"A Roma deputati 'alzamano' | Così il M5s rischia di scomparire" - Live Sicilia

“A Roma deputati ‘alzamano’ | Così il M5s rischia di scomparire”

Luigi Sunseri

Duro sfogo del parlamentare regionale in una assemblea di attivisti e portavoce. "Abbiamo perso..."

Il caso
di
19 Commenti Condividi

PALERMO – Uno sfogo lungo poco più di cinque minuti per denunciare “il malcontento” che serpeggia nel Movimento cinque stelle siciliano, e il suo personale, ma anche per mandare un messaggio al “capo politico”, mai citato con nome e cognome, Luigi Di Maio: “Deve capire che bisogna ripartire dai territori e dalla Sicilia, altrimenti il movimento è destinato a scomparire”. Cinque minuti pesantissimi: una requisitoria da parte di uno dei deputati regionali più seguiti della provincia di Palermo, Luigi Sunseri, che fa una diagnosi lucida e allo stesso tempo impietosa della situazione nel movimento. Un J’accuse, intercettato da ‘Livesicilia’, con un affondo finale che è una scossa per tutti presenti, ma anche un messaggio agli assenti: “I deputati nazionali sono stati relegati a fare gli ‘alzamano’ a Roma – denuncia -. Votano senza avere portato una proposta di legge o un risultato per la Sicilia, la regione che ha concesso al movimento di essere al governo”. 

Constatazioni amare e sofferte da parte di chi rappresenta un pezzo importante di quello zoccolo duro del movimento che vive in una vasta porzione di territorio a est di Palermo: dentro ci sono città come Bagheria e Termini Imerese, dove i Cinquestelle da anni fanno il pieno di consensi a ogni appuntamento elettorale. Sunseri, che di quel territorio è espressione avendone anche condiviso diverse battaglie, parla a una assemblea provinciale organizzata ai Cantieri culturali della Zisa: in tutto un centinaio di partecipanti, alcuni dei quali arrivati anche per esprimere il proprio malcontento alla luce delle ultime espulsioni dei consiglieri a Sala delle Lapidi Giulia Argiroffi e Ugo Forello. L’incontro è a porte chiuse e per partecipare è necessario un accredito. Ci sono consiglieri comunali e di Circoscrizione, e con loro i quattro parlamentari regionali eletti a Palermo e provincia: Giampiero Trizzino, Salvatore Siragusa, Roberta Schillaci e il termitano Sunseri. Allo sfogo assiste anche il vicepresidente dell’Ars, Giancarlo Cancelleri, che pur ammettendo alcuni errori fatti dal movimento invita a guardare avanti con un atteggiamento costruttivo. Non ci sono i parlamentari nazionali (anche perchè la riunione è stata fissata nel bel mezzo della settimana dei lavori di Camera e Senato) che finiscono nel mirino delle critiche di Sunseri. Il deputato all’Ars parla davanti a una platea che lo ascolta in religioso silenzio: “Dispiace non ci siano – osserva -, li incontreremo e bisogna far capire che questa regione ha dato tanto e non può essere messa in secondo piano”.

Sunseri, che fa anche autocritica, mette in luce una situazione che ha portato gli eletti del movimento “a perdere contatto con il territorio”, anche perchè “inghiottitti” dagli impegni legislativi. Ne viene fuori una vera e propria crisi di vocazione tra le file degli attivisti pentastellati: “In molti comuni abbiamo perso attivisti storici che per tanti anni hanno portato avanti la baracca senza chiedere nulla in cambio”, esclama. Un quadro a tinte fosche che porta il deputato termitano a parlare senza mezzi termini di “crollo nei numeri”, ma la preoccupazione va al di là delle cifre elettorali: un calo viene percepito anche nel semplice “attivismo sul territorio”, una situazione “liquida” che ha portato alla “perdita di contatto” tra attivisti e portavoce. E all’orizzonte lo spauracchio della Lega, cresciuta alle ultime Europee: “Abbiamo mantenuto una percentuale molto alta ma loro sono arrivati al 20%. Dobbiamo riflettere”. La soluzione? Ritornare “a girare il territorio” e a “incontrare i meet-up”, per “riprendere” un contatto e un rapporto con la base. Diagnosi e cura racchiusi in cinque minuti, il tempo dirà se basteranno ai grillini palermitani per cancellare i malumori e tornare a essere l’isola felice del movimento.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

19 Commenti Condividi

Commenti

    Il M5S rappresenta la protesta di gente che non si riconosce nei partiti tradizionali. Senza sapere per chi vota regala il suo voto al Movimento ultimo arrivato. Movimento fatto di gente senza esperienza e sopratutto destinata da sempre a dire si oppure no al capo politico.

    ormai credo sia tardi per riprendere le redini, la gente ha capito che non avete ne arte ne parte nella politica, venite chi dale campagne, chi dagli stadi dove prima vendeva gelati e acqua e ora fate I politici del popolo, ma anche voi avete peccato di presunzione e ne pagherete il Prezzo piu alto, la scomparsa

    Attento che fra poco il buon Cancelleri ti farà espellere.

    il M5S ha perso il contatto con il territorio e con i giovani, il reddito di cittadinanza viene usufruito da coloro che il lavoro c’è lo avevano prima e dopo (in nero) si è visto dai blitz operati dalle forze dell’ordine, i miei 2 figli tutt’ora inoccupati non possono avere il rdc poiché io lavoratore dipendente con casa di proprietà e reddito sotto 22 mila euro non ho i requisiti richiesti dal rdc, invece chi è in nero sia moglie e figli è tutto OK. Mai più voterò per il M5S.

    “abbiamo perso il contatto col territorio”

    Avete fatto solo “palchi” alle elezioni, sul territorio non ci siete e non ci siete mai stati, vi vedete solo in campagna elettorale.

    Anzi, a dire il vero, spesso Vi Si Vede in ristoranti e bar, ma col taxi per carità …..

    Siete solo una castetta che, allo stesso modo degli altri, vi riciclerete in altro.

    Solo da voi poteva venire un ministro del lavoro disoccupato.

    Ormai pure loro si sono accorti di essere inutili

    Giusta la critica fatta da Luigi Sunseri. Purtroppo predica bene ma continua a non vedere come certi modi di fare allontanano l’elettorato. Piuttosto che riunirsi a porte chiuse avrebbero dovuto aprire le porte alla comunita”. I modi sono Democristiani ma non loro che continuano a dimostrare una totale incompetenza. Occorre che si facciano da parte a beneficio di altri che aspettano di essere eletti.

    Sunseri anche tu, finitela di prenderci in giro. Siete deputati regionali, avete la possibilità di dare tantissimo, di proporre, costruire, denuncuare e programmare e invece si assiste da parte vostra o il silenzio o solo spot o solo fesserie mediatiche o solo denunce fine a se stesse. Siete incapaci professionalmente e non avete avuto l’intelligenza di mettervi accanto persone brave che conoscono l’ambiente e la conoscenza della realtà ma vi attorniate di ragazzini bravi ma incapaci oppure di vecchi burocrati con la cancrena, quindi nessuno. Fatevi questa vacanza di 5 anni pagata da noi e poi andate a lavorare. Che forte delusione che ci avete dato. Un consiglio Sunseri, appogiatelo alla luce del sole il sig. Musumeci invece di fare finta di fare opposizione.

    Siete passati nel cielo della politica come una meteora .Apparsi e scomparsi.
    A Palermo , come opposizione non esistete , prendete posizioni di contestazione
    che si esauriscono subito dopo che le pronunciate . Eppure di problemi ne
    abbiamo tanti .La gente aspetta di vedere organizzare nei quartieri
    assemblee con i residenti , di fare bagaglio delle loro problematiche , loro
    stranamente sono avanti a voi di anni luce , e non vedendosi ascoltati dalla
    amministrazione , chiaramente speravano in voi , ma voi dove siete .
    Nell’immaginario collettivo siete considerati come gli altri politici , presi i
    voti , tirate a campare , lo stipendio arriva . Molti si sono accorti dell’inconcludenza
    della vostra posizione politica , concludendo avete deluso le aspettative di chi
    vi ha votato .

    L’unica cosa che potete fare è quella di ritornare al vostro lavoro, se ne avevate uno.

    Abbiamo bisogno di persone competenti, professionali e con provata esperienza, di alto profilo politico e morale.
    Abbiamo bisogno di gente qualificata, che in questi ultimi trent’anni ha dimostrato attaccamento viscerale a questa nostra terra martoriata, battendosi strenuamente per il bene, per il lavoro e per il progresso di tutti i siciliani.
    Qualche suggerimento…?

    Dove è finita la vostra propaganda elettorale “la voce ai cittadini ” ?
    Fatevi una ragione della vostra sconfitta elettorale , avete deluso
    gli elettori , che avevano creduto nel cambiamento di una politica
    vecchia , corrotta , impresentabile , traetene le conseguenze .
    Peccato un’occasione persa .

    Marcella gli elettori di cui parli sono tutti di estrema destra ma con un piccolo particolare o difetto, non hanno il coraggio o meglio non vogliono dare fiducia a due movimenti come Forza Nuova e Casa Pound che ormai sono presenti in tutte le elezioni italiane. Sarebbe giusto che prima o poi questa gente, lo ripeto die strema destra, indirizzi proprio il voto a coloro che meglio dei 5 stelle possano rappresentarli per le proprie idee.

    GAME OVER! Vorrà dire che vi consolerete con quanto avete guadagnato in questi anni…cifre a 5/6 zeri! Italiani e siciliani vergognosi (non voi ovvio, anzi siete stati bravi a prenderli per i fondelli per benino. E siccome non c’è mai fine al peggio, adesso è il tempo della lega).

    Leggo commenti di gente a cui mancano i vecchi tromboni exDC e PD con L che hanno distrutto la nostra terra… è vero la memoria è corta…

    Caro Ros , in questo caso il problema non è legato a forme di nostalgia piuttosto ad un dato semplice e preoccupante . Un esempio per tutti . L’onorevole Aldo Penna , persona assolutamente per bene , è stato eletto con decina di migliaia di voti senza che nessuno dei suoi elettori , a parte amici e parenti, lo abbia mai visto o abbia mai ascoltato un suo discorso . Certo ricordo bene che ciò avvenne perché in quel periodo rischiò la vita e rimase ricoverato a lungo in ospedale , e sono sicuramente contento che si sia risolto tutto per il meglio , ma rimane il fatto di aver vinto elezioni senza mai confrontarsi con il suo elettorato né tantomeno col suo avversario . Cioè sarebbe stato eletto anche l’ultimo degli improbabili ad una qualsiasi candidatura . Dico questo perché ciò si ripercuote anche a carattere nazionale in parlamento dove , appunto , il contributo per la nostra terra da parte loro è inesistente e quindi si risolve il tutto nel scaldare una sedia ultra dorata senza né arte e ne parte . La storia , dunque , si ripete . Forse era meglio quando chi mangiava lasciava quelle briciole che almeno lasciavano un minimo di dignità ai cittadini . Ora la dignità è messa sotto i piedi da provvedimenti inutili che invece di scuotere la gente li rende ancora più apatici e parassiti. SVEGLIAMOCI TUTTI , LA POLITICA NON ESISTE PIÙ. ESISTE SOLO UNIRE UN POPOLO CHE GIÀ , ALMENO A PAROLE , VUOLE LE STESSE COSE . RISPETTO E DIGNITÀ . Io non voglio più essere solo ” UN VOTO ” voglio essere partecipe costante di un vero cambiamento. Amiamo di più il nostro paese , per favore . Amiamolo come quando tifiamo per gli azzurri alla finale di un mondiale .

    Voglio dire a tutti i rosico i troll che scrivono soltanto bufale che io c’ero ed ho partecipata sin dal primo giorno e vi posso assicurare che siamo usciti più forti di prima, perché sappiamo valutare i nostri preghi e difetti, non facciamo come il signor Zingaretti che ride sempre nascondendosi dalle responsabilità che li incidono da tanto i partiti della seconda repubblica, come dicasanche del nostro sopportato alleato che ha schierato diversi mafiosi, che edere le cronache che ci indicano che restiamo l’unica speranza.
    Troll rosicate senza dignità, noi vi stiamo rendendo uomini liberi. Adesso un bel VAFFA non ve lo toglie nessuno.
    ARRIVEDER le stelle e forza i bibitari almeno lottano per migliorare L’ITALIA e gli italiani come voi. ⭐⭐⭐⭐⭐

    Benedetto sei in forte arretrato con la storia in quanto la mafia come organizzazione è ormai scomparsa da alcuni anni soprattutto qui in Sicilia, a meno tu non sia a conoscenza di fatti concreti che dovresti semmai denunciare a chi di dovere. Ti consiglio di aggiornarti.

    Benedetto, ma perché non ritorni a scuola a studiare un po di italiano, prima di scrivere castronerie?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.