Siracusa, Covid: hub aperti anche a Capodanno - Live Sicilia

Siracusa, Covid: hub aperti anche a Capodanno

I centri effettueranno vaccinazioni e terze dosi anche il primo di gennaio, incrementate le postazioni per tamponi drive-in
LA CAMPAGNA VACCINALE
di
0 Commenti Condividi

CATANIA – Hub vaccinali di Siracusa e Portopalo aperti tutto il giorno di oggi, capodanno, per consentire ai cittadini di accedere alla vaccinazione anticovid. L’hub vaccinale di via Nino Bixio nel capoluogo sarà aperto dalle 8 alle 13 e dalle ore 15 alle 17, l’Hub di Portopalo dalle 8 alle 14. Lo ha disposto la Direzione aziendale estendendo anche per le prossime settimane l’apertura degli Hub vaccinali di Siracusa e Portopalo dal lunedì alla domenica e incrementando gli orari di apertura negli altri punti vaccinali della provincia.

Vaccini e nuove postazioni

L’obiettivo è accelerare la vaccinazione e soprattutto la somministrazione della terza dose di richiamo. Parallelamente la Direzione generale dell’Asp di Siracusa ha implementato tutte le azioni utili: dall’incremento delle potenzialità con il raddoppio delle postazioni aziendali per i test tamponi in drive in, all’ampliamento delle aperture dei centri vaccinali, al potenziamento delle postazioni operative del Gruppo Covid per la presa in carico e la gestione dei casi positivi e dei contatti.

Nuove postazioni di drive in per i tamponi sono state istituite a Siracusa all’ex Onp di contrada Pizzuta il martedì, giovedì e sabato dalle ore 9 alle ore 12, a Lentini presso lo stadio comunale di via Patti Largo Monreale il lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9 alle ore 12, a Noto in contrada Faldino il lunedì, mercoledì e venerdi dalle ore 9 alle ore 12. Un quarto punto permanente di drive in viene istituito presso il presidio sanitario di Pachino per due giorni la settimana nelle ore pomeridiane.

“Bloccare sul nascere la diffusione”

“Abbiamo proceduto all’assegnazione di ulteriore personale medico, infermieristico, amministrativo ed informatico – dichiara il direttore sanitario Salvatore Madonia – al reclutamento di personale sanitario biologo, odontoiatrico e di specializzandi, al coinvolgimento dei medici di medicina generale e dei pediatri, per accelerare non solo la campagna vaccinale anticovid ma anche la presa in carico dei casi di positività e le attività di contact tracing che da oggi saranno conformate alle nuove disposizioni nazionali”.

“Di fronte al nuovo incremento dei casi – dichiara il direttore generale Salvatore Lucio Ficarra – torna a essere di particolare rilevanza l’azione tempestiva di contact tracing che aveva subito un inevitabile sovraccarico dell’intero sistema a causa dell’aumento esponenziale dei contagi e dei tamponi rapidi che si è registrato nella provincia di Siracusa che stiamo superando con numerose azioni di potenziamento. L’obiettivo di tutti è bloccare sul nascere la diffusione del virus che può essere debellata soltanto con la vaccinazione di massa che ad oggi ha raggiunto nella nostra provincia l’80 per cento e la somministrazione della terza dose booster attestata ad oggi al 22 cento circa, che esortiamo tutti a fare nel più breve tempo possibile con l’augurio che il nuovo anno possa vederci fuori dalla pandemia”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.