Teatro Greco Siracusa, già 30 mecenati a sostegno - Live Sicilia

Teatro Greco Siracusa, già 30 mecenati a sostegno

Sono privati cittadini, professionisti, imprenditori, dirigenti, ma anche aziende italiane e straniere, presenti sul territorio e impegnate sul piano internazionale.
LA RACCOLTA FONDI
di
0 Commenti Condividi

SIRACUSA – Sono già trenta i mecenati del centenario che hanno aderito alla raccolta fondi straordinaria lanciata quest’anno dalla Fondazione Inda per sostenere la ripartenza della stagione al Teatro Greco di Siracusa, dopo la pandemia. Sono privati cittadini, professionisti, imprenditori, dirigenti, ma anche aziende italiane e straniere, presenti sul territorio e impegnate sul piano internazionale.

Grazie a una donazione liberale coi benefici fiscali prevista dall’Art Bonus, hanno voluto rinnovare la tradizione inaugurata cent’anni fa dai fratelli Gargallo di Castel Lentini, i due lungimiranti ottimati che federarono le migliori energie siracusane aprendo una pubblica sottoscrizione per assicurare sia la rinascita del Teatro Greco, dopo secoli di incuria e di abbandono, sia la messa in scena delle rappresentazioni classiche tratte dai capolavori dei tragediografi del V secolo avanti Cristo, Eschilo, Sofocle e Euripide.

I padri fondatori dell’Istituto nazionale del dramma antico cent’anni fa furono i protagonisti di una stagione straordinaria ai quali è dedicata la mostra multimediale, a cura di Marina Valensise e con la supervisione di Davide Livermore, sulla ripresa delle rappresentazioni classiche al Teatro Greco di Siracusa, dopo i sette anni di interruzione dovuti alla Grande Guerra e all’epidemia di febbre Spagnola, esposta a Siracusa a Palazzo Greco fino al 30 settembre 2022.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.