Tre cuccioli e un abbandono | Storia a lieto fine - Live Sicilia

Tre cuccioli e un abbandono | Storia a lieto fine

Erano stati abbandonati ma una pattuglia di carabinieri li ha salvati.

palermo
di
3 Commenti Condividi

PALERMO – Si è conclusa con un lieto epilogo la storia di tre piccoli cuccioli di razza meticcia, che sono stati notati da due carabinieri componenti una pattuglia del Nucleo Radiomobile di Palermo. L’attenzione dei militari dell’Arma, sin da subito, è stata attirata dagli acuti dei tre cuccioli di circa tre mesi, che impauriti e senza nessuno ad accudirli si erano già pericolosamente inoltrati verso la carreggiata stradale che conduce a Bellolampo dove il traffico era particolarmente intenso. I piccoli cuccioli, subito recuperati, sono stati nel frattempo accuditi dai militari della Gazzella dell’Arma e poi portati nel canile municipale di piazza Scaffa per l’accoglienza e le cure veterinarie. Sono in corso gli accertamenti per identificare l’autore dell’abbandono.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

3 Commenti Condividi

Commenti

    Gli abbandoni sono sempre più numerosi. Questa città, che non ha rispetto per gli umani (anziani e bambini), non ha rispetto per gli animali. Sono segni chiari di un degrado culturale e civile. Viviamo tra spazzatura e i nostri Amministratori di qualunque colore politico pensano soltanto ai loro interessi. La comunità è utile solo per arraffare voti nel momento delle elezioni. I palermitani e i siciliani tutti dovrebbero dire basta una volta per tutte, dimostrare la loro volontà subito senza attendere il bluff delle prossime elezioni.
    Plauso all’Arma dei Carabinieri che dimostra sempre sensibilità e attenzione alla cultura della civiltà, oltre a combattere la criminalità.

    Plauso all’arma dei carabinieri…..grazie

    Grazie ai Carabinieri che in questo caso hanno dimostrato anche grande sensibilità e amore oltre la ben nota e indiscussa serietà e professionalità. Bravi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *