli azzurri Antonio Villardita: “La sospensione del sindaco Pogliese – si legge nel comunicato – giunge in un momento socio-politico particolarmente difficile per Catania, ma anche per la Sicilia e l’Italia intera. Esprimiamo sentita e rinnovata vicinanza all’uomo prima ancora che al politico, alle prese con un garbuglio giuridico che scaturisce dalle contraddizioni della Severino, una legge inefficiente e antidemocratica, contraria ai principi basilari dello Stato di diritto”.

“Di fronte a tutto ciò – prosegue la nota – Forza Italia chiede tuttavia al sindaco Pogliese di mettere l’interesse di Catania e dei catanesi al primo posto, come sempre fatto in questi anni. Di difenderli, con il consueto slancio di persona generosa e perbene che apprezziamo da sempre. Occorre scongiurare il tunnel del commissariamento della decima città d’Italia, nonché la bagarre di una campagna elettorale in piena emergenza pandemica e con stringenti scadenze amministrative all’orizzonte come il Pnrr”.

“All’amministrazione della città, ai partiti e a tutte le forze sociali– conclude il comunicato – adesso è richiesto invece un ulteriore sforzo di responsabilità per mettere in sicurezza il risanamento del Comune e le basi per la ripresa che il centrodestra di governo ha saputo porre in questi anni. Forza Italia resta al fianco del sindaco Pogliese e dell’amministrazione, per andare avanti a garanzia di famiglie, imprese e servizi. Si rassegnino il Pd e le sinistre e si accontentino delle loro misere speculazioni politiche di queste ore: prima di parlare, guardassero in casa loro”.

“Pogliese possa tornare presto”

Esprime la propria vicinanza al sindaco di Catania anche Alberto Cardillo, coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia: “Non posso che esprimere un sentimento di grande amarezza per la notizia della nuova sospensione del Sindaco Pogliese, il quale oltre ad essere capo dell’amministrazione della decima città d’Italia e coordinatore regionale del primo partito italiano, è in primo luogo una persona per bene, che con onestà e sacrificio ha dedicato la sua vita alla Sicilia e soprattutto a Catania. Ricordiamoci che avrebbe potuto godere dell’immunità da parlamentare europeo ed invece nel 2018 scelse di scendere in campo per amministrare la Sua Catania. E fu premiato dai catanesi. Vedremo cosa accadrà con le proposte di modifica della scelerata legge Severino e con il referendum sul tema che sarà celebrato in primavera. L’auspicio è che il Sindaco possa presto tornare nel posto in cui i cittadini hanno voluto che fosse. A Salvo la vicinanza e l’ovvio sostegno mio e di tutta la comunità catanese di Fratelli d’Italia”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *