- Live Sicilia

Poliziotti seguono il cliente e arrestano spacciatore di eroina

Un adranita noto per essere assuntore di droga ha insospettito gli agenti.
CATANIA
di
0 Commenti Condividi

CATANIA – Nella giornata di ieri, la Polizia di Stato, ha arrestato, un uomo M.S. di anni sessantacinque per il reato di traffico illecito di sostanze stupefacenti.  Nella mattinata del 6 maggio, poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza, libero dal servizio, durante una passeggiata nella città di Catania, notava transitare in una delle zone centrali della città un soggetto adranita, agli stessi ben conosciuto, noto come assuntore di sostanza stupefacente. Stupiti ed incuriositi dalla presenza dell’uomo in città, decidevano di seguirne i movimenti a bordo della loro autovettura privata. Senza mai perdere di vista l’uomo, giungevano in una via poco transitata e ben nascosta ove, dopo qualche minuto di attesa, notavano l’arrivo dell’uomo arrestato che con fare sospetto, dopo aver parcheggiato l’autovettura, si avvicinava all’adranita e gli consegnava un sacchetto in cellophane con all’interno della sostanza, presumibilmente stupefacente. Assistito allo scambio, i tre operatori scendevano dall’autovettura e dopo essersi qualificati quali poliziotti, fermavano i due soggetti e procedevano alla loro completa identificazione.  Accertate le identità dei soggetti, si metteva in sicurezza il cedente e una volta effettuata la perquisizione personale, si rinvenivano nella tasca destra del giubbotto nove dosi di sostanza stupefacente del tipo eroina oltre che la somma in contanti di 165 euro. 

Gli operatori di Polizia estendevano la perquisizione anche alla dimora del reo, pertanto dopo essersi portati presso il suo domicilio rinvenivano e sequestravano dodici dosi di sostanza stupefacente, sempre del tipo eroina, ben organizzata all’interno di un barattolo di plastica per aspirina oltre che otto panetti ancora da suddividere e preparare alla vendita, riposte all’interno di un marsupio nascosto nello sgabuzzino, per il peso lordo complessivo di 133 grammi.  La sostanza, una volta sequestrata veniva sottoposta ad accertamenti specifici che ne confermavano la natura stupefacente, del tipo appunto semisintetica ovvero eroina. 

Una volta effettuati gli accertamenti di rito, l’uomo veniva tratto in arresto per il reato di traffico illecito di sostanza stupefacente e come disposto dall’ Autorità Giudiziaria, veniva sottoposto al regime degli arresti domiciliari in attesa del giudizio direttissimo previsto per oggi. 

Per quanto concerne l’adranita, confermava la natura della sua “gita fuori porta”, ovvero di essere assuntore abituale di droghe e pertanto la sostanza in suo possesso veniva posta sotto sequestro amministrativo e nei suoi confronti si procedeva alla contestazione amministrativa dell’uso personale di sostanza stupefacente per la quale è prevista la sospensione della patente e di tutti i titoli equipollenti nonché un percorso terapeutico socio-riabilitativo che verrà stabilito dall’ Autorità Amministrativa (Prefetto).


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.