Lotta ai posteggiatori abusivi | Scatta il blitz: cinque denunciati - Live Sicilia

Lotta ai posteggiatori abusivi | Scatta il blitz: cinque denunciati

Zona Civico e stazione. Uno aveva creato un parcheggio delimitando l'area con cassette di legno

PALERMO
di
8 Commenti Condividi

PALERMO – Multati, sottoposti a Daspo, ma puntualmente tornati alla carica. L’esercito dei posteggiatori non si scoraggia in città e i controlli della polizia hanno fatto scattare altre cinque denunce nelle zone maggiormente prese d’assalto dagli abusivi. Si tratta di soggetti recidivi, già colti in flagrante e raggiunti da ordini di allontanamento o dai divieti, emessi dal questore, di accesso alle aree urbane dove erano stati trovati in azione.

Il primo episodio si è verificato in piazza della Pace, nei pressi di una fermata degli autobus di linea: gli agenti del commissariato “Libertà” hanno sorpreso un 43enne palermitano, che con un fischietto in bocca era intento a spostare delle cassette di legno per agevolare il parcheggio di un’auto.

L’uomo aveva delimitato un tratto di strada di circa trenta metri con diverse cassette di legno sistemate negli stalli destinati alla sosta libera. Poi, di volta in volta, liberava l’area per far parcheggiare gli automobilisti, ovviamente in cambio di uno o due euro. E’ stato multato per l’occupazione della sede stradale e denunciato. Il secondo intervento, è stato effettuato dai poliziotti del commissariato “San Lorenzo”, nei pressi di un parcheggio pubblico, in Largo Dei Cavalieri del Lavoro, dove hanno sorpreso un abusivo 48enne palermitano.

Anche lui recidivo, è stato allontanato e denunciato. In via Sant’Oliva, le “Nibbio”, agenti motomontati dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, hanno identificato un altro posteggiatore abusivo, un 52enne palermitano. Analogo anche in questo caso l’epilogo del controllo: denuncia ed allontanamento dai luoghi. 

In via Tricomi non distante dal Civico, un 39enne palermitano è stato denunciato perché sorpreso, anche in questa circostanza, ad indicare agli utenti il luogo in cui lasciare in sosta l’auto, in cambio dell’obolo. Il quinto posteggiatore denunciato è invece un 25enne, trovato in azione in piazza Cupani, a pochi metri dalla stazione centrale. La sua presenza è stata segnalata tramite l’app “Youpol”. E’ stato trovato in possesso di settanta euro, frutto dell’attività abusiva.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

8 Commenti Condividi

Commenti

    Bene Forze dell’Ordine , continuate così, con controlli costanti

    Ma che DASPO…. ci vuole la galera

    e domani i posteggiatori saranno di nuovo al lavoro come sempre

    Volevo ricordare al Commissario del Commissariato di Mondello di mettersi al lavoro gia’ i posteggiatori ( che tutti conoscono) hanno preso possesso della zona.

    Speriamo che Salvini dopo i migranti si occupi anche in maniera incisiva di questi delinquenti estortori. Altro che daspo, multe e prese per i fondelli simili!

    La legge attuale già consente l’arresto per i recidivi. Perché non viene applicata?

    O li mandano al soggiorno obbligato al nord oppure li mettono in galera.Altre soluzioni sono aria fritta.

    Sono d’accordo della lotta contro questi posteggiatori !!!Ma perché la polizia i vigili fanno finta che gli extracomunitari siano TRASPARENTI !!!Sono ridicoli !!! multano gli italiani e lasciano il posto ai ragazzi colorati !!Andate a qualunque ora in via Xx Settembre e in tutte le strade del centro ,dove c’è ne uno in ogni angolo!!e se per caso passa la polizia ci ridono alle spalle!!!Povera Sicilia!!! X me è inspiegabile !!oppure è un ordine …dell Orlando furioso!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.