Ruba una Smart |E scatta l'inseguimento, arrestato - Live Sicilia

Ruba una Smart |E scatta l’inseguimento, arrestato

NEL PALERMITANO
di
10 Commenti Condividi

Il furto si è trasformato in un vero e proprio inseguimento. Il ventiduenne Giuseppe Collica, è stato fermato dai carabinieri a bordo di una Smart bianca, mentre tentava di seminare i militari tra gli stretti vicoli di Termini Imerese.

A chiamare le forze dell’ordine è stato proprio il proprietario della vettura, che dopo aver sentito alcuni rumori provenienti dall’esterno ha potuto vedere come la propria auto, che aveva parcheggiato sotto casa, nella piazza del Duomo di Cefalù, si stava allontanando.

Dopo aver forzato un posto di blocco dei carabinieri, è scattato l’inseguimento per le strade termitane. L’abilità del giovane al volante della Smart è stata riconosciuta anche dai militari, che però sono riusciti a bloccarlo con una gazzella messa di traverso, che l’attendeva alla fine della strada mentre un’altra gli impediva la retromarcia.

Collica è stato condannato a pagare 400 euro e a scontare un anno e cinque mesi agli arresti domiciliari.

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

10 Commenti Condividi

Commenti

    Praticamente lo hanno solo sculacciato. Vergogna me la chiamano giustizia

    @Marco : ma almeno il vitto sto gentiluomo se lo deve pagare lui!
    @ Ai Signori Giudici : ci sarebbero da riparare un paio di strade, o da rimboschire ettari di bosco andati in fumo, in questo periodo un lavoro socialmente utile no eh ! vabbuò

    Un anno e cinque mesi di arresti domiciliari per avere rubato una Smart usata,mi fa pensare a quanti anni dovrebbero essere condannati certi politici .-)))))))))

    Praticamente è un invito a rubare, considerando che non è stato quasi punitio. Certe notizie secondo me non vanno pubblicate quando i risvolti sono questi.

    ma non ve ne vergognate a fare certi commenti,quabdo avete questa opinione è meglio non intromettersi… sono liberi quelli che fanno peggio penso proprio che anzi sn molti un anno e 5 mesi… vergogna x le persone che commentano…noi parlare mai assai il prossimo saresti proprio tu

    l’importante è che non ha ucciso nessuno x rubare… CHI RUBA POCO VA IN GALERA… CHI RUBA TANTO FA CARRIERA è questa la prassi

    Ma state scherzando? State giustificando un ladro di auto? Ma a questo siamo arrivati? Un anno e cinque mesi per furto e resistenza a pubblico ufficiale, tra l’altro agli arresti domiciliari è POCHISSIMO. Dovrebbe farli in galera, ma purtroppo questa è l’Italia. Mi fate venire i brividi.

    Io non saro’ mai il prossimo, non sono un ladro ti dovresti vergognare giustificare un ladro!!!!!!!!!!

    La notizia è stata scritta in maniera orrenda… non si comprende se il fatto è avvenuto a Cefalù o a Termini Imerese, o ancora se il furto è avvenuto a Cefalù e l’inseguimento si è protratto sino a Termini Imerese. Un po di attenzione in più nello scrivere le notizie non guasterebbe

    rispondo a Lulu.
    Pensi che avresti scritto le stesse cose se la macchina fosse stata la tua ?
    A nessuno può fare piacere essere derubati.
    E quindi credo che la punizione debba essere esemplare e dura che serva da monito per altri malintenzionati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *