Regionali, Salvini lancia Minardo e rivendica la presidenza - Live Sicilia

Regionali, Salvini lancia Minardo e rivendica la presidenza

E non smentisce la tentazione di candidare la senatrice Valeria Sudano a Catania.
SICILIA
di
26 Commenti Condividi

ROMA – Matteo Salvini molla Musumeci e rivendica la presidenza della Regione. “Nino Minardo è giovane, con esperienza e ha consolidato rapporti di stima che lo fanno riconoscere dagli alleati come un interlocutore affidabile, ne parleremo al momento opportuno”. Lo ha detto, in un’intervista al quotidiano La Sicilia, il leader della Lega Matteo Salvini lanciando cosi’ la corsa del segretario regionale della Lega in Sicilia come candidato alla Presidenza della Regione.

Le ambizioni della Lega

Il numero uno del Carroccio rivendica “il dovere di guidare anche una regione del Sud” anche in considerazione degli equilibri nazionali del Centrodestra. “La Lega – ha continuato Salvini – aveva e ha ottimi nomi in ogni regione italiana, e dalla Puglia alla Campania abbiamo fatto scelte di lealtà verso la coalizione, ma i risultati non sono stati quelli sperati” e adesso “di sicuro, in Sicilia la Lega c’e’ e non sarà semplice spettatrice”.
Salvini gela anche l’asse tra Giorgia Meloni e Nello Musumeci, che ha proposto di recente alla leader di FdI un’alleanza per le Regionali. “Non soffro di gelosia. Mi preme costruire una squadra vincente per la Sicilia, lascio ad altri le manovre di palazzo”.
L’ex ministro dell’Interno smentisce spaccature nel suo partito in Sicilia: né fra integralisti e moderati, né fra vecchia guardia e nuovi entrati. “Non c’e’ una Lega più moderata di un’altra. Esiste solo la Lega, con un segretario che deve fare una sintesi. Sono contento dello sviluppo del partito in Sicilia, un mix tra competenza, equilibrio e facce nuove”.

Palermo e Catania

Il leader della Lega Matteo Salvini non propone solo la candidatura del segretario regionale Nino Minardo a prossimo Governatore della Sicilia ma nell’intervista al quotidiano catanese La Sicilia guarda anche al voto alle Amministrative. Dopo la tornata d’autunno ci sarà prima Palermo (“La Lega ha personale politico all’altezza per guidare la città”) e poi Catania nel 2023, una prospettiva su cui il leader non smentisce la tentazione di candidare la senatrice ex renziana Valeria Sudano: “Conosco e stimo Pogliese, ma la Lega ha donne e uomini capaci di prendere in mano la città”


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

26 Commenti Condividi

Commenti

    Sei veramente un grandissimo attore complimenti, ma se lo sanno tutti che a questo povero uomo non lo farai candidare manco a capo di condominio di una bifamiliare!!! Poveri idioti saliti sul carro sono scivolati dal carroccio….
    Ricordate inoltre che i siciliani non vi voteranno per ora applauso e orde di persone al seguito (tanto che gli costa) nel segreto dell’urna cornuti voi e Bossi !!!!

    Ma tu cosa ne sai di cosa voteranno i siciliani????? Rodi che la sx è fallita……..

    Salvo suddaiiiiii noi non dimentichiamo che per questi signori la feccia eravamo noi, adesso che servono i voti dei coloni siciliani il nemico da attaccare si trova al di là del mar mediterraneo!!!
    Io ti capisco… ti avranno promesso un piccolo pensierino??? e vi spendete

    Finalmente il lupacchiotto di Salvini ha scoperto le carte

    Dei candidati falliti della sinistra e 5 stelle,non ne vedremo più nemmeno l’ombra…..fidati…la lega va sempre sempre avanti

    Salvini lancia Minardo, è un nuovo sport di atletica (da premiare con pernacchie)?

    Fuori dal mondo,in Sicilia non voteranno mai un presidente della lega, poi uno sconosciuto impossibile

    Al posto di Salvini avrei lanciato con più possibilità di successo …. Pippino ca panza o Gioacchino u tabacchinu

    Povero Nullo! Può cominciare a fare le pratiche all’ ASP per i pannoloni.

    Ahhhh, visto che c’è qualche ammucca lapuni

    Diciamo falliti

    ..al posto di continuare a fare gli ammicca lapuni

    Ahhhh, per gli ammucca lapuni

    “ammucca lapuni

    Minardo è il nipote dell’ex onorevole Riccardo?? Nino Minardo Alza la posta per blindarsi un seggio alle politiche……

    Un leghista Presidente della Regione Siciliana e un’altra Sindaco del Comune di Catania?
    No grazie

    Dopo avere imbarcato SCOMA, la Lega non ha più alcuna speranza.

    Un po’ di umiltà non guasterebbe, puntate al 5% alle regionali, più credibile

    2 milioni (diciamo e sottolineamo i due milioni, e in costante crescita) di nostri giovani

    Alla lega (come a tanti altri partiti) conviene fare togliere lo sbarramento del 5% a comunali e regionali, infatti rischia seriamente di non entrare nè all’ars nè nei consigli comunali di palermo, messina e catania.
    Ad esempio la lega è nei consigli comunali solo perchè ci sono transfughi degli altri partiti, perchè non ha superato sbarramento nel 2017 (1,7% da soli a catania, mentre a palermo hanno preso il 2,8% uniti a fratelli d’italia).
    Alla regione la lista unitaria lega-fratelli d’italia ha di poco superato lo sbarramento del 5%.
    ma presentandosi da sola la lega rischia di non entrare da nessuna parte.
    E come la lega rischiano di non entrare tanti partiti, a destra come a sinistra come al centro.
    togliete l’assurdo sbarramento del 5%. lasciate elezioni regionali e comunali senza sbarramento o con sbarramento minimo del 2%

    Poveri comunistelli a Palermo rimangono orfani del loro eroe Orlando che salta sul carro del PD per assicurarsi una poltrona. Orlando si è guardato bene dal nominare un suo erede quindi sinistra comune non ha piu’ un candidato. Ora che la vittoria delle destre è una certezza sia in città che in regione inizia il fuoco di fila contro quei candidati non di sinistra Le solite vergognose accuse offese dileggi cattiverie per danneggiare quanto più possibile quei politici per delegittimarli e screditarli agli occhi degli elettori. Scoma sarà certamente sindaco di Palermo raccoglie tutto il centro destra . Minardo non lo vedo molto bene Salvini ha sbagliato nel precipitare le cose il candidato a governatore andava concordato con tutta la coalizione. La regione rimarrà certamente al centro destra ma serviva unità come e’ accaduto per il comune di Palermo. Comunque agli irriducibili comunisti, rossi di rabbia non rimane che attendere la loro capretto. Continueranno a lanciare epiteti e calunnie rivolte ai candidati del centro desta non hanno altri argomenti. Fate una buona scorta di maalox quando parleranno le urne ne avrete bisogno.

    Ninuzzo, digli a questi tuoi “amici” di restituire i 49 milioni, che tra le tante perle (o pirlate) sono quelli che hanno votato a favore dei vitalizi ai politici condannati anche per reati di corruzione. Insomma, un bel pedigree!!!

    Signor nino, quindi la destra vincerà sicuro a palermo e alle regionali? ah ah ah ah attento a cantare vittoria, avrete una delusione che nemmeno vi immaginerete…ah ah ah e il centrodestra peraltro si presenterà diviso, si accettano scommesse

    Ma chi è questo signore ? E poi, un siciliano come può votare LEGA NORD?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.