Trapani, tentazione Mancosu | Perticone saluta: “Giusto cambiare” - Live Sicilia

Trapani, tentazione Mancosu | Perticone saluta: “Giusto cambiare”

Quella del ritorno del sardo è un’eventualità presa in considerazione dal club. Il difensore si congeda.

calcio - serie b
di
0 Commenti Condividi

TRAPANI – Continua a tenere banco il mercato in casa Trapani. Dopo i rinnovi di Faggiano e Cosmi, in seno al club granata si studiano le strategie da adottare alla riapertura delle trattative per allestire una squadra che, come ribadito in più d’una occasione sia dal direttore sportivo che dal tecnico, avrà come primo obiettivo quello di mantenere la categoria. Per eventuali e successivi traguardi ci sarà spazio a campionato in corso. Per ripartire, il club granata potrebbe decidere di tornare all’antico. Una parola che, in questo caso, andrebbe a fare rima con Matteo Mancosu. Al momento è una tentazione, un’eventualità da prendere con le pinze ma che potrebbe trasformarsi in qualcosa di più. Per il sardo si tratterebbe di un riapprodo nella città falcata in grande stile, dopo le due stagioni e mezzo trascorse in granata tra il 2012 e il 2015.

Per il bomber cagliaritano Trapani rappresentò un trampolino di lancio verso la Serie A, poi disputata con le casacche di Bologna e Carpi. In Sicilia furono numerosi i traguardi raggiunti: a cominciare dalla promozione dalla Lega Pro alla Serie B nel 2013, con tanto di titolo di bomber del torneo strappato all’ultima giornata. L’anno successivo il bis, con 26 reti messe a segno al debutto tra i cadetti. Poi altre dieci reti prima della chiamata dei felsinei. Chissà che non possa essere un cavallo di ritorno a guidare il club di via Orlandini alla conquista di nuovi traguardi. Una seconda avventura che andrebbe a inserirsi nell’operazione Petkovic-Bologna: il club rossoblu ha sondato il terreno per comprendere le intenzioni di un Trapani che, nel frattempo, riscatterà il giocatore dal Catania per una cifra vicina ai 500 mila euro. Dopodiché si aprirà l’asta: anche se la richiesta di 10 milioni avanzata da Faggiano sembra un segnale per scoraggiare gli acquirenti e provare a mantenere in rosa il croato, a meno di offerte oggettivamente irrinunciabili.

Da un riscatto all’altro, ovvero quello di Igor Coronado. Il direttore sportivo lavora a una soluzione positiva anche per quanto riguarda il brasiliano: salvo novità clamorose, non dovrebbero esserci problemi coi maltesi del Floriana. Intanto, dopo l’ufficialità dell’interruzione del rapporto con la società granata, Romano Perticone si congeda salutando il popolo trapanese: “Ho aspettato qualche giorno per scrivere, cercando di mettere ordine tra le emozioni che questa stagione e che anche questi ultimi giorni mi hanno regalato. Emozioni fortissime. L’orgoglio per avere fatto parte di un gruppo in grado di far parlare di Trapani in tutta Italia. Le sensazioni, indescrivibili a parole, degli applausi del ‘Provinciale’ nel momento della delusione per la fine di un sogno. Il calore delle persone, che anche in questi ultimi giorni mi hanno mandato messaggi e manifestazioni d’affetto”.

Impossibile non fare riferimento alla scelta di abbandonare la realtà trapanese dopo un anno e mezzo ricco di soddisfazioni: “Lasciare Trapani è stata una decisione sofferta, ma serena, perché so che sto lasciando una realtà dove sento di aver dato tutto me stesso sempre, senza mai risparmiarmi, senza mai anteporre il mio interesse personale a quello della squadra. Colgo l’occasione per ringraziare il direttore, che ha tenuto a precisare come la mia non sia stata una scelta di tipo economico, ha influito sì la distanza da casa, ma in tutta sincerità, facendo i conti con me stesso, ho capito che era arrivato il momento di cambiare. Lascio dei compagni di squadra unici, che ringrazierò per sempre e che sono diventati degli amici anche fuori dal campo. Ringrazio mister Cosmi e il suo staff, la società e tutte le persone che lavorano per il Trapani, partendo dal Comandante. Auguro il meglio a questa città, calcisticamente e non solo, perché Trapani merita il meglio”.

Sarà anche quest’anno Spiazzo, in Trentino Alto Adige, la sede del ritiro pre-campionato del Trapani. I granata si ritroveranno il 12 luglio. Dal 28 luglio, dopo l’ultima amichevole programmata per il 27, sono previsti tre giorni di riposo (dal 28 al 30) per riprendere la seconda parte della preparazione a partire dal 31 luglio, sempre a Spiazzo, fino al 6 agosto. Quattro i test amichevoli già programmati per il mese di luglio, questo il programma:

Domenica 17 luglio ore 18.00 – Campo Sportivo – Spiazzo
Trapani-Terek Grozny

Mercoledì 20 luglio ore 17.30 – Moena
Fiorentina-Trapani

Domenica 24 luglio ore 17.30 – Campo Sportivo – Spiazzo
Trapani-Feralpisalò

Mercoledì 27 luglio ore 17.30 – Cles (Trento)
Trapani-Cremonese


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.