I resti in fondo alla diga non sono dei Maiorana: il giallo continua

Resti umani, ma non sono dei Maiorana: il giallo della diga

Appartengono a due uomini, ma è escluso che siano degli imprenditori scomparsi nel nulla
0 Commenti Condividi

PALERMO – Resti umani, ma non dei Maiorana. Che le ossa trovate sul fondo della diga Garcia non siano dei due imprenditori scomparsi nel 2007 c’è la certezza scientifica, mentre si attende l’esito di ulteriori accertamenti per essere sicuri che siano ossa umane.

Di chi sono i corpi?

Una circostanza, quest’ultima, che sembra scontata – manca solo l’ufficialità – e alimenta il giallo. Di chi sono i corpi? A fine novembre sono affiorati dalle acque della diga Garcia (oggi intitolata al cronista giudiziario del Giornale di Sicilia Mario Francese che sugli interessi della mafia indagò per primo con una lungimiranza e una capacità di analisi inarrivabili), in territorio di Contessa Entellina, il cui livello si era abbassato per le scarse precipitazioni.

Una corda e un cubo di cemento

Resti di due persone con accanto una corda e un cubo di cemento. Si profila la più macabra delle ipotesi. Sarebbero stati uccisi e gettati sul fondo con una zavorra pesantissima. Sono stati pure ritrovati frammenti di una maglietta e di una scarpa.

Il sesso, l’età e il tempo di permanenza nel luogo del ritrovamento dovranno essere accertati dai carabinieri del Ris. Una prima datazione collocherebbe i resti all’inizio degli anni Duemila.

Di sicuro è stata esclusa già da settimane, ma Livesicilia lo ha appreso ieri, quella che è apparsa sin da subito come una suggestione, ma per escluderla si è dovuti ricorrere alla comparazione del Dna.

Un giallo che inizia nel 2007

I resti non sono degli imprenditori Antonio e Stefano Maiorana, spariti nel nulla nel 2007. L‘inchiesta è stata aperta dalla Procura di Termini Imerese ed è rimasta di competenza dei pm termitani, guidati dal procuratore Ambrogio Cartosio, che non l’hanno trasmessa ai colleghi palermitani che indagano sulla scomparsa degli imprenditori. Non c’era motivo di trasmettere il fascicolo, visto che i resti non sono dei Maiorana.

In attesa delle ultime risposte scientifiche si attinge alla lista dei scomparsi degli ultimi due decenni per scoprire a chi appartengano i resti di quei due corpi ritrovati sul fondo melmoso della diga.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.