"Santapaola affetto da schizofrenia": processo ancora sospeso

“Santapaola affetto da schizofrenia”: processo ancora sospeso

Udienza rinviata al 10 marzo prossimo per conferire un nuovo mandato al perito.
0 Commenti Condividi

CATANIA. La Corte di appello di Catania, terza sezione penale, presieduta da Carmela La Rosa, ha disposto nuovamente la sospensione del procedimento a carico di Antonino Santapaola, fratello del noto capomafia Benedetto detto “Nitto”. La decisione è stata presa dopo avere sentito in udienza il perito d’ufficio, lo psichiatra Antonino Petralia, che per l’ennesima volta ha confermato l’incapacità di stare in giudizio dell’imputato. All’istanza, presentata dal difensore dell’imputato, l’avvocato Giuseppe Lipera, non si è opposto il sostituto procuratore generale di udienza.

La Corte ha così disposto la sospensione del processo per altri sei mesi, rinviando all’udienza del 10 marzo prossimo per conferire un nuovo mandato al perito che dovrà verificare la capacità di stare in giudizio dell’imputato. Antoino Santapaola, 67 anni, secondo la difesa, che ha chiesto la sua scarcerazione e comunque la revoca del 41 bis, sarebbe affetto da “schizofrenia irreversibile”. Il procedimento a suo carico è sospeso oramai da tantissimi anni. Il fratello del boss Nitto Santapaola è stato condannato all’ergastolo per associazione mafiosa, reato consumato negli anni ’70, ed è detenuto dal 2000, nel carcere milanese di Opera.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.