Stancanelli e Bianco alla sfida dell'applausometro - Live Sicilia

Stancanelli e Bianco alla sfida dell’applausometro

Stamattina, durante la processione per l'Offerta della Cera, uno dei momenti più attesi: l'Applausometro, finito pari tra Stancanelli e Bianco. In mattinata la sfilata della carrozza del Senato: ecco chi è ruscito a sedersi (e chi no). Bianco ha commentato: "Mi sono emozionato" VIDEO. Su Twitter: #LiveSAgata

12 Commenti Condividi
Applausometro Sant'Agata

L'applausometro di Stancanelli e di Bianco

CATANIA – Testa a testa tra Stancanelli e Bianco questa mattina in Piazza Stesicoro per l'”Applausometro”, il momento in cui i politici sfilano davanti ai cittadini durante la processione per l’Offerta della Cera. Al passaggio delle personalità politiche più influenti, complice anche il saluto ai ragazzi diversamente abili dell’associazione “Come Ginestre”, i catanesi si lasciano andare ad un applauso più o meno lungo o più o meno intenso che dà misura – almeno nella tradizione dei festeggiamenti – della propria popolarità. Raffaele Stancanelli è arrivato per primo, subito dopo il saluto da parte dei Vigili del Fuoco. E’ stato accolto da un battito di mani intenso, simile a quello che ha salutato, dopo dopo, l’ex primo cittadino ed attuale candidato sindaco Enzo Bianco. Entrambi hanno lasciato il corteo e si sono avvicinati ai ragazzi in carrozzella, ricambiando sorrisi e strette di mano. Parità, perciò.

Niente applauso, invece, per tutti gli altri politici che hanno sfilato a ruota. Tra gli altri candidati sindaco, presente il candidato del Pd Giuseppe Berretta: “Oggi ho ammirato e respirato lo splendore della mia città – ha commentato sul proprio profilo Facebook –  il calore della gente per Sant’Agata… alla processione della cera c’é chi va solo per dovere, qualcuno per farsi vedere, io mi sono semplicemente sentito parte di una comunità”. Tra le altre personalità politiche di rilevo, il coordinatore del Pdl Giuseppe Castiglione ed il deputato regionale del movimento “La Destra – Alleanza Siciliana” Nello Musumeci.

Poco prima, la Carrozza del Senato ha sorpreso tutti con un’uscita anticipata rispetto all’orario tradizionale. Nella carrozza principale, la più grande, hanno preso posto il sindaco Stancanelli, il presdiente del comitato dei festeggiamenti Luigi Maina (che ieri sera ha ricevuto la Candelora d’Oro), il presidente del consiglio comunale Marco Consoli e gli assessori Sergio Serafini, Rita Cinquegrana e Carmencita Santagati. Con loro, come da tradizione, anche un piccolo catanese proveniente dai quartieri di periferia: il piccolo Francesco, che abita in via Palermo.”Ho solo 29 anni – spiega Sergio Serafini a LiveSicilia Catania – ed è stato un grande onore vivere questa sperienza. E’ stata una sorpresa assoluta: non avevo pensato nè chiesto di salire”.

Nella carrozza più piccola, invece, c’erano il segretario generale Gaspare Nicotri, e gli assessori Giuseppe Marletta, Santi Cascone, Carlo Pennisi e Santi Rando. Fuori, dunque, Angelo Moschetto, Sergio Parisi e Fabio Falco. “Vivo a Catania da 35 anni e mi sento catanese – aggiunge Carlo Pennisi – ed essere salito sulla carrozza è un grande segno di riconoscenza non per me ma per i Servizi Sociali”.

Per seguire la Festa su Twitter: #LiveSAgata

Guarda le foto di stamattina

 

 

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

12 Commenti Condividi

Commenti

    Allora visto che in questa città si fa DISINFORMAZIONE o NONINFORMAZIONE, la notizia ve la do io, e mi sono testimoni i circa 100 mila catanesi che oggi erano in piazza.
    Stancanelli ha compiuto la sua processione nel silenzio e nell’indifferenza generale.
    Bianco è stato accompagnato da un continuo e ininterrotto applauso lungo tutto il percorso dalla piazza Stesicoro a fin dentro la Cattedrale.
    Ci sono i video a testimoniarlo, questa è la notizia, i commenti fateli voi.

    Confermo, ero presente anch’io. Inoltre, anche dal video dell’articolo si nota che il calore con cui è stato accolto Enzo Bianco è di gran lunga superiore rispetto ai pochi applausi concessi a colui che, è bene tenerlo presente, è comunque l’attuale Sindaco di Catania in carica….spero ancora per poco!!!

    Parità ??! Ma l’avetevisto il video ?! Stancanll su applaudiva da solo e quando è passato bianco la gente applaudiva fortissimo!! Ma che dite??

    Che miseria la politica ridotta all’applausometro! Nella prima repubblica ci si confrontava sulle idee; oggi vince chi fa piu’ chiasso! STOP AL TELEVOTO!!

    Anche io ero li . A stancanelli nessun applauso. A Bianco quattro timidi applausi. Questa è la verità .

    nessuno ha applaudito stancanelli. io ero presente

    Né l’uno né l’altro !!
    Movimento 5 STELLE per cambiare davvero le facce in questa città.
    Basta con i soliti volti noti che si attaccano alle poltrone..

    ma quale applausi a Stancanelli!!!!!
    Se ne sono accorti tutti che quando passava Stancanelli non applaudiva NESSUNO!
    Invece Bianco aveva tanti applausi

    onore a STANCANELLI politico onesto !!! BIANCO ,RUTELLI E LA MARGHERITA viaaaaaaaaaaaa buuuuuuuu

    Credo sia meglio parlare di S. Agata e non dare spazio, in queste occasioni, a due persone che hanno dimostrato il loro fallimento. W S. Agata!

    Bianco non lo capisci che i catanesi non ti vogliono più’

    La festa di Sant’Agata è un bel momento per la città ma al passaggio dei politici la folla si lasciava andare ad insulti ed improperi. Aleggiano sentimenti di rancore e disprezzo per la politica che non lasciano margini di ricucitura nel breve periodo. Speriamo che i politici capiscano e si comportino in maniera coerente. Per smontare l’antipolitica bisogna procedere ad un profondo cambiamento di mentalità e di uomini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *