Poliziotto colpito con una spranga|Fermato un bengalese - Live Sicilia

Poliziotto colpito con una spranga|Fermato un bengalese

L'aggressione all'ingresso dell'ufficio di pg di via Lo Forte
PALERMO
di
4 Commenti Condividi

PALERMO – Un cittadino del Bangladesh ieri ha colpito con una spranga un poliziotto e ha danneggiato la porta blindata della sezione di Pg della polizia in via Lo Forte, a Palermo. L’uomo si è avvicinato alla porta con una spranga. Un poliziotto gli ha chiesto se avesse bisogno di aiuto, ma la sua reazione è stata violenta: l’agente è stato ferito a un braccio ed è stato portato in ospedale. L’aggressore ha poi urlato, chiedendo di essere rimpatriato in Bangladesh. Gli agenti sono riusciti a bloccarlo e l’hanno condotto in questura per identificarlo. (ANSA).


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

4 Commenti Condividi

Commenti

    Ha CHIESTO DI ESSERE RIMPATRIATO??
    Ma che se ne torni nello stesso modo come è venuto…naturalmente dopo aver scontato la giusta pena ( che dovrebbero infliggere )

    Guardate il lato positivo della vicenda, la rarissima volta che c’è un immigrato che chiede di ritornare nel suo paese dovrebbe essere accontentato immediatamente.

    Della serie: come amplificare pubblicamente, un insignificante gesto di disperazione di una persona verosimilmente esasperata o, peggio, forse malata.
    Che bisogno c’è di diramare simili notizie? Boh!
    L’episodio in se, cosa avrebbe di grave o di sconvolgente rispetto a quello cui giornalmente assistiamo?
    Questa è gente esasperata, per niente assistita, che vive ai margini della società e che avrebbe bisogno di tutto, tranne che di siffatta pubblicità.

    Ogni notizia sugli immigrati scatena un complottismo senza fine.
    Ogni vicenda che riguarda immigrati scatena un complottismo senza fine per dinamica, tempistica, amplificazione mediatica, strumentalizzazione politica, per stranezze varie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *