Rifiuti in strada, residenti in rivolta| In tre contro gli agenti: arrestati - Live Sicilia

Rifiuti in strada, residenti in rivolta| In tre contro gli agenti: arrestati

In manette madre e figli. Insieme ad una cinquantina di residenti della zona hanno posizionato i cassonetti sulla carreggiata, poi hanno agito con violenza contro i poliziotti.

Palermo, via Imperatore Federico
di
28 Commenti Condividi

PALERMO – La protesta per la raccolta dei rifiuti a rilento è sfociata in violenza stanotte in via Imperatore Federico. La strada è rimasta chiusa al traffico diverse ore in seguito alla rivolta di circa cinquanta residenti: i cassonetti pieni di immondizia sono stati posizionati al centro della carreggiata soprattutto da chi abita nelle case popolari di via don Minzoni e la circolazione delle auto è stata bloccata.

Sul posto sono intervenute diverse volanti della polizia di Stato, mentre la municipale ha deviato il traffico. Momenti di tensione durante la protesta, gli agenti hanno tentato di ristabilire la calma, ma una donna e i suoi due figli si sono scagliati contro i poliziotti.

Inizialmente, infatti, ad essere fermata era stata soltanto la madre, ma di fronte all’intervento della polizia i due uomini sono andati su tutte le furie, passando a loro volta alla violenza contro due agenti, che hanno dovuto fare ricorso alle cure mediche. Hanno riportato ferite guaribili in quattro e cinque giorni.

Madre e figli sono stati arrestati con le accuse di resistenza a pubblico ufficiale, violenza e lesioni.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

28 Commenti Condividi

Commenti

    Solo chi paga la TARI oggi ed ha pagato la TARSU degli anni passati ha diritto a lamentarsi, tutti gli altri possono tranquillamente spostarsi la residenza nel primo cassonetto che trovano.

    Ogni popolo ha il governo che si merita. Vi è piaciuto votare Orlando? Adesso tenetevelo e non protestate più.

    Arrestati x l’inefficienza della RAP,altrimenti sta gente non avrebbe di sicuro aggredito gli agenti,ma quando c’è rabbia purtroppo si arriva a questo.

    Belli episodi, chi sà quali risate si sono fatti Orlando e ( Rinaldo ) Marino.
    I cittadini ringraziano

    Complimenti per la lucidità, l’accuratezza e la precisione della sua analisi – gentile “francesco”. Lei è appena arrivato a Palermo da Marte, vero?

    Non credo che in via imperatore Federico nessuno paga la Tari o abbia pagato precedentemente la Tarsu. Basta che ce ne sia uno solo, quell’unica “mosca bianca” ha tutto il diritto che la raccolta dei rifiuti sia fatta regolarmente. Se chi protesta lo fa in modo sbagliato e perde il controllo delle proprie azioni da ragione si fa torto. Certamente se la raccolta fosse fatta con regolarità non ci sarebbero cassonetti bruciati (con danno all’intera città) né rifiuti riversati pericolosamente sulla carreggiata stradale e questi comportamenti non nascono dopo un giorno di mancato ritiro .. perché i mezzi di raccolta sono fuori uso !! Così dicendo si crede di scaricarsi di responsabilità della fornitura di un legittimo diritto dei cittadini? o piuttosto non è un modo di acclarare la propria inefficienza gestionale?

    il suo pensiero è onesto, se pensava così quando c’era Cammarata

    Protestare per la troppa immondizia è legittimo a patto che le tasse siano state regolarmente pagate perchè è la condizione necessaria, per aver diritto tutti ad un servizio efficiente. Prendersela però coi poliziotti è un comportamento assolutamente incivile ed è per questo,che sarei curioso di sapere se quella gente era in regola col pagamento dei tributi…. E’ inutile prendersela poi solo con Orlando, quando già ai tempi del sindaco Cammarata i vertici della poi fallita Amia,si facevano le gite a Dubai. Se c’è una cosa che si può però rimproverare all’attuale sindaco è il non rendersi conto che il problema rifiuti,deve avere priorità assoluta su tutte le cose che devono trovare soluzione in questa città perchè è in gioco la salute pubblica e su queste cose,non si scherza!

    Nella zona Imperatore Federico – Fiera il sig. Leoluca Orlando ha fatto il pienone di voti alle ultime comunali, e magari è stato pure votato da coloro che ora hanno messo i cassonetti di traverso.

    Ma liquidare la RAP e bandire una bella gara europea no vero? Con quello che paga il comune (e noi di conseguenza) dovrebbero venire a fare le pulizie pure a casa di tutti i residenti a Palermo (quelli che pagano la TARI ovviamente).

    Ancora ti ricordi di Cammarata che per le sue colpe i cittadini lo hanno castigati.
    Oggi c’è Orlando, è lui il responsabile della città e non possiamo giustificarlo ricordando gli amministratori precedenti.

    Infatti non lo giustifico proprio ed ho fatto notare come piuttosto che pensare a risolvere problemi seri come quello dei rifiuti tende a fare politica spettacolo con provvedimenti “di facciata” e che servono solo a spillare altro denaro ai cittadini come vorrebbe fare ad esempio con la ZTL a pagamento!

    gent.mo massimo, se lei lavorasse alla RAP, certamente non la penserebbe così – nn si tratta di inefficienza, ma di carenze di ogni tipo e per la precisione: mezzi – dip – gasolio – interventi di manutenzione sui mezzi – discarica quasi satura e impraticabile – cassonetti fatiscenti – sedi lavorative da CHIUDERE (e invece noi ci lavoriamo quotidianamente) e per finire tanti BRAVI E ONESTI CITTADINI che come lei pagano le tasse (noi invece le “evadiamo”) ma che puntualmente sporcano dappertutto e con qualunque tipo di rifiuto;
    Saluti

    se vuole mi comunichi il suo indirizzo e gli orari possibili, sarò ben felice di poterle pulire la casa, se questo la farà sta meglio.

    Vuoi vedere che alle prossime elezioni rivince,ma con meno voti del 2012. I palermitani sono stati capaci di votare spesso Orlando,di riconfermare Cammarata sindaco,di rivotare Cuffaro presidente di regione.

    Quindi— c’è un palazzo di 10 piani e con 4 scale, alcuni degli abitanti (diciamo il 20%) non pagano la TARI da anni, la RAP che fa? Per andare sul sicuro NON raccoglie a nessuno la “munnizza”.
    Faccio presente che nei cassonetti di via Minzoni, anche moltissimi residenti della via Imperatore Federico gettano la spazzatura, tralascio il particolare che a 6 metri vi è una scuola elementare.
    La domanda è: Perchè i cassonetti di via Imperratore Federico e zone limitrofe sono svuotati con puntualità svizzera e quelli della via Minzoni no?

    Orlando il sindaco della munnizza

    si puo’ dire? Potrebbe essere una trovata pubblicitaria per la imminente campagna elettorale!!!

    Il fatto che ci siano cittadini che non pagano la Tari non può costituire alibi per non fornire un servizio dovuto alla Città, ma mette in rilievo la ben più grave incapacità di esigere il dovuto a discapito di chi, in grande maggioranza, pur facendo il proprio dovere non riceve in contraccambio quanto gli spetta di diritto. Non si possono colpevolizzare i dipendenti dell’Azienda, seppure ci potrà pur essere chi non compie appieno quando dovrebbe, ma principalmente (per non dire unicamente) la sua classe dirigente incapace di risolvere i problemi, per quanto difficoltosi possano essere, individuando le soluzioni e mettendo in atto gli opportuni provvedimenti. Reagire contro le Forze dell’Ordine, preposti al rispetto della legalità, dimostra uno scarso rispetto delle Istituzioni, scaricando su esse responsabilità che non le appartengono.

    arrestati perche’ si sono comportati da delinquenti!!!! nessuna giustificazione per chi si comporta cosi’

    Ho segnalato il disservizio all’URP della RAP per una settimana senza raccolta. Risultato: hanno raccolto solo quella sotto i cassonetti che restano tuttora ricolmi. Naturalmente io la TARI la pago.

    Credo che gli unici ad essere arrestati dovrebbero essere l’amico del dell’arrogante sindaco (minuscolo per sminuire la sua megalomania), il Presidente,che protegge e compreso i pezzi grossi dell’azienda che non funìziona come palesemente dichara il dipendente al quale vorrei dire che, se non ci sono,tra l’altro,almeno, i requisiti sulla sicurezza fermatevi,non operate.

    l’importante per Orlando è che palermo sia la Capitale dell’accoglienza….

    Dov’è il comitato che per lo stesso motivo organizzò,per protesta, mettere i rifiuti sotto casa (via Isidoro Carini) di Cammarata? Organizziamoci per fare lo stesso,senza comitato,per deporre l’immondizia sotto casa,via Paterno,dell’arrogante sindaco (minuscolo per sminuire la sua megalomania) per sabato pomeriggio!

    Ma non si puo continuare così, intanto persone che non pagano un euro di tari fanno sto gran casino, dovrebbero avere il buon senso di stare zitti. Poi le responsabilità sono passate e presenti. Passate perchè fare danno è facilissimo, porvi rimedio è difficile. Con Cammarata non si lamentava nessuno, ricordate quante volte è venuto l’esercito a pulire. Ma lasciamo stare Cammarata che meriterebbe passare il resto dei suoi luridi giorni in patrie galere e buttare le chiavi, certo Orlando è stato troppo ottimista, la verità è che non ci sono soldi per comprare o riparare i mezzi per mettere la nafta nei mezzi e tra non molto neanche per pagare i dipendenti visto che la tari la pagahiamo in pochi. E poi c’è un problema ancor più grosso Bellolampo è satura tra non molto sarà out e la Regione che fa, niente pensa ai termovalorizzatori del futuro che probabilmente non si faranno mai piuttosto che adoperarsi per un piano che preveda la differenziata al massimo e il riciclaggio di tali materiali che sono ricchezza, vetro, plastica, carta, ferro ecc.. La situazione non è semplice, lamentarsi va bene, ma fino ad un certo punto bisogna anche avere la consapevolezza che per risolvere così grossi problemi ci vuole parecchio tempo e degli amministratori capaci e delle istituzioni all’altezza. Ma questo non c’è, dunque la vedo brutta in proiezione futura, prepariamoci a giorni peggiori perchè ripeto fare danno è facilissimo, porvi rimedio è difficile alle volte parecchio difficile. E poi se ogni cittadino al di la del fatto che paghi o meno la tari fosse più pulito sarebbe un valore aggiunto.

    La colpa è del suo sindaco Orlando,lui è il sindaco no Cammarata no altri.

    @pietro,cmq i cittadini non castigarono Cammarata alle urne anzi lo premiarono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.