Lo staff degli assessori|Il primo valzer di nomine - Live Sicilia

Lo staff degli assessori|Il primo valzer di nomine

Regione. Chi entra e chi esce
di
12 Commenti Condividi
Il valzer delle nomine. Così è stato definito dalla stampa lo spettacolo a cui si assiste da qualche settimana. Da quando, cioè, è stato ufficializzato il cosiddetto Lombardo-ter. Sono ventuno i collaboratori di cui, di diritto, può avvalersi ciascun assessore. Così dietro le quinte continua la partita di tetris degli uffici di gabinetto che si sta giocando tra i corridoi degli assessorati, alla ricerca del tassellino giusto da incastrare nella giusta posizione. Ma se il Lombardo-ter è stato varato già da un mese, l’organizzazione interna dei singoli assessorati stenta a decollare: probabilmente bisognerà aspettare l’intera settimana prossima prima che il puzzle possa definirsi completo. Unica mosca bianca tra i dodici assessorati regionali, quello delle Infrastrutture e della Mobilità guidato da Luigi Gentile: oltre le già note nomine dirigenziali ai capi di gabinetto Salvatore Fassone, della segreteria tecnica Antonina Bonsignore e della segreteria particolare Carmelo Cantone, lo staff di Gentile sarà costituito anche dal dirigente interno Antonino Brunetto, da Cono Ricciardelli a capo dei servizi pianificazione e controllo strategico, dai direttivi  Marco Giordano, Gaetano Lanteri, Carmelo Lo Bianco e dai funzionari Margherita Ingrassia e Salvatore Gueli. Mancano ancora almeno una decina di nomine, ma quello alle Infrastrutture sembra essere il primo assessorato ad aver delineato il proprio assetto interno.
Per il resto, confermata Anna Maria La Vecchia alla guida dell’ufficio di gabinetto di Venturi all’assessorato alle Attività Produttive, che si avvale anche di Leonardo Roccella a capo della segreteria tecnica e di Sebastiano Messina alla guida di quella particolare. Tra i confermati, anche gli interi staff di Massimo Russo alla Salute e di Nino Strano al Turismo. Stessa cosa dicasi per  Armao e Cimino, che confermano rispettivamente alla guida dei loro uffici di gabinetto Adelaide Spatafora e Salvatore Sammartano. Dello staff di Armao fanno parte anche Nico Ferrante, a capo della segreteria tecnica e Vincenzo Lo Curto e Donatella Milazzo nella segreteria particolare. Per il neo assessore Pier Carmelo Russo, la ricerca si è fermata su Gandi Gallina alla guida del gabinetto. Tra le altre nomine in assessorato, invece, Diana Vena, Anna Mancuso, Giovanni Marchese e Giuseppe Sparacino: si tratta di funzionari interni, nessuno dei quali con la carica di dirigente. Per le altre nomine, bisognerà, anche qui, aspettare almeno la settimana prossima. E a proposito di new entry nella giunta regionale, anche Mario Centorrino si fa attendere e rende note, ad oggi, soltanto le nomine dei vertici degli uffici a lui direttamente connessi alla Formazione: Nino Emanuele, l’esterno Salvatore Tosi e Salvatore Lamacchia. Anche l’assessorato alla Famiglia e al lavoro non ha ancora reso ufficiali i nomi del nuovo staff, fatta eccezione per l’ufficio di gabinetto di Leanza, guidato da Gianni Silva. Sostanzialmente riconfermati anche i vertici dello staff di Caterina Chinnici: unica nomina non ancora nota è quella del responsabile dell’ufficio Sepicos (servizio di pianificazione e controllo strategico). Anche agli Enti Locali le altre nomine saranno ufficiali la prossima settimana. Tra le nomine ufficializzate questa settimana, infine, Giovanni Arnone alla guida dell’ufficio di gabinetto di Roberto Di Mauro al Territorio. Insomma, chi credeva che entro gennaio tutto sarebbe tornato alla normalità, a questo punto è stato costretto ad arrendersi. I riflettori restano ancora puntati, la musica suona ancora. C’è ancora tempo per un altro giro di valzer.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

12 Commenti Condividi

Commenti

    Sono o non sono incarichi pubblici? Vogliamo pubblicare gli elenchi completi assessore per assessore e Presidente??
    Lombardo, Russo. la Chinnici ma la tanta attesa trasparenza? Il cambio di rotta? A me sembra che il metodo sia sempre lo stesso. La sorella di Dore Misuraca per esempio perchè non viene citata?
    Abbracci a tutti.

    Mentre la gente aspetta di sistemarsi, i politici sistemano i loro amici.
    La Sicilia cambierà solo se verre uno tsunami che camcellerà prima tutto, non dovrebbe restare nemmeno una fogliolina “contaggiata”!

    la continua presa in giro tutti “parrociani” e “galoppini” di deputati regionali ma il bello è che tra queste persone ci sono quelli che appartengono all’aria UDC e all’aria dei “leasti” del PDL. è sempre lo stesso sugo lombardo con i suoi amici del pdl e dell’udc e i nuovi amici pd ……….. e nessunp parla nessuno fà nulla………….

    che ci fanno persone di riccardo savona UDC nell’ufficio di gabinetto di gentile e che ci fanno persone di vari deputati PD in vari uffici di gabinetto ma presidente che fai?

    L’Assessore Luigi Gentile nomina suo cognato Carmelo Cantone come capo di gabinetto.Vergogna! Bel cambio di rotta in sicilia con il Governo Lombardo-Miccichè-PD.
    Ma gli altri nomi di amici e parenti perchè non vengono pubblicati? Aspettiamo con ansia tutti i nomi degli staff assessoriali.
    Pasquale

    Li pubblicheremo. Intanto, verificheremo subito quello che lei dice e chiederemo conto all’assessore. Saluti.

    Pecoroni e invidiosi, lasciate stare le nomine nei gabinetti degli Ass.ri, che ci sono sempre state e non incidono molto nelle casse della Regione, ma cerchiamo di vigilare sulle nomine di presidenti, consigli d’amm.ni e direttori che guadagnano dai 200 ai 500 mila l’anno e ai soldiche Roma toglie alla Sicilia. E’ arrivato il momento di svegliarci, pecoroni, ammiro molto il Presidente Raffaele Lombardo e Miccichè finalmente dei politici che pensano alla Sicilia e non alle proprie tasche.

    Le dirò di più caro signor Roberto Puglisi.Non solo Gentile nomina suo cognato Carmelo Cantone capo staff nel suo assessorato,non è fra l’altro la prima volta, ma lo ha fatto nominare nella sua città di agrigento Direttore artistico della sagra del mandorlo in fiore. Verifichi pure questa altra notizia.La verifichi per favore.
    Tanti come suo cognato beneficiano delle nomine nei vari uff.di gabinetto e nei tanti sottogoverni dell’isola.Fate il giusto giornalismo d’inchiesta,informate i siciliani dello schifo che stanno facendo gli uomini che formano questo governo Lombardo.Fatelo, i siciliani ve ne saranno grati. Vi leggeranno sempre con piacere.Ma attenzione in tutti gli altri assessorati fate i nomi e cognomi,verificando il grado di parentela degli assessori e dei deputati all’ars.
    Saluti. Pasquale Aragona

    e un posto per fiumefreddo non è che lo trovate?
    cosi magari noi a catania ricominciamo a lavorare in pace.

    Non se ne può proprio più.
    E’ tutto uno schifo………….
    Altro che vento nuovo…..altro che cambio di rotta…….e sempre la ricerca del clientelismo più sfrenato.
    Signori è questo il cambiamento che si va dicendo in giro……………….?????
    Siamo alla frutta.

    Non solo sono diventati assessori per virtù dello spirito santo,ma ci prendono pure in giro. E’ una vergogna tenere in piedi questo governo formato da mezze figure che di politica non capisco un fico secco.Capiscono solo di arraffare tutto e assumersi amici,parenti,amanti,cognati,mogli,zii.ecc.ecc.ecc.ecc.
    Lombardo se li fa con le fave a tutti. Il Miccichè litigherà quanto prima con Raffaele Lombardo perchè ha invidia di lui come del Ministro Alfano. Non si è reso conto che con questo governo lui e tutti gli altri che lo hanno fatto nascere i rispettivi partiti non li candideranno mai più.Questo ancora non lo ha capito.Sanno fare solo ed esclusivamente clientela spicciola
    Carlo

    Se il popolo siciliano non si ribella in maniera feroce, non lo capiranno mai; questa è la verità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.