Tre ordigni bellici trovati nel Bosco di Santo Pietro - Live Sicilia

Tre ordigni bellici trovati nel Bosco di Santo Pietro

Sui luoghi, le Guardie Ittiche-Venatorie dell’Associazione E.P.S., congiuntamente alla Polizia Provinciale di Catania.
IN AZIONE GLI ARTIFICIERI
di
0 Commenti Condividi

Nell’ambito di servizio venatorio, di repressione del bracconaggio e di tutela del patrimonio boschivo, sono stati rinvenuti 3 ordigni bellici inesplosi, posti alla base di una grossa quercia da sughero, in territorio di Caltagirone, C/da Molara, all’interno del Bosco di Santo Pietro, ai margini di una strada in terra battuta denominata “Percorso Sentiero Natura”.

Sui luoghi, le Guardie Ittiche-Venatorie dell’Associazione E.P.S., congiuntamente alla Polizia Provinciale di Catania. Gli esplosivi sarebbero stati rinvenuti da ignoti sui luoghi, considerata la vasta area interessata da buche di varie dimensioni, scavate presumibilmente da cercatori di materiali da collezione, dei quali avrebbero voluto disfarsi abbandonandoli in un luogo visibile.

Congiuntamente ai Carabinieri della locale stazione di Granieri, il personale operante concordava di transennare e mettere in sicurezza gli stessi luoghi in attesa della prossima rimozione da parte del Reparto Artificieri dei Carabinieri, apponendo nastro rosso-bianco e appositi cartelli monitori, essendo il punto del ritrovamento distante dalle abitazioni e difficilmente transitabile a causa delle cattive condizioni della strada, quindi non soggetto ad alto flusso di circolazione. 

Una specificità, il controllo del territorio realizzato dalle Guardie Ittico/Venatorie dell’E.P.S. Sezione Provinciale di Catania, che risulta essere prezioso nelle aree rurali e boschive, a tutela del patrimonio indisponibile dello Stato, che molto spesso integra e coadiuva con risultati importanti il lavoro degli Enti preposti al controllo, oramai sotto organico e  sempre più gravati da competenze ed incombenze.

Esempio di un Terzo Settore che si integra sempre più alle Istituzioni, per le quali il contributo risulta essere spesso proficuo e necessario per la conoscenza capillare del territorio dei cittadini attivi e attenti alla tutela dell’Ambiente circostante.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.