Restaurato il Genio di Palermo | Tornerà in piazza Garraffo - Live Sicilia

Restaurato il Genio di Palermo | Tornerà in piazza Garraffo

L'edicola del genio di Palermo versava in uno stato di degrado, dovuto non solo alle ingiurie del tempo ma anche, e soprattutto, a quelle dell'uomo che da alcuni decenni è stato responsabile di atti di vandalismo, abusi e furti. La Fondazione ha stanziato un contributo, mentre il Comune si è fatto carico dell'esecuzione dei lavori di restauro della statua

grazie a un'iniziativa del FAI
di
2 Commenti Condividi

PALERMO, – Si sono conclusi i lavori di restauro dell’edicola marmorea del Genio di Palermo a piazza del Garraffo, nel cuore della Vucciria. L’opera, simbolo del capoluogo siciliano che impersona la maestà e l’orgoglio della città e del suo popolo, torna all’antico splendore grazie al circolo virtuoso messo in atto dal Censimento ‘I Luoghi del Cuore’, promosso dal FAI in collaborazione con Intesa Sanpaolo, che ha anche stanziato un contributo per l’intervento di riqualificazione della piazza del Garaffo.

Realizzata nel 1843 dallo scultore Pietro di Bonitade, l’edicola del genio di Palermo versava in uno stato di degrado, dovuto non solo alle ingiurie del tempo ma anche, e soprattutto, a quelle dell’uomo che da alcuni decenni è stato responsabile di atti di vandalismo, abusi e furti. Grazie alla visibilità data da ‘I Luoghi del Cuore’ si è attivata una sinergia tra il FAI e il Comune di Palermo: la Fondazione ha stanziato un contributo, mentre il Comune si è fatto carico dell’esecuzione dei lavori di restauro della statua, compreso l’avvio di un intervento di riqualificazione di Piazza del Garaffo, e della pedonalizzazione dell’area.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    Chissà, se mai un giorno vedrò restaurato un altro Genio.
    Mi riferisco alla Fontana del Marabitti di Villa Giulia. Non averla vista mai zampillare, è una delle cose che mai perdonerò alla Città di Palermo.

    Siete dei grandissimi ignoranti:Pietro de Bonitate era uno scultore di origini Lombarde che, seguendo le orme del suo maestro Francesco Laurana, diffuse i canoni estetici rinascimentali in Sicilia. Il genio del Garraffo gli fu commissionato nel 1483 dai mercanti stranieri che risiedevano in Vucciria!Avete invertito le cifre…sbagliando di “soli” tre secoli e mezzo.
    E porca miseria documentatevi prima di spararle grosse!

    P.s.: Buon per il Genio comunque, era ora. Versava in uno stato pietoso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *