Salvini: "Gip, sentenza vergognosa" |No all'allontanamento di Rackete - Live Sicilia

Salvini: “Gip, sentenza vergognosa” |No all’allontanamento di Rackete

I pm negano il nulla osta al provvedimento emesso dal prefetto di Agrigento

Sea Watch
di
33 Commenti Condividi

ROMA – “È una sentenza vergognosa”. Così il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, ha commentato la decisione del gip di Agrigento di scarcerare la capitana della Sea Watch, Carola Rackete, a margine dell’esercitazione sull’uso del taser all’istituto per ispettori di polizia a Nettuno, vicino Roma. “La scarcerazione mi ha provocato tanta rabbia – ha aggiunto -. È stata una scelta incredibile con motivazioni incredibili perché qui si è messo a rischio la vita di alcuni uomini delle forze dell’ordine che stavano facendo il loro lavoro”.

“È una sentenza che mi fa vergognare di essere cittadino di questo paese – ha ripetuto il ministro -. Qua c’è qualcuno che in maniera criminale e deliberata ha messo a rischio la vita di persone che stavano facendo il loro lavoro. Mi domando cosa bisogna fare in Italia per finire in galera”.

E ancora: “Quindi la vita di un finanziere vale meno della vita di un clandestino. È una bella responsabilità quella che questo giudice si è preso. Secondo me è follia, non è indipendenza della magistratura, ma follia”.

“Nessuno mi toglie dalla testa che quella di Agrigento è una sentenza politica”. Così il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini è tornato sulla decisione del Gip di non convalidare l’arresto della comandante della Sea Watch Carola Rackete. “Togliti la toga e candidati con la sinistra” ha aggiunto il titolare del Viminale rivolgendosi al giudice in diretta Facebook e poi ha aggiunto: “io non mollo, anche perché ci sono tanti giudici che vogliono applicare la legge e non ribaltarla. Io conto su di voi”. Una sentenza politica, ha ribadito il ministro, “profondamente sbagliata che non fa bene all’Italia e rischia di essere un pessimo precedente per tutti quelli che pensano che le leggi italiane possano essere violate senza pagarne conseguenze”. Il ministro si è poi rivolto direttamente alla “nuova eroina della sinistra”, la capitana Carola: “ma vattene in Germania – ha detto – ma tornatene al tuo paese a far danni e a mettere a rischio la vita di chi rischia la vita per il paese”. La comandante “può andare a fare shopping a Roma e a Milano – ha aggiunto – può andare a prendere il sole a Capri o Lampedusa, a prendere un gelato, a comprare le scarpette o un’atlante per capire quale sarà il prossimo porto, e tutto perché c’è un giudice che glielo ha permesso”. “Pensate – ha poi detto ancora il titolare del Viminale – a una nave italiana con equipaggio italiano che avesse forzato le leggi tedesche, entrando di forza in un porto tedesco e mettendo a rischio la vita dei militari tedeschi. Avrebbe trovato un giudice che liberava il comandante?”. E Salvini ha anche criticato la parte dell’ordinanza del Gip in cui si afferma che la motovedetta della Gdf non è una nave da guerra. “E’ un pedalò, una canoa”. “Vorrei che questo giudice parlasse con le mamme e i papà dei finanzieri che hanno rischiato di morire – ha concluso – per capire se prova vergogna o no. E’ facile fare le sentenze sulla pelle degli italiani”.

*Aggiornamento
La Procura di Agrigento ha negato il nulla-osta all’allontanamento dall’Italia di Carola Rackete fino al 9 luglio, giorno in cui la comandante della Sea Watch sarà interrogata dai pm che la indagano per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Il provvedimento di allontanamento emesso ieri dal prefetto di Agrigento dovrà essere comunque convalidato dalla sezione specializzata del tribunale civile di Palermo, ma non sarà eseguibile fino a quando non arriverà il nulla-osta della Procura.

(ANSA).


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

33 Commenti Condividi

Commenti

    Salvino, la pilotina della GdF una nave da guerra? Ma credi di giocare a battaglia navale? Ma bella a verità, invece di arrabbiarti interrogati sul significato di serietà.

    E’ vergognoso che un ministro critichi un provvedimento di un giudice.In un Paese di democrazia occidentale questo non succede e non deve succedere. Non siamo né la Russia di Putin né un paese islamico.

    Chi si sente al di sopra della legge rappresenta un pericolo per la collettività democratica. La sentenza è corretta stante la scriminante dello stato di necessità. Spero che questo pseudo governo finisca presto.

    Quindi in base al gip di Agrigento, forzare un posto di blocco non è reato. Allora cittadini Italiani non scandalizzatevi quando chi assiste ad un fatto criminoso si gira dall’altra parte. È una decisione vergognosa. Trasferite i Magistrati

    Impari a scrivere le leggi il nostro ministro …

    vabbe allora questa magistrata e’di parte tutto cio’e’ridicolo

    E fu così che Salvini arrivò al 50% dei consensi, io per primo non l’ho mai votato, adesso lo voterò alla faccia del sindaco Orlando e della magistratura.

    spero ne arrivino a flotte, spero ne arrivino 1000 al giorno, non dobbiamo più trovare lo spazio nemmeno per camminare in strada, e poi sentire i lamenti dei buonisti anti-italiani (non anti-salvini, a me non me ne frega di salvini)

    Infatti, è di parte, ha anche parlato della Tunisia come porto non sicuro, quando ogni anno vi si recano milioni di turisti: non è forse un’interpretazione pretestuosa atta a giustificare la “scelta” della Rackete di approdare forzatamente a Lampedusa, non per calcolo, ma per necessità? E chi ci crede?

    Io mi vergogno invece di avere ministri razzisti.

    I magistrati sono persone e al pari degli altri hanno le loro tendenze, in questo caso il peso è spostato a ….. Lo dimostra il caso scandalo del CSM con le varie correnti politiche…. E come scordare i veleni di del Palazzaccio di Palermo? Comunque ormai il Paese è perso, preparate vi all’invasione.

    Un ministro può scrivere decreti!

    CASSAZIONE, sez.III penale, anno 2006 – (omissis) Indubbia è infatti la qualifica di nave da guerra attribuita a tale motovedetta, non solo perché essa era nell’esercizio di funzioni di polizia marittima, e risultava comandata ed equipaggiata da personale militare, ma soprattutto perché è lo stesso legislatore che indirettamente iscrive il naviglio della Guardia di Finanza in questa categoria… (omissis)… punisce gli atti di resistenza o di violenza contro tale naviglio con le stesse pene stabilite dall’art. 1100 cod. nav. per la resistenza e violenza contro una nave da guerra.

    Una Procura contro un Ministero e contro un decreto Prefettizio…. Siamo in uno Stato o nel Paese dei Balocchi !!! Chi dice una cosa…chi un’altra…chi fa il contrario…. MA SMETTIAMOLA CHE STIAMO FACENDO RIDERE IL MONDO. Le forze dell’ordine arrestano un delinquente e lo stesso il giorno dopo è nuovamente libero e “al lavoro”. Basterebbe prendere esempio da Paesi dove le cose funzionano un pochetto meglio ( tipo Australia, Nuova Zelanda, Canada )….ma è così difficile ???

    Non solo turisti, attualmente in Tunisia vi sono residenti circa 40.000 pensionati italiani che ricevono dall’INPS la pensione senza la ritenuta Irpef, quindi al lordo.

    Immaginati di correre verso l’ospedale per un’emergenza e improvvisamente ti ferma la Polizia e non ti fa passare perchè non hai l’assicurazione in regola (si lo so è difficile ma magari ti scadeva giusto la sera prima) e le gomme dell’auto lisce . Non stai rispettando le leggi dello stato, hanno tutto il diritto di trattenerti. cosa fai?

    ma non dovrebbe essere competente la giustizia militare ad aprire un inchiesta in tal senso?

    Milioni di turisti vanno anche in Qatar, in Cina e decine di paesi che non rispettano i diritti umani.
    Allo stesso modo milioni di tedeschi vengono in Sicilia per turismo, ma si contano sulle dita di una mano quelli che investono in attività imprenditoriali qui.

    Infatti. Salvini confonde propaganda con norme, leggi, disposizioni.

    Attorno alle questioni dell’immigrazione, il governo italiano continua con la propaganda.

    Salvini continua così, la stragrande maggioranza italiana è cn te

    Grande, unico, immenso Salvini. Sto con te in tutto e per tutto.

    Ma cosa le entra in tasca rimane in mistero. Solo dispetto.

    Ma non si vergognano questi della sinistra. Quando si parla di immigrazione tutti balbettano perchè non sanno che pesci pigliare. Forza Salvini, finalmente c’è chi fa veramente gli interessi degli italiani. Alla faccia di Orlando che organizza manifestazioni pro immigrati !!!!

    Seeee, così arrivano pure i cannibali e ci sbranano per strada!

    da qualche parte ho letto che la capitana tedesca vuole emigrare in Australia, ma la non può fare quello che gli hanno permesso di fare in Italia, forse è poco informata sul trattamento che riservano a chi vuole immigrare clandestinamente in quel paese.

    Ma che c’entra il CSM: E poi l’avete letta l’ordinanza? Sapete che si tratta solo della decisione sulla misura cautelare? Sapete cos’è un’esimente e come opera? NO???? Ed allora che scrivete a fare??

    Dopo quello che ha fatto qui, in Australia non ce la farebbero neppure entrare: gli australiani sono gente seria e civile, mica una nazione da barzelletta come l’Italia, perché è questo che ci hanno fatti diventare i politici buonisti della sinistra e quei giudici di parte che non applicano le leggi, ma le interpretano …

    visto e considerato Salvini è il meno peggio, avrà anche il mio voto

    E…l’interesse degli italiani sarebbe? Quello di non fare entrare clandestini? Ed allora si dia una mossa! No perchè, siccome non distingue i naufraghi dai clandestini, succede che i primi li blocca, destando la riprovazione del mondo intero, i secondi gli entrano in casa continuamente sbarcando su mezzi propri, non sulle navi delle OO.NN.GG.

    Come giustamente qualcuno ha fatto notare, in Tunisia approdano in tutta tranquillità anche le nostre navi da crociera, quindi da dove scaturisce la “non sicurezza” dei porti tunisini?

    Che non ho intenzione di farmi prendere per i fondelli dai signori magistrati che utilizzano il loro potere per fare opposizione al politico di turno, che è sempre colui che viene democraticamente eletto dalla maggior parte del popolo. Oppure il sindaco di Palermo che mi fa vivere nella spazzatura ma se ne frega perchè non ha altro scopo nella vita di attaccare il ministro dell’interno.

    si questo governo finisce l’italia sara invasa da tutti questi migrandi che spacciano droga agrrediscono donne …salvini a raggione ma da solo non puo fare tanto dove la ministra della difesa dove a messo le navi per proteggere le acque territoriali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *